Bill Gates La Storia

BIOGRAFIA

Nato il 28 ottobre 1955 a Seattle, Bill Gates ha sviluppato fin da giovanissimo una passione per i computer e tutto ciò che possiede caratteristiche tecnologiche, fino ad arrivare (a soli tredici anni!) a sviluppare programmi in completa autonomia. Chiuso e solitario, passa intere giornate davanti a rudimentali computer, gli stessi che grazie a lui subiranno un fondamentale sviluppo e un colossale lancio sul mercato. Ma è proprio "smanettando" su quei lenti e laboriosi catafalchi che Bill Gates comincia ad intuire che il passo per una loro reale diffusione passa attraverso una semplificazione del linguaggio, ossia attraverso una "popolarizzazione" del modo in cui si danno le istruzioni alla fredda e "ottusa" macchina elettronica.
L'INIZIO DELLA SUA CARRIERA

Il presupposto da cui partì Gates (e con lui molti altri ricercatori o appassionati del settore) è che non tutti possono imparare i linguaggi di programmazione, sarebbe impensabile: bisogna dunque studiare un metodo alternativo, comprensibile a tutti. Come in una sorta di medioevo moderno Bill Gates si affida ai simboli, e, sulla scia di Mac, di Amiga e del progetto PARC, passa ad utilizzare le famose "icone", semplici simboli che è sufficiente cliccare con un dispositivo di puntamento, per mettere in funzione il programma che si desidera utilizzare. Ancora una volta, è la forza delle immagini ad imporsi.

Nel 1973 Bill Gates entra alla Harvard University dove stringe amicizia con Steve Ballmer (attuale presidente di Microsoft). Durante il periodo universitario Gates sviluppa una versione del linguaggio di programmazione BASIC per il primo microcomputer (il MITS Altair). Nel frattempo viene fondata Microsoft nel 1975, insieme all'amico Paul Allen, che in breve tempo assorbe quasi completamente le energie del giovanissimo Bill Gates.

I Primi Successi

Il principio che muove l'impresa di Microsoft è che il personal computer diverrà nel futuro un oggetto indispensabile, "presente su ogni scrivania e in ogni casa". Nello stesso anno, ad una velocità impressionante, effettua la prima vendita di software della Microsoft, cedendo a Ed Roberts (proprietario di una società chiamata "MITS" - Model Instrumentation Telemetry System) un "interprete Basic per Altair". Due cose sono state subito notate dagli osservatori del settore: la lotta alla pirateria informatica e la politica della sua società di cedere la sola concessione d'uso del software, non il codice del programma.

Membro dell'Homebrew Computer Club (un gruppo di appassionati di informatica che si ritrovava nel garage di Gordon French, a Menlo Park nella futura Silicon Valley), Gates lotta subito contro l'abitudine degli altri membri di copiare il software.

Quella che poi diverrà "pirateria informatica" allora era semplicemente l'abitudine di scambiarsi hardware e programmi insieme a suggerimenti e idee; ma anche allora, come oggi, Gates non sembrava gradire il fatto che nessuno volesse pagare quella licenza. La fortuna di Gates fu quella di capire che non si doveva cedere il software, ma solo la sua licenza d'uso: così nel 1977, quando la MITS passò dalle mani di Ed Roberts per essere incorporata nella PERTEC, quest'ultima tentò di rivendicare il possesso del programma, salvo venire smentita da un tribunale.

Un altro sodalizio importantissimo per l'ascesa di Gates nell'Olimpo dei multimiliardari è quello con la IBM, istituitosi nel 1980: l'allora semi-sconosciuto programmatore Basic venne contattato dal gigante americano, privo di un vero competente in fatto di programmazione.

La nascita di un nuovo sistema operativo

Senza un sistema operativo computer è praticamente inservibile, è solo una macchina incapace di muoversi. Sorprendentemente, dati i costi troppo elevati di investimento, la IBM rinunciò allo sviluppo di un proprio sistema operativo preferendo rivolgersi ad aziende esterne. Ad agosto di quell'anno Microsoft firmò un contratto di consulenza per la creazione di un sistema operativo da utilizzare sui Personal Computer IBM. Microsoft acquistò dalla Seattle Computer Products, il Q-DOS, "Quick and Dirty Operative System", un sistema operativo veloce, anche se non altamente sofisticato. Sarà questo a fare la fortuna di Microsoft, venendo incorporato in tutti i PC IBM con il nome di MS-DOS, a partire dal 12 luglio 1981.

L'ADDIO

Dopo trentatré anni di leadership, il 27 giugno 2008, rassegna ufficialmente le proprie dimissioni da presidente lasciando il suo posto al suo braccio destro Steve Ballmer. Da allora Bill Gates si dedica a tempo pieno insieme alla moglie alla sua Fondazione.

Created By
NELLO TRINCHESE
Appreciate

Made with Adobe Slate

Make your words and images move.

Get Slate

Report Abuse

If you feel that this video content violates the Adobe Terms of Use, you may report this content by filling out this quick form.

To report a Copyright Violation, please follow Section 17 in the Terms of Use.