Era l’anno 776 a.C. quando nel centro religioso di Olimpia situato nell’Ellade si disputarono le prime Olimpiadi,dedicate a Zeus Olimpio

I Giochi di Olimpia avevano un ruolo centrale nella vita sociale: infatti dal 400 a.C. il quadriennio olimpico divenne il metro prevalente dei Greci per misurare il tempo.
Oltre alle gare atletiche era importante anche l'aspetto religioso. La partecipazione alle diverse discipline individuali acquisiva valore solo se coronata dalla vittoria; i premi simbolici come il ramoscello di ulivo erano assegnati solo ai vincitori.
Lo spirito olimpico ha sempre impressionato profondamente l'immaginario collettivo, sia nella Grecia classica sia in occasione dei Giochi moderni, che sono stati fatti rinascere dal barone Pierre de Coubertin nel 1896.
Questo "spirito" dovrebbe identificarsi con un ideale di concordia e di pacificazione sovranazionale, in omaggio al principio greco della "tregua sacra".
Oggi le olimpiadi sono segnate da strumentalizzazioni ideologiche, nazionalismi, contestazioni, boicottaggi e atti terroristici in relazione al momento storico in cui si sono svolte. Le edizioni olimpiche caratterizzate da una più evidente influenza della politica internazionale sono tre:
Berlino 1936
Città del Messico 1968,con la protesta dei Black Power e il massacro studentesco di piazza delle Tre Culture
Monaco di Baviera 1972, pesantemente condizionata dall'attentato di terroristi palestinesi contro alcuni atleti israeliani.
tutt'ora le olimpiadi sono contrassegnate da episodi di contrasti ideologici e politici come quello che ha coinvolto l'atleta egiziano El Shehaby ,il quale, durante le olimpiadi di Rio 2016, si rifiutò di salutare il rivale israeliano Or Sasson.

Made with Adobe Slate

Make your words and images move.

Get Slate

Report Abuse

If you feel that this video content violates the Adobe Terms of Use, you may report this content by filling out this quick form.

To report a Copyright Violation, please follow Section 17 in the Terms of Use.