Loading

Wedding Time. Wedding Style REGOLE DI STILE E Idee di look per GLI invitati A NOZZE

Alzi la mano chi non ha ricevuto un invito a nozze, per questa Primavera/Estate. Non parliamo di proposte strappalacrime da parte di fidanzati iper-romatici, ma dei veri e propri inviti a matromoni... altrui.

Nella bella stagione, abbondano le cerimonie.

Ma cosa indossare, per non sbagliare?

Eccoci a darvi una serie di semplici consigli di stile e a suggerirvi una serie di idee di look, per esibire un outfit perfetto, ai numerosi matrimoni che - certamemente - avrete in programma da qui a fine estate.

La regola generale è: eleganza e sobrietà.

I COLORI

Evitate le cromie sgargianti, per non togliere attenzione agli sposi.

Il rosso, NO.

Parla di passione e cattura l'attenzione. Caratteristiche del tutto inadatte a un matrimonio.

Il bianco? Vietato!

Appartiene in esclusiva assoluta alla sposa. Nient'altro da aggiungere.

Il nero? Mai da solo

In altre parole: no al total black. Ma, se al nero non riuscite proprio a rinunciare... allora trasformatelo con accessori colorati o fantasia.

Fantasie floreali e colori pastello sono grandi classici, sempre perfetti.

LE FORME

Mai presentarsi a un matrimonio con un look provocante o troppo vistoso.

Questo vuol dire: no a super minigonne e microshorts, no a trasparenze e aderenze, no a scollature e ampi spacchi.

Puntate su tagli discreti: un abito da cocktail o una tuta intera; un pantalone palazzo o un tailleur giorno.

Per la sera, l'abito lungo è la soluzione.

LE SCARPE

Il tacco è quasi d'obbligo, ma tutto dipende dalla location.

Di giorno e all'aperto - in un parco dal prato sconfinato - sono ideali i tacchi quadrati (o - perché no!? - le mules rasoterra - purché raffinatissime). Di sera o in uno spazio chiuso - al sicuro da eventuali zolle di erba -, è possibile osare con pumps e decolleté. Perfette, che le slingback (vere protagoniste della stagione).

Scegliete calzature di classe, ma comode, per non rovinarvi la festa a causa del male ai piedi.

LA BORSA

La borsa dev'essere mini: una pochette con tracolla per il giorno; una clutch gioiello, per la sera.

Un fazzoletto per le lacrime al momento del 'Sì', un cellulare per le foto di rito, un lipstick per il dopocena. Non serve altro, nella borsetta dell'invitato a nozze.

La borsa è piccola - anzi mignon - e non è (più) abbinata alle scarpe: è l'accessorio che rompe lo stile

IL CAPPELLO

Re dell'eleganza, il cappello è così nobile!

Secondo il galateo, però, andrebbe indossato solo nel caso in cui lo indossi la madre della sposa.

Andrebbe scelto solo per le cerimonie estive, che hanno luogo all'aperto e di mattina. Sarebbe, quindi, da evitare in caso di cerimenia serale.

E la veletta? Vietata, per le cerimonie che hanno luogo in mattinata.

Scegliete un cappello dai toni pastello ed evitate design troppo eccentrici.

IL MAKE UP

Il trucco pastello è perfetto, sempre. Romantico e delicato come l'occasione, colora le palpebre con soffici ombretti abbinati all'abito e definisce le labbra con rossetti neutri.

Il trucco nude è raffinato, semplice e contemporaneo... ma per niente facile da portare. Perché? Perché richiede pelle e sopracciglia perfette. La sua versione più glamour pone al centro dell'attenzione le labbra, con un rossetto opaco bordeaux, o con un lipstick glossy pesca.

Di giorno, puntate sul nude look; la sera, largo allo smoky eye

VIETATO ECCEDERE.

Niente scolli all'ombelico e spacchi inguinali. Niente stiletti alla schiava allacciati fino al ginocchio. Niente piume e lustrini. Niente rosso e niente bianco.

Non parliamo di presentarsi in chiesa o in municipio con un look modesto e dimesso... semplicemente

non esagerate.

Un matrimonio è una festa, è vero. Ma - a meno che non sia tu a pronunciare il fatidico 'Sì' - l'unica vera star dev'essere la sposa.
L’esagerazione s’addice solo in amore (Francis Bacon)

Report Abuse

If you feel that this video content violates the Adobe Terms of Use, you may report this content by filling out this quick form.

To report a copyright violation, please follow the DMCA section in the Terms of Use.