RICERCA DI CARLO MAGNO Federico Ferragatta

Carlo era figlio di Pipino il Breve e alla sua morte, nel 768, salì al trono e prese il comando. Ma Carlo ebbe delle rivalità con suo fratello Carlomanno, allora cercò degli alleati: nel 770 sposò Ermengarda, figlia del re longobardo Desiderio. Un anno dopo Carlo non la volle più come sua sposa: Desiderio attaccò i territori del Papa ma Carlo lo aiutò sconfiggendo il re longobardo.

Nel Natale del 800 il Papa Leone lll fece di Carlo Magno l'Imperatore del "Sacro Romano Impero".

Egli conquistò altri territori espandendo il suo Regno. Il territorio si estendeva dalla Spagna alla pianura d'Elba fino a Roma.

Nel 774 Carlo si fece proclamare Re dei Franchi e dei Longobardi. L'Impero era troppo grande perché lui lo riuscisse a controllare, pertanto decise di dividere i territori in Feudi: C'erano le Contee governate dai conti, che si trovavano nelle zone interne dell'impero, e le Marche controllate dai marchesi, che si trovavano nelle zone di confine. Entrambi erano amici personali dell'imperatore e avevano potere diretto sui sudditi:riscuotere le tasse e amministrare il governo. Carlo Magno per verificare l'operato dei conti e dei marchesi mandava i Missi Dominici. Per fare in modo che i suoi aiutanti gli fossero fedeli veniva fatta una prova che prendeva il nome di "omaggio". Se la si superavano diventava vassalli di Carlo Magno a patto che loro combattessero per lui e lo aiutassero nel momento del bisogno. A loro volta i grandi vassalli potevano ricevere l'omaggio da parte di altri vassalli minori: i valvassori.

Carlo fu chiamato "Magno" per le sue imprese storiche: introdusse le scuole pubbliche nei monasteri per imparare a scrivere, perché egli era analfabeta e per lui era molto importante la cultura e introdusse di nuovo la scrittura Latina. Aiutò il Papa in diverse occasioni e da questo fu nominato "Sacro Romano Imperatore", inoltre sconfisse i Longobardi e si fece proclamare loro re. Infine fu anche un abile stratega sia in ambito politico che militare.

SITOGRAFIA: doc.studenti.it, www.bibliolab.it

Made with Adobe Slate

Make your words and images move.

Get Slate

Report Abuse

If you feel that this video content violates the Adobe Terms of Use, you may report this content by filling out this quick form.

To report a Copyright Violation, please follow Section 17 in the Terms of Use.