Sansepolcro,città d'arte reportage didattico

Sansepolcro è rinomata per essere una piccola città d'arte. Situata al centro Italia a confine con l'Umbria, Sansepolcro si caratterizza per un succedersi di antichi palazzi medioevali, con le caratteristiche torri, per le sue Chiese con i loro tipici campanili; per l'eleganza e la semplicità degli elementi architettonici. Un centro storico che ha conservato sino ai giorni nostri lo stile del più grande artista di questa terra: Piero della Francesca.

Ma Sansepolcro non è solo la patria di Piero della Francesca: La sua ricca storia artistica e culturale si lega ai nomi di Dionisio Roberti, Luca Pacioli, un importante matematico.

IL GIARDINO DI PIERO DELLA FRANCESCA

Camminando per una delle sue vie principali ci troviamo davanti al Giardino di Piero della Francesca. Per ricordare il suo più grande artista Sansepolcro ha deposto nel giardino vicino a quella che viene considerata la sua casa natale, il monumento ad opera di Arnaldo Zocchi, scultore fiorentino non molto conosciuto, autore anche di una delle quattro Vittorie alate del Vittoriale a Roma a cui fu commissionata per il 400° anniversario della morte dell'artista nel 1892.

Il giardino si trova , come già accennato nel centro della città, vicino alla Chiesa di San Rocco e al museo di Aboca Erbe. Al centro del parco si erige la statua del pittore. L'uomo è raffigurato con un pennello e una tavolozza in mano, intento nel dipingere. La statua è in marmo bianco.

Continuando a camminare, ci troviamo di fronte ad una lunga scalinata, al termine della quale si intravede un porticato, ed ecco il monumento più bello di Sansepolcro: la Fortezza Medicea.

LA FORTEZZA MEDICEA

La Fortezza è di proprietà privata e non è facile visitarla. E' una costruzione militare edificata nel sedicesimo secolo per ordine della famiglia Medici, ad opera di Giuliano da Sangallo. La fortezza è caratterizzata da quattro puntoni di varia dimensione con una forma " a cuore" che è un modo tipico di questo architetto. I puntoni si chiamano : il puntone di Santa Maria che da verso la città, il puntone di San Leo caratterizzato dalla presenza di una pianta, il puntone di San Casciano che differisce dagli altri per avere il tetto ed infine il Puntone del Belvedere che è il più grande ed è quello da cui si può ammirare tutta la città e la vallata.

Internamente la Fortezza è costituita da un cortile interno con al centro un pozzo profondo. Assomiglia infatti ad una città in miniatura perché in presenza di attacchi nemici si sarebbe potuta gestire senza l'aiuto della città

Queste sono solamente alcuni dei monumenti della nostra città che abbiamo incontrato durante una piovosa giornata di dicembre , la fortezza avrebbe meritato maggiore attenzione ma come abbiamo già detto non è aperta al pubblico e le foto speriamo un giorno di poterle fare di persona.

Made with Adobe Slate

Make your words and images move.

Get Slate

Report Abuse

If you feel that this video content violates the Adobe Terms of Use, you may report this content by filling out this quick form.

To report a Copyright Violation, please follow Section 17 in the Terms of Use.