I Sistemi Operativi La Storia dei sistemi operativi

Il direttore d’orchestra del software. Il sistema operativo è un programma informatico progettato per semplificare l’interazione dell’utente con il computer: mette a disposizione semplici istruzioni per controllare il funzionamento della macchina e assegna, di volta in volta, porzioni di memoria del computer alle diverse applicazioni.

I sistemi operativi sono divisi in quattro grandi generazioni:

  • Prima Generazione: Prima degli anni 50 gli elaboratori non avevano un vero e proprio sistema operativo, quindi i programmi venivano o scritti uso per uso o scritti su schede perorate che venivano lette dalla macchina. Tutto questo in linguaggio macchina ovviamente.
  • Seconda generazione: dagli anni 50 circa alla metà degli anni 60 iniziano ad aversi dei veri e propri accenni di sistemi operativi, come la programmazione batch. Anche se il loro avviamento e le loro letture risultavano ancora troppo lente.
  • Terza generazione: Metà degli anni 60 inizio anni 80 si ha la terza generazione si Sistemi operativi, in cui viene introdotta per la prima volta il multitasking. Questa funzione prevedeva parallelizzazione delle operazioni, che riduceva enormemente i tempi di esecuzione.
  • Quarta generazione: ultima e più recente generazione di sistemi operativi è quella che abbiamo attualmente adesso. Novità di questi sistemi operativi è la presenza della GUI (Graphic User Interface) che permette un'enorme accessibilità e un facile utilizzo da parte di tutti.

Made with Adobe Slate

Make your words and images move.

Get Slate

Report Abuse

If you feel that this video content violates the Adobe Terms of Use, you may report this content by filling out this quick form.

To report a Copyright Violation, please follow Section 17 in the Terms of Use.