Analisi Proiettiva Comportamentale migliorare l'usabilità - controllare le spese

Ho creato la APC per fare consulenza ai miei clienti. C'era bisogno di dati oggettivi nella telefonia aziendale, dati che non c'erano. C'era bisogno di indagare in modo approfondito sulle reali esigenze di business e non sui pareri del venditore o della segretaria. I trend dimostrano che le telecomunicazioni sono oggi uno dei 4 pilastri portanti delle aziende. Scegliere il consulente sbagliato, l'operatore o il prodotto sbagliato può essere un danno immenso per il fatturato annuale. Può essere un primo passo verso la tomba.

Dr. Mattia Pastrello - www.TeLLefonia.com

Fase 1

La prima fase investiga il passato e il presente della tua telefonia aziendale.

1.1

L'analisi proiettiva comportamentale (APC) parte da uno studio quantitativo dei costi aziendali pregressi tramite un modello matematico proprietario e grazie all'ausilio di rinomati software statistici.

1.2

Segue lo studio dei risultati di un tuo questionario comportamentale qualitativo atto a fornire una visione globale sull'utilizzo degli strumenti aziendali.

Si procede quindi con l'incrocio di tali dati per estrapolare un valore grezzo che possa mettere in correlazione l'analisi quantitativa dei costi e la qualitativa comportamentale.

1.3

Potrai così ottenere una precisa numerica di valutazione sull'attuale condizione degli strumenti aziendali presenti.

La fase 2

La seconda fase lavora sul presente e il futuro della tua azienda.

Le analisi ci permettono di chiarire quali sono gli strumenti essenziali e sottolineare le funzionalità chiave partendo direttamente dalla tua ottica, quella dell'Amministratore.

2.1

Il primo dei tre passaggi è composto da una batteria di questionari che assegna un valore ad ogni strumento chiave nello sviluppo del tuo business.

2.2

Segue un incrocio fra i coefficienti ottenuti nella fase 2.1 e i risultati del punto 1.3. Ottieni un punteggio complessivo che descrive la bontà dell'offerta in relazione alle reali esigenze di sviluppo a medio e lungo termine della tua azienda.

2.3

L'ultimo step è, alla luce dei dati ottenuti, confezionare una nuova offerta migliorativa per la tua azienda.

2.3.1

Utilizzo strumenti incrociati per la verifica di coperture fisse e mobili. Creo un output organico di parametri utili al cliente.

Fase 3

L'ultimo passo della APC è il confronto fra i dati.

Creo di uno schema globale riassuntivo di tutte le voci.

Redigo un paragrafo con le conclusioni in massimo 2000 parole.

Il processo era inizialmente fatto a mano. Era un lavoro sartoriale che portava via manciate di ore lavoro. Sembra pazzesco, ma anche scegliere una Fibra o l'altra, può essere cruciale. APC è oggi un sistema automatizzato che richiede 1/10 del tempo di una volta, questo grazie alla tecnologia e al modello matematico creato.

Dr. Mattia Pastrello - www.TeLLefonia.com

Created By
Mattia Pastrello
Appreciate

Credits:

Created with images by FirmBee - "office tax business" • WDnetStudio - "digital marketing emarketing the positioning of the" • FirmBee - "office tax business" • DonkeyHotey - "Earth Horizon"

Made with Adobe Slate

Make your words and images move.

Get Slate

Report Abuse

If you feel that this video content violates the Adobe Terms of Use, you may report this content by filling out this quick form.

To report a Copyright Violation, please follow Section 17 in the Terms of Use.