Azienda vitivinicola Lusenti Marika Lancini 2ªT

Le lavorazioni sono decisamente differenti per tipologie di vini, ma sempre nel segno del rispetto per le caratteristiche dei vitigni e le annate. Anche in cantina, come in vigna, il lavoro dell’uomo interviene il meno possibile sull’uva, senza accelerare i processi naturali di trasformazione dell’uva in vino.

Ecco alcune delle bottiglie più importanti prodotte in questa cantina:

Malvasia "Bianca Regina" - bianco

Vitigno: Malvasia di Candia Aromatica

Abbinamenti: formaggi saporiti e leggermente stagionati, ravioli e tortelli a base di zucca, carni bianche al curry, baccalà alla vicentina.

Vinificazione: le uve vengono selezionate e raccolte in cassetta, dopo la pigiatura e la diraspatura il mosto viene lasciato a contatto con le bucce per tre o quattro giorni a freddo. Dopo una leggera pressatura il mosto viene travasato in piccole botti di legno per 9 mesi. Dopo l’assemblaggio e l’imbottigliamento il vino resta in affinamento in cantina per almeno 9 mesi.

Bonarda "La Picciona" - rosso

Vitigno: Croatino

Abbinamenti: stufato d’asino e polenta, il brasato alla bonarda, arrosto di maiale ripieno in crosta di pane.

Vinificazione: le uve accuratamente raccolte in cassetta, vengono diraspate e poste a fermentare a contatto con le bucce in tini di acciaio per due o tre settimane, ad una temperatura di 20° effettuando un paio di follature al giorno. A fine fermentazione il vino viene travasato in botticelle di rovere dove rimane per almeno 12 mesi. Successivamente viene imbottigliato e affinato in cantina per almeno 12 mesi.

Pinot Nero spumante - rosè

Vitigno: Pinot Nero

Abbinamenti: è consigliabile a tutto pasto, crudità di pesce, crostacei, carni bianche.

Vinificazione: dopo la raccolta e la diraspatura il mosto resta a contatto con le bucce a freddo per qualche ora. Successivamente viene effettuata una leggera pressatura, il mosto che se ne ricava fermenta a temperatura controllata. In primavera il vino viene elaborato con il Metodo Classico che prevede la rifermentazione in bottiglia. L’affinamento è a contatto con i lieviti per almeno 36 mesi, dopo la sboccatura le bottiglie riposano in cantina ancora 2/3 mesi.

Report Abuse

If you feel that this video content violates the Adobe Terms of Use, you may report this content by filling out this quick form.

To report a Copyright Violation, please follow Section 17 in the Terms of Use.