Loading

E' tempo di raccolta... i vigneti, la vendemmia...

I primi germogli di una nuova annata, da ricordare o da dimenticare... chissa'.

l'alberello di pantelleria

Potatura ad alberello strisciante, PATRIMONIO UNESCO dal 2014, lo Zibibbo e' il vitigno padre di tutti i nostri VINI DOC.

...ECCOLO E' PRONTO PER ESSERE VENDEMMIATO. ORA TOCCA ALL'UOMO, LA NATURA HA FATTO CIO' CHE DOVEVA E CIO CHE POTEVA

Piegati, quasi inginocchiati per la raccolta, tanto e' prezioso questo frutto, grappolo per grappolo, vite per vite.

i colori sono quelli del sole, la dolcezza e' quella di pantelleria... avete mai assaggiato niente di piu' buono?

Le uve migliori, a livello di grado zuccherino, vengono poste in appassimento naturalmente al sole, cosi' come vuole il disciplinare di produzione del Passito di pantelleria

Il vino <<Passito di Pantelleria>> deve provenire da uve sottoposte in tutto o in parte, sulla pianta o dopo la raccolta, ad appassimento al sole. E' consentita la protezione delle uve da eventuali intemperie.

sono sufficienti una ventina di giorni affinche' le uve raggiungano l'appassimento necessario per la produzione del PASSITO. E' importante che le temperature siano alte ma non altissime, l'umidita' bassa e la ventilazione leggera ma costante. Durante Tale periodo le uve vengono monitorate giornalmente e all'occorrenza girate, manualmente, per consentire un appassimento uniforme

appena terminato l'appassimento, le passole vengono rientrate e avviate alla SCOCCIOLATURA, ossia alla separazione manuale degli acini dai raspi... E' un lavoro di pazienza ma di enorme importanza, adesso dipende da loro la cessione degli zuccheri

intanto in cantina e' tutto pronto per la vinificazione dello zibibbo fresco che fara' da base per il passito....