Loading

Niente di nuovo, o un rinnovato appello alla sequela di Cristo oggi?

La prima reazione, dopo una rapida occhiata alle quattro preferenze, può essere l’impressione che non portino niente di nuovo; per cui, continueremo la nostra vita come prima... No, diamo un’altra occhiata, con cuore aperto, oltre ogni lassismo e insidioso scetticismo...

1. Comincio la mia preghiera, chiedendo la Grazia: di sentire un entusiasmo rinvigorito nella sequela di Gesù e nel servire il Suo Regno nella Compagnia di Gesù oggi.
2. Nella memoria del mio cuore, ritorno all’iniziale entusiasmo che mi ha fatto entrare nella Compagnia per mettermi alla sequela di Gesù. Desidero sentire ancora quel fuoco, come se fosse la prima volta.

Passando lungo il mare della Galilea, vide Simone e Andrea, fratello di Simone, mentre gettavano le reti in mare; erano infatti pescatori. Gesù disse loro: “Seguitemi, vi farò diventare pescatori di uomini.” E subito, lasciate le reti, lo seguirono. (Mc 1: 16-18)

3. Con questo atteggiamento, considero il significato delle PAU per la Compagnia oggi.

«La vicenda che abbiamo vissuto ha la sua fonte nei venti di rinnovamento ecclesiale che lo Spirito suscitò nel Concilio Vaticano II, presente e attivo anche oggi nella Chiesa. È lo stesso Spirito che ha operato nelle Congregazioni Generali, dalla 31ª alla 36ª, portando la Compagnia a un esigente processo di rinnovamento spirituale e apostolico.»

«Abbiamo iniziato con molti dubbi e preoccupazioni, senza conoscere bene il cammino, cercando di superare gli scetticismi. ... Ma anche noi abbiamo trovato un’unità di desiderio, una passione comune di servire Gesù»

«Le Preferenze Apostoliche Universali... sono il frutto di una elezione. ... con l’intenzione di trovare il modo migliore per collaborare alla missione del Signore.»

«Le riceviamo come missione della Chiesa attraverso il Santo Padre Francesco, che le ha approvate confermando il discernimento in comune realizzato dal corpo apostolico. ... Le preferenze vogliono dare il via a un processo di rianimazione vitale e di creatività apostolica, che ci renda migliori servitori della riconciliazione e della giustizia.»

«Nei prossimi dieci anni le preferenze che seguono guideranno l’incarnazione, in tutti i nostri servizi apostolici, della missione di riconciliazione e di giustizia alla quale, insieme ad altri, siamo stati inviati.»

  • Qual è stata, finora, la mia disposizione interna riguardo alle PAU?
  • Che cosa desidero che si trasformi in me per una loro ricezione più aperta e generosa nella mia vita e nel mio lavoro apostolico?
Rifletto su queste domande e ne parlo con il Signore.
4. Con il mio spirito trasformato dalla preghiera, rileggo ora: i paragrafi inziali della lettera del P. Generale (p. 1) e la sezione II. Guidati dallo Spirito (pp. 6-8).

Report Abuse

If you feel that this video content violates the Adobe Terms of Use, you may report this content by filling out this quick form.

To report a copyright violation, please follow the DMCA section in the Terms of Use.