I dieci comandamenti di Caterina Ricci, Raffaele D'Orlando, Joyce Bulgarelli, Jacopo Perin

  1. Non avrai altro Dio fuori di me.
  2. Non nominare il nome di Dio invano.
  3. Ricordati di santificare le feste.
  4. Onora il padre e la madre.
  5. Non uccidere.
  6. Non commettere atti impuri.
  7. Non rubare.
  8. Non dire falsa testimonianza.
  9. Non desiderare la donna d'altri.
  10. Non desiderare la roba d'altri.
Non avrai altro Dio fuori di me
Primo comandamento

Per noi significa che bisogna credere, confidare e rivolgere solo al signore le nostre speranze. Solo lui ci ascolta perché è l’unico a cui dobbiamo pregare. Il signore ci ascolta e ci ama. Ci perdona e ci resta vicino in ogni momento, che sia difficile o che sia facile.

Non nominare il nome di Dio invano
Secondo comandamento

Per noi significa che in qualsiasi frase non vi si deve trovare in nessuna frase il nome di Dio se non si ´in chiesa o si sta parlando della religione. Non bisogna nominare il nome di Dio invano quando si ´arrabbiati, quando si è in crisi. Quindi non bisogna imprecare o bestemmiare. Perché Dio è sempre vicino a noi e non ci lascia mai perciò noi non dobbiamo rendergli onore.

Ricordati di santificare le feste.
Terzo comandamento

A quei tempi il sabato era il giorno festivo in cui non si doveva fare niente. Ci si doveva solo riposare. Serviva a sacrificare a Dio un giorno della settimana. Serviva per ricordarsi del settimo giorno quello in cui Dio dopo aver creato tutto si riposa, fatto narrato nella Genesi. Per noi non ha senso perché nella nostra settimana il nostro settimo giorno è la domenica, ma per loro era il sabato. Infatti in questo giorno pregavano Dio solo ed esclusivamente.

Onora il padre e la madre
Quarto comandamento

La nostra interpretazione vuole dire che il padre e la madre vanno ascoltati e bisogna rispettarli e ringraziarli per ciò che ci fanno e ci hanno insegnato.

non uccidere
Quinto comandamento

Per noi significa che non bisogna uccidere perchè uccidere non porta a premi o a riconoscenza e inoltre chi viene ucciso in teoria va in un mondo migliore. Infine uccidere è un peccato mortale.

non commettere atti impuri
Sesto comandamento

Per noi significa che chi commette certi atti che non sono bene accetti porta solo a un allontanamento da Dio e una vita oscura lassù.Questo comandamento, ci chiede di rispettare il nostro corpo e ci invita a percorrere una strada che a volte è impervia e faticosa come un sentiero di montagna, porta a realizzare nella nostra vita la purezza: è una conquista molto impegnativa ma possibile.Se l'uomo offende Dio col peccato, lo fa, per lo più, attratto dal piacere. La difficoltà di regolare l'istinto del piacere è grande, specialmente nei riguardi del piacere procurato dalle sensazioni gustative e dalle percezioni tattili, e tra queste, la mancanza più grave è il vizio della lussuria.

non rubare
Settimo comandamento

Ciò significa che chi ruba, ha peccato e la fiammella che brucia nel tuo cuore(Dio) s'indebolisce. Inoltre rubare è un peccato perchè il signore ci ha dato quello che abbiamo bisogno per vivere e non ci serve di più.Il settimo comandamento rientra in quei precetti indispensabili per avere la vita eterna. Si legge nel Vangelo di Matteo: "Se vuoi entrare nella vita, osserva i comandamenti: non uccidere, non commettere adulterio, non rubare, non testimoniare il falso, onora il padre e la madre, ama il prossimo tuo come te stesso". (Mt 19,17-19).

Non dire falsa testimonianza
Ottavo comandamento

E' come dire bugie. Mentire non porta al bene perchè poi quando si scopre la verità si finisce in guai seri. Mentire poi non serve con Dio, perchè lui sa tutto.

non desiderare la donna d'altri
Nono comandamento

Non commettiamo adulterio. A quei tempi si rischiava la lapidazione.

non desiderare la roba d'altri
Decimo comandamento

Significa che non bisogna volere la roba d'altri, perchè la tua ce l'hai già. Se non la si ha però comunque la si deve cercare, essere se stessi e non ferire gli altri rubando cosa hanno.

Report Abuse

If you feel that this video content violates the Adobe Terms of Use, you may report this content by filling out this quick form.

To report a Copyright Violation, please follow Section 17 in the Terms of Use.