VULCANI IN ITALIA

IL VULCANO E' UNA SPACCATURA TERRESTRE ATTRAVERSO LA QUALE VIENE EMESSO IL MAGMA.

IL VULCANO E' COSTITUITO DA: UN CRATERE, UN CONO VULCANICO, UN CAMINO VULCANICO E UN BACINO MAGMATICO.

LE QUATTRO FASI DI ERUZIONE SONO: LA FASE PREMONITRICE, ESPLOSIVA, DI DEIEZIONE ED EMANAZIONE.

  • IN ITALIA ESISTONO ALMENO 10 VULCANI ATTIVI, OSSIA CHE SI SONO RISVEGLIATI ALMENO UNA VOLTA NEGLI ULTIMI 10 MILA ANNI, QUESTI SONO: ETNA, STROMBOLI, VESUVIO, VULCANO, ISCHIA, LIPARI, EMPEDOCLE E VULCANO DEI COLLI ALBANI. IN QUESTO PERIODO GLI UNICI DUE CHE PER IL MOMENTO DANNO ERUZIONI CONTINUE, SEPARATE DA BREVI INTERVALLI, SONO L' ETNA E LO STROMBOLI.
L'Etna sorge sulla costa orientale della Sicilia nella provincia di Catania ed è il vulcano attivo terrestre più alto d'Europa (3350m). Le sue frequenti eruzioni nel corso della storia hanno modificato, a volte anche profondamente, il paesaggio circostante, arrivando più volte a minacciare le popolazioni che nei millenni si sono insediate intorno ad esso. L'Etna è un vulcano attivo e appare sempre sovrastato da un pennacchio di fumo.
Lo Stromboli è un vulcano esplosivo e le sue eruzioni avvengono con una frequenza media di circa una ogni ora. lo Stromboli ha una attività chiamata stromboliana ossia eruzioni vulcaniche di livello relativamente basso, dove tali eruzioni consistono nell'espulsione di scorie incandescenti, lapilli e bombe di lava ad altitudini da decine fino a centinaia di metri. Sono caraterizzate da brevi intervalli discreti ma abbastanza regolari di secondi o minuti.
Il Vesuvio è un vulcano situato in Italia, nell' area dei campi flegrei, è l'unico vulcano attivo dell'Europa continentale e quello più studiato nel mondo, nonché uno dei più pericolosi a causa dell'elevata popolazione delle zone circostanti. A suo riguardo è molto conosciuto per la sua eruzione del 79 d.C che seppellì l'intera citta di Pompei ed Ercolano.
L'isola Ferdinandea è una vasta piattaforma rocciosa situata a circa 6 metri dalla superficie marina, nel Canale di Sicilia, tra Sciacca e l'isola di Pantelleria. Essa costituisce i resti di un apparato vulcanico che emerse nel 1831, essendo composta prevalentemente da tefrite, materiale roccioso eruttivo facilmente erodibile dall'azione delle onde, l'isola Ferdinandea non ebbe vita lunga. A conclusione dell'episodio eruttivo si verificò un rapido smantellamento erosivo dell'isola che scomparve definitivamente sotto le onde nel gennaio del 1832.
Lipari è un'isola dell'Italia appartenente all'arcipelago delle isole Eolie, in Sicilia. Questa è la più grande delle isole Eolie ed ha un sistema molto particolare ossia che quando errutta è esplosivo ed effusivo. Lipari è formato da sei isole principali delle isole Eolie alle quali si aggiungono numerosi isolotti e scogli disabitati, disposte a forma di Y.
Created By
Nicola Selva
Appreciate

Credits:

Created with images by Moises.on - "Vulcano"

Report Abuse

If you feel that this video content violates the Adobe Terms of Use, you may report this content by filling out this quick form.

To report a Copyright Violation, please follow Section 17 in the Terms of Use.