Loading

LOMBALGIA Come prevenire e curare il mal di schiena

Cos'è la lombalgia?

La lombalgia è un problema molto comune che coinvolge la parte bassa della schiena (regione lombare) e che a volte può estendersi anche alla gamba ( sciatica o sciatalgia).

La lombalgia è uno dei motivi principali per cui le persone vanno a vedere un medico: è stato infatti stimato che l'80% della popolazione soffre di lombalgia almeno una volta nella vita.

La lombalgia generalmente è suddivisa in 3 categorie, a seconda di quanto tempo il dolore è stato presente:

1. Acuta: quando la lombalgia è presente per 1,5 mesi (6 settimane);

2. Subacuto: quando la lombalgia è presente da 3 mesi (12 settimane)

3. Cronico: quando la lombalgia è presente per più di 3 mesi.

Ma da cosa è causata la lombalgia? Scopriamolo insieme!

Quali sono le cause del dolore lombare?

Il 90% delle lombalgie è "non specifico": questo significa che è (quasi certamente) causata da fattori meccanici.

Altre cause di lombalgia sono molto rare e possono essere classificate come segue:

- cause gravi, tra cui fratture, infezioni, spondilite anchilosante e cancro; questi rappresentano solo l'1-2% di tutti i casi di lombalgia.

- cause specifiche, associate a deficit neurologici (quando cioè sono coinvolti i nervi e le strutture correlate), come nel caso della radicolopatia e della sindrome della Cauda Equina; questi rappresentano il 5-10% di tutti i casi di lombalgia.

Come puoi vedere, la lombalgia, nonostante sia molto fastidiosa e a volte addirittura disabilitante, non dovrebbe farti preoccupare troppo.

Essendo la lombalgia non specifica il tipo più comune di mal di schiena, ora andremo ad analizzarlo meglio.

Lombalgia Non Specifica

Quando vai da un/a fisioterapista a causa della tua lombalgia non specifica, lui/lei dovrebbe cercare di identificare i fattori che possono aver contribuito allo sviluppo della tua lombalgia, piuttosto che cercare l'esatta struttura anatomica che potrebbe essere la fonte del tuo dolore.

Questo perché, come suggeriscono molti studi e linee guida, non è possibile né tantomeno necessario farlo.

La lombalgia è, infatti, un problema multifattoriale, il che significa che può essere causata e influenzata da molti fattori. Questi includono fattori biologici/fisici, psicologici e sociali, ad esempio: debolezza muscolare (biologico), depressione (psicologico) e ambiente di lavoro (sociale).

Per questo stesso motivo, le immagini diagnostiche (soprattutto nelle prime settimane), non sono raccomandabili: ciò che queste immagini possono mostrare, infatti, molto spesso non rispecchia all'effettiva entità del problema.

Ora che hai un'idea migliore di cosa sia il mal di schiena, ti svelerò alcune strategie che puoi implementare per evitare che ti accada, e poi anche come gestire e trattare il mal di schiena nel caso in cui tu ce l’avessi già.

Pronto? Andiamo!

Prevenire la Lombalgia

Esistono 3 tipi di prevenzione:

1. Prevenzione primaria: serve ad evitare l'insorgenza della lombalgia;

2. Prevenzione secondaria: lo suo scopo è quello di evitare il ripetersi o il peggioramento di una lombalgia già diagnosticata;

3. Prevenzione terziaria: viene utilizzata per massimizzare la qualità della vita di un individuo con lombalgia da lungo tempo e molto invalidante.

Ora che abbiamo specificato questo, diamo un'occhiata a qualcosa di più pratico.

È molto importante sottolineare che un trattamento personalizzato può far ottenere risultati migliori rispetto ai programmi standardizzati, poiché ogni persona è unica e diversa da tutti gli altri.

Detto questo, c'è una cosa che puoi (e dovresti!) fare per prevenire la lombalgia: fare esercizio fisico.

Una combinazione di allenamento di rinforzo e allenamento aerobico regolare può fare miracoli.

L'inattività è, infatti, uno delle cose peggiori che puoi fare per il tuo corpo, poiché è uno dei maggiori fattori che possono contribuire al mal di schiena (oltre anche a molti altri problemi di salute).

Anche i supporti esterni (es. supporti lombari) usati per prevenire la lombalgia non sono raccomandati, poiché hanno un effetto negativo sulle convinzioni personali che si hanno relative al mal di schiena (i fattori psicologici sono importanti, ricordi?).

D'altra parte, per quanto riguarda l'ambiente di lavoro, gli adattamenti ergonomici possono,invece, essere davvero molto utili. Ho scritto un intero articolo su questo argomento: puoi leggerlo cliccando qui. Te lo consiglio!

Quindi, per prevenire il mal di schiena, prova almeno a camminare 30 minuti / giorno e attua le strategie ergonomiche che ho descritto in questo articolo.

Ma cosa succede se hai già il mal di schiena? Non preoccuparti, ho delle soluzioni anche per quello!

Gestione e Trattamento della Lombalgia

Come ho spiegato prima, molti studi e linee guida internazionali suggeriscono che per affrontare efficacemente e gestire la lombalgia non è né possibile né utile identificare la struttura anatomica specifica responsabile del dolore.

È, invece, raccomandato che l'individuo affetto da lombalgia riceva educazione dal professionista sanitario di riferimento, al fine di correggere false credenze che possono solo peggiorare il mal di schiena; inoltre viene consigliato di evitare di trattare il soggetto lombalgico con farmaci, ma piuttosto con interventi di fisioterapia, in particolare l’esercizio terapeutico.

Chiaramente, alcuni interventi sono nelle mani del tuo fisioterapista, ma ci sono decisamente alcune cose che puoi fare attivamente tu per curare il tuo mal di schiena.

Ricorda: NON smettere di muoverti! L'inattività peggiora il dolore alla schiena, quindi fai una passeggiata ogni giorno.

Qui di seguito ho elencato alcuni esercizi che puoi fare per gestire il tuo mal di schiena (clicca i link per i video!):

1. Respirazione diaframmatica.

2. Posa del Cobra

3. Inclinazioni di Bacino

4. Gatto-Mucca

5. Stretching del Piccione

6. Stretching dei Flessori dell'Anca

7. Rilassamento del QL e Stretching del QL

8. Ponte

9. Insetto Morto

10. Perno dell’Anca

Naturalmente questi non sono gli unici esercizi che puoi fare, ma è sicuramente un buon posto per iniziare a prenderti cura della tua lombalgia!

Spero che questo articolo ti sia stato utile!

Hai domande? Scrivilo nei commenti!

Se hai trovato utile questo, clicca mi piace sotto e condividilo con un amico che potrebbe trarne beneficio! #SharingIsCaring

Ti aspetterò su Facebook e Instagram!

Inoltre, non dimenticare di iscriverti alla mia newsletter per ricevere ottimi consigli direttamente nella tua casella di posta!

Mantieni attivo e rimani in salute!

Elisabetta Brigo

Fisioterapista

The Physio Formula

Created By
Elisabetta Brigo
Appreciate

Report Abuse

If you feel that this video content violates the Adobe Terms of Use, you may report this content by filling out this quick form.

To report a copyright violation, please follow the DMCA section in the Terms of Use.