DIDATTICA E TECNOLOGIA

Lo sviluppo tecnologico degli ultimi anni è stato così impetuoso che ha

trasformato profondamente la nostra società in ogni settore. L'attività

didattica non può fare a meno di farsi coinvolgere dal cambiamento così

che l'apertura al digitale deve essere concepita e utilizzata per la sua

straordinaria possibilità di collegare il mondo della scuola, con la società

ed il mondo del lavoro, le cui richieste sono indirizzate verso cittadini e

lavoratori sempre più competenti e consapevoli.

La comunicazione, alla base dell'insegnamento-apprendimento, ha

anch'essa, subito un grande cambiamento di cui fanno parte sia aspetti

negativi che positivi. Il ruolo del docente deve quindi adeguarsi al

cambiamento e affiancare gli studenti nella costruzione del loro sapere,

aiutarli a riconoscere gli aspetti negativi presenti nella nuova

comunicazione e stimolarli nell'acquisizione delle competenze del 21°

secolo.

Appare quindi evidente la necessità di formazione dei

docenti in quanto l'innovazione pur partendo dalla metodologia, non può prescindere dall'uso della tecnologia.

La tecnologia sarà quindi considerata come mezzo per

permettere agli studenti di costruire la conoscenza, esercitare abilità che

insieme con le proprie attitudini e capacità consentirà loro l'acquisizione

di competenze, in modo autonomo e responsabile, secondo la tassonomia

di Bloom (1956) ma anche secondo la nuova tassonomia rivisitata

(Schultz 2005) dalla Flipped Classroom.

La didattica intesa come “Learning by doing” attraverso attività

laboratoriali, avrà quindi come obiettivo il raggiungimento delle

competenze chiave di cittadinanza, a questo scopo potranno essere

adottate diverse metodologie, come per esempio la Flipped Classroom, il

Cooperative Learning,il Project Based Learning, la Peer Education, gli

EAS, adoperando strategie quali il BYOD, il problem solving, lo

brainstorming, il mindmapping, la metacoglizione, l'autovalutazione e

l'e-learning tramite piattaforme quali Edmodo, Google Classroom,

NeoLms, per citare le più diffuse.

Inoltre per acquisire competenze, diventare cittadini europei, sviluppare

un'identità europea, promuovendone il senso di appartenenza sia gli

studenti che i docenti potranno partecipare a progetti europei tramite il

Programma Erasmus plus, che comprende anche la piattaforma

eTwinning, sostenuto dal Dipartimento Istruzione della Commissione

Europea.

Lo sviluppo professionale dei docenti potrà essere sviluppato

tramite piattaforme quali eTwinning, European Schoolnet Academy,

Emma, School Education Gateway, EduOpen , e tante altre, che offrono

MOOC= Massive Open Online Courses

Guardando questa foto, quali sono le differenze con una classe di oggi?

Grazie per l'attenzione

Annalisa Di Pierro

Created By
Annalisa Di Pierro
Appreciate

Credits:

Created with images by dougbelshaw - "Experience / Use / Access" • FirmBee - "mobile phone iphone" • jmarconi - "tecnologia" • Image Editor - "Plato and Aristotle" • Andrepax - "Europa"

Made with Adobe Slate

Make your words and images move.

Get Slate

Report Abuse

If you feel that this video content violates the Adobe Terms of Use, you may report this content by filling out this quick form.

To report a Copyright Violation, please follow Section 17 in the Terms of Use.