Kenya Di mori e lettig

La storia del Kenya risale al 12esimo secolo, quando gli arabi fondarono le prime città lungo la costa e iniziarono a commerciare con le varie tribù autoctone*. Fu proprio l’incontro tra le culture indigene e quella araba a far nascere la cultura swahili, che presenta due elementi fondamentali: la lingua kiswahili e la religione islamica.
Il swahili è una delle dodici lingue maggiori del mondo. Si stima che sia parlato da oltre 50 milioni di persone. Durante il suo primo millennio di vita il swahili fu arricchito da migliaia di parole arabe, che furono inserite nel sistema delle classi nominali e nelle categorie verbali del Bàntu. Il risultato fu una struttura linguistica totalmente nuova, che si sviluppò lungo proprie linee.
Mau Mau Verso la fine della seconda guerra mondiale si crea un movimento politico nazionalista,Nel 1920 in seguito alla grande immigrazione degli inglesi, alle povere colonie furono sottratte molte terre. Loro volevano l'indipendenza ma vennero repressi dalle forze britanniche.
Una tradizione molto diffusa in Kenya sono le danze con i salti, questi balli vengono utilizzati come benvenuto nelle feste. Incominciano con accendere un grande fuoco e poi iniziano a saltare, fino ad arrivare ad altezze elevatissime.
Una loro tradizione è un allungamento del lobo dell'orecchio. Iniziano con bucarsi l'orecchio e poi a mano a mano mettono dei cerchietti finché non raggiungono grandezze dei cerchi grandissimi, dopo tolgono i cerchi arrotolandosi il lobo sull'orecchio e rimettendo i cerchi solo durante le feste. Un'altra tradizione è che allungano i colli con ornamenti di perline.
In Kenya l’alto tasso di incremento demografico ha generato una richiesta crescente di legna da ardere e di terra da coltivare, purtroppo solo l’8,2% del territorio è coltivabile.Soltanto il 46% (2004) della popolazione rurale può accedere a fonti di acqua potabile e sicura.Sono in corso iniziative per il ripopolamento degli elefanti e dei rinoceronti neri ed è stata intrapresa una severa campagna contro il bracconaggio.
Il monte Kenya è la montagna più alta del Kenya e la seconda più alta dell'Africa. Si trova nel parco nazionale del Kenya. È alto più di 5000 metri. Il monte è un monte di origine vulcanica, l'ultima eruzione risale a milioni di anni fa. Il primo europeo a scalare il monte risale al 1800.
Mount Kenya is the highest mountain in Kenya and the second highest in Africa. It is the located in the national park of Kenya. And more then 5000 meters high. The mountain is a mountain of vulcanic origin, the last eruption dates back to milions of years ago. The first European to climb mount dates to 1800.
Le rovine di Gede sono uno dei pochi siti storici del Kenya e sorgono nel villaggio di Gede. Risale dal 1300, sono i resti di una città araba. Queste rovine si dividevano in due parti, la parte della borghesia e la parte dei cittadini. Una antica leggenda vuole che chiunque rovini o rimuova qualsiasi cosa sia perseguitato dagli spiriti maligni.
Gede ruins are one of the few history call sites in Kenya and are located in the village of Gede. It dates from 1300, are the remains of an Arab site. These ruins where divided into two parts, the part of the bourgeoisie and the citizens. An ancient legend says that anyone ruin o remove anything that is haunted by evil spirits.

Report Abuse

If you feel that this video content violates the Adobe Terms of Use, you may report this content by filling out this quick form.

To report a Copyright Violation, please follow Section 17 in the Terms of Use.