Renzo e i migranti Dal XVII al XXI sec.

Introduzione del personaggio

Renzo rappresenta l'emigrante costretto a lasciare il proprio paese, vittima dei soprusi dei prepotenti e senza certezza di ritorno.

Egli era felice con Lucia a Pescarenico e non avrebbe mai pensato di cercare la felicità altrove

Un umile filatore di seta dovrá cercare lavoro da suo cugino Bortolo a Bergamo, ma durante il tragitto vivrà una serie di inconvenienti

Il viaggio

Il suo viaggio da Pescarenico a Bergamo...
...passando per Milano, rappresenta le tappe di un percorso di un uomo che vive nella disperazione sociale, ma anche morale, perché ha smarrito la fede in Dio.
Da Monza a Milano, osserva il paesaggio e prova nostalgia per il suo Resegone. Vive con angoscia il distacco dai luoghi a lui cari

Lo stesso sgomento che traspare dagli occhi dei migranti dei nostri giorni, che pensano con nostalgia al paese natío, soffocato dalla guerra, dalla fame, dalla dittatura.

Il viaggio da Milano a Bergamo passando per una landa deserta e un bosco inquietante, rappresenta un vero e proprio percorso di formazione. Ad alberi che sembrano personificazione di mostri subentrano due immagini, una treccia nera e una barba bianca che rasserenano il suo animo.
La voce amica dell'Adda lo rincuora: la provvidenza divina ha trionfato. È giunto a destinazione. Un pescatore lo accompagnerà sulla riva bergamasca con la sua barca.

Purtroppo oggi i migranti non sempre arrivano a destinazione, come Renzo, e il loro viaggio per mare si rivela spesso un viaggio della morte.

La landa deserta, il bosco di Renzo possono essere paragonati al mare o ai monti dei Balcani che rappresentano un duro ostacolo per i migranti.

Migliaia di persone provenienti dalla Siria hanno affrontato un viaggio estenuante: medici, professori, operai non avrebbero mai voluto lasciare il proprio lavoro, così com'é accaduto a Renzo, ma la furia dell'ISIS li ha costretti a fuggire.

Conclusione

Le ansie e le paure dei migranti sono sempre le stesse in ogni periodo storico: dal Seicento ai giorni nostri sono cambiate le dinamiche, ma i sentimenti restano immutati. Manzoni ha creato un personaggio nel quale si può immedesimare qualunque esule che porta nel cuore l'amore per la sua terra da cui è costretto a partire non per sua scelta.
Created By
Rodolfo Serra
Appreciate

Report Abuse

If you feel that this video content violates the Adobe Terms of Use, you may report this content by filling out this quick form.

To report a Copyright Violation, please follow Section 17 in the Terms of Use.