Insieme a scuola animat@mente diario di bordo

03/02/2017 Incontro con il professore Pasquale Cozza: accoglienza, presentazione del corso "INSIEME A SCUOLA ANIMAT@MENTE". Il prof. Cozza si occuperà del MOD. 1 "Progettare con un approccio task based" nello specifico: imparare a utilizzare una piattaforma didattica e ad assemblare materiali formativi digitali per la loro fruizione nell'e-learning utilizzando strumenti di vario genere. Scuola valore e' uno dei primi siti presentati, cioè una raccolta di proposte per la formazione degli insegnanti.

Successivamente ci siamo registrati sulla piattaforma www.chemistryclil.it/blog/

09/02/2017 Primo incontro del MOD 2 "Progettazione e Produzione di Materiali multimediali" avente per finalità: " La Progettazione ed elaborazione di un progetto di lavoro multimediale da condividere nell'apposito ambiente web". In questo primo incontro del mod 2 (laboratorio) con il professore Andrea Checchetti sono state date indicazioni su come fare il diario di bordo del presente corso, attraverso Spark.adobe, e come strutturare una lesson plan: progettazione ed elaborazione di un progetto di lavoro multimediale da condividere nell'apposito ambiente web", attraverso “Learning Designer”.Tutti i prodotti dovranno essere condivisi nella community creata su Google+ "A scuola per imparare anim@tamente"; il nostro lesson plan dovrà essere valutato in seguito da un altro/a collega, all'interno della community, attraverso un'attività di peer review e per mezzo di una scheda di valutazione fornita dal prof. Checchetti.

Adobe Spark è una suite di strumenti che Adobe offre gratuitamente agli utenti, si tratta di un sistema integrato costituito da 3 applicazione per la creazione di contenuti digitali e la loro pubblicazione e condivisione sul web, è:

  • Free: è sufficiente registrarsi gratuitamente per poter disporre di tutte le sue funzionalità
  • Cloud o Web Based: non richiede nessuna installazione di software ma su utilizza dal web
  • Mobile: può essere utilizzata da dispositivi mobili, come Tablet, via web
  • La filosofia di Spark è quella di consentire a chiunque, anche a chi non sia dotato di competenze professionali specifiche, di creare contenuti digitali efficaci e di farlo in modo estremamente rapido e semplice.

Learning Designer è uno strumento web-based a supporto della creazione e condivisione di progetti di apprendimento (ad esempio lesson-plan) e a sostegno dell’integrazione della tecnologia nel processo di insegnamento/apprendimento.Esso fornisce un insieme di strumenti interattivi web-based progettati per aiutare gli insegnanti ad integrare la tecnologia nel loro insegnamento. Un learning design viene visualizzato come una sequenza di attività, con tutte le sue caratteristiche principali visibili e modificabili. Successivamente si è parlato di diversi applicativi (gratuiti) e della loro utilità ai fini didattici - metodologici. Ho inserito la Lesson Plan e la Peer Review in questo spazio ma realmente sono stati realizzati in seguito.

14/02/2017 Incontro con il professore Cozza: piattaforme e-learning quali Edmodo.com per costruire una classe virtuale, fruibile da insegnanti, alunni e genitori, all'interno della quale si può messaggiare e scambiare file. La nostra classe virtuale è stata creata sulla piattaforma chemistryclil.it

Presentazione di Hot Potatoes :software creato dalla “Humanities Computing and Media Centre “ dell’Università di Victoria finalizzato alla costruzione di esercizi interattivi sotto forma di pagine Web (senza richiedere la conoscenza dei linguaggi HTML e JavaScript). Gli esercizi possono essere creati dal docente e risolti dagli alunni oppure creati dagli alunni stessi: una volta creati possono anche esser inseriti all’interno di una lezione LIM.

In seguito ci siamo soffermati su svariati programmi inerenti l' Audio:

CDex è un "CD ripper" eccellente ossia un software in grado di di estrarre le tracce audio contenute all'interno dei normali CD audio e di convertirle - direttamente - in formato MP3. E' possibile effettuare la conversione in formato MP3 anche a partire da qualunque file memorizzato in formato WAV. Audacity software gratuito, open source, multi-piattaforma per registrare e modificare l'audio. Lame software open source usato per codificare file audio in formato MP3.

21/02/2017 Incontro con il professore Cozza. Presentazione di Irfanview : programma per manipolare delle immagini, per visualizzare, convertire, ottimizzare, scansione e stampa delle immagini. È anche possibile creare presentazioni diaporama e aggiungere audio e video. Si è discusso sul significato dell'estensione di un file, dandone una definizione cioè in ambito informatico, suffisso, ovvero una breve sequenza di caratteri alfanumerici (tipicamente tre), posto alla fine del nome di un file e separato dalla parte precedente con un punto, attraverso il quale il sistema operativo riesce a distinguerne il tipo di contenuto (testo, musica, immagine, video...) e il formato utilizzato e aprirlo, di conseguenza, con la corrispondente applicazione. Com'è semplice immaginare, esistono diverse migliaia di estensioni, decine e decine per ogni ambito applicativo. Alcune, però, sono più utilizzate e più conosciute delle altre: TXT, DOC e DOCX (file testo) , MP3, WAV (file audio), MP4 ( file video), JPG,PNG,GIF (file immagine) .  GIFMaker.me permette di creare gif animate, presentazioni e animazioni video con la musica on-line liberamente e facilmente non necessita di nessuna registrazione. E' possibile creare icone animate e avatar di se stessi sui forum di internet e forum di discussione, condividere screenshot multipli in un unico URL, giocare una GIF in linea con il suono, o condividere i momenti di vita con i tuoi amici su Facebook.Inoltre, è possibile ridurre la dimensione del file di una gif, ridimensionare una gif, invertire un GIF, unire / unire due o più file GIF in una gif online, o di dividere un GIF in fotogrammi separati.

28/02/2017 Incontro con il professore Pasquale Cozza il quale ci ha fornito conoscenze tecniche e spunti interessanti su come utilizzare la LIM per costruire le nostre lezioni su come condividere la mia lezione con gli alunni, facendogli scaricare NOTEBOOK EXPRESS PDF (solo visualizzatore); se voglio scambiare le lezioni scarico la mia su SMART EXCHANGE, dove rimane a disposizione.

02/03/2017 La lezione di oggi,con il professore Andrea Checchetti si è concentrata sull' apprendimento visivo, un'apprendimento facilitato dal fatto che informazioni, idee, concetti e parole sono associati ad immagini; parliamo dunque di graphic organizer, cioè di display visivi . Sono stati enunciati diversi applicativi di concept mapping, attraverso i quali, partendo da un'idea centrale, si allacciano delle connessioni.

InstaGrok è un innovativo motore di ricerca progettato per essere utilizzato in maniera particolare da studenti.La caratteristica peculiare di InstaGrok consiste nel fatto che, inserito il termine di ricerca, viene restituito un grafico animato sotto forma di rete e nodi che si possono attivare per accedere agli approfondimenti collegati. In pratica il risultato è una mappa concettuale, i cui nodi possono essere cliccati per la lettura dei contenuti

Lexipedia è un interessante applicazione web che permette di trovare sinonimi e contrari dei termini in lingua italiana ed in altre lingue. Lexipedia si caratterizza per il modo di fornire i risultati. L'approccio ed il funzionamento è tipico dei motori di ricerca: basta inserire una parola, selezionare la lingua corrispondente da un menù a tendina, e cliccare submit. Lexipedia fornisce una rappresentazione 'visuale' dei risultati esponendo in un diagramma le relazioni tra i termini trovati. Lexipedia è un servizio gratuito, molto utile a chi scrive testi.

Snappywords è un dizionario visuale online gratuito che non richiede l'accesso. Basta inserire una parola .Wordle.net consente di inserire delle parole chiave su un argomento per creare immagini.Si tratta di uno strumento intelligente e veramente interessante. La genialità sta nel condensare informazioni e concetti in modo visivamente stuzzicante. Wordle si presenta come un giocattolo gratuito per generare “word clouds” (‘Nuvole di parole’), attraverso il linguaggio Java, da testi “incollati” da noi stessi. Le ‘nuvole’ metteranno in rilievo le parole che appaiono più frequentemente E’ possibile scegliere i colori, il tipo di carattere, l’orientamento, le immagini, stampare quanto ottenuto, salvare il tutto nella “Wordle gallery” e condividerlo con chi si vuoleWordle è adatto per l’auto-riflessione, per un ulteriore ripensamento da parte dello studente, può essere usato come mezzo di valutazione. Se chiediamo allo studente di creare un Wordle della sua presentazione, si può, in seguito,usare quel lavoro Wordle come base per una discussione, senza perdere tempo in creare eccessivi dettagli, ma di sintetizzare concetti e ragionamenti. Wordle come buon meccanismo di feedback, visto che posso riutilizzare le parole della nuvola semantica con le mie aggiunte e/o correzioni di insegnante, aggiungendo magari anche un’immagine.

Padlet “Carta per il web” oppure “muro virtuale”: due definizioni che ben si addicono a Padlet, un’app per pc, tablet e smartphone che necessita solo di una semplice e veloce registrazione per essere utilizzata.Una volta entrati con il nostro account, cliccando l’icona in alto a destra “+” si aprirà una nuova bacheca, ossia un muro virtuale sul quale apporre, tramite doppio click, post-it altrettanto virtuali, che possono contenere testi ma anche link, immagini, video, mappe e documenti di vario genere.Esso può pertanto essere utilizzato per appuntare idee o contenuti digitali riguardanti un argomento (come un block notes virtuale), oppure per assemblare una lezione multimediale o ancora per realizzare un brainstorming o un cooperative learning a scuola .Attraverso l’opzione “privacy”, infatti, ogni muro che creiamo può rimanere visibile solo a noi, oppure anche ad altri e, in quest’ultimo caso, possiamo scegliere se dare l’opportunità ai visitatori di visualizzare soltanto o anche di scrivere qualcosa. Per maggiore sicurezza si può anche spuntare l’opzione “modera post” cosicché i post, prima di comparire sulla bacheca, abbiano bisogno dell’approvazione del moderatore (quindi noi o chi decidiamo di nominare moderatore).Numerose sono le possibilità di rendere il nostro muro virtuale più piacevole o più consono alle nostre esigenze: possiamo impostare lo sfondo, inserire un titolo, una descrizione, una miniatura, modificare la struttura; inoltre possiamo condividerlo attraverso i social media più noti (facebook, twitter, pinterest, linkedin, google+, tumblr) ed esportarlo come pdf, png, excell o csv

Infine Trello risorsa online, un tool leggero e gratuito che ci permette di organizzare il lavoro in maniera efficiente.Una sorta di bacheca virtuale in cui ci si può organizzare, controllare e condividere ogni tipo di progetto e lavorarci in autonomia o in condivisione. Si può scomporre il progetto in compiti per organizzare il flusso operativo e controllarne in ogni momento lo stato. Il maggior vantaggio è che puoi avere sempre tutto a portata di mano molto simile a Padlet ma più organizzato

10/03/2017 In questa lezione si sono visionati una serie di materiali interessanti e utili presi da internet con idee ed esempi di lesson plan https://www.nytimes.com/section/learning e https://www.google.com/culturalinstitute/beta/ sito collegato a più di mille musei nel mondo, dove è possibile effettuare tour virtuali. Ritengo molto interessante e stimolante il social network Pinterest, conosciuto durante questo incontro, basato sulla condivisione di fotografie, video ed immagini. Esso ci permette di creare bacheche in cui catalogare le immagini comunemente presenti nelle pagine web in base a temi predefiniti, o da loro generati. Il nome deriva dall'unione delle parole inglesi pin (appendere) e interest (interesse). Un ulteriore modo per coinvolgere i nostri alunni, appassionarli ad un nuovo argomento, rendere più interessanti le nostre lezioni e soprattutto per comunicare in modo più efficace è l'utilizzo di https://www.thinglink.com/action/tagsingle

.

23/03/2017 In questa giornata siamo venuti a conoscenza di Prezi servizio basato su cloud per la realizzazione di presentazioni, che vengono realizzate su una tela virtuale. Il servizio offre una interfaccia utente a zoom che ci permette di ingrandire e rimpicciolire le sezioni della presentazione e consente di visualizzare e navigare attraverso le informazioni in uno spazio unico bidimensionale. Ritengo che sia molto più accattivante di un software come il Power Point.

Successivamente è stato proposto l'utilizzo di Slideshare dove all'interno troviamo presentazioni già esistenti dalle quali prendere spunto per crearne nuove. Mi sono registrata su LinkedIn servizio web di rete sociale, gratuito, impiegato principalmente per lo sviluppo di contatti professionali. Ulteriori applicativi suggeriti nella stessa giornata sono stati: Powtoon e Magisto. L'originalità di Powtoon di si intuisce dal nome – permette di realizzare online presentazioni e video accattivanti con l’aiuto di simpatiche animazioni. Questo curioso tool, infatti, nasce come alternativa al più tradizionale PowerPoint di cui conserva la semplicità d’uso. Il software si rivolge in primis al mondo del business, ma anche dell’educazione. Altrettanto interessante è Magisto: uno strumento di editing video che trasforma i video casalinghi in autentici film, come per magia.

28/03/2017 Nel penultimo incontro sono stati presentati Kahoot e Socrative. La prima una piattaforma gratuita basata sulla Gamification per creare in modo semplice e divertente questionari, test, quiz e verifiche da proporre agli alunni sia in presenza con LIM e Tablet che online.test e quiz sotto forma di gioco, individuale o di gruppo; Il secondo altrettanto divertente è uno strumento gratuito che ti permette di proporre agli studenti quiz, verifiche e sondaggi in tempo reale in modo divertente e interattivo.

31/03/2017 Nell'ultima lezione del prof. Cozza abbiamo visto come creare un blog con Blogger, servizio attualmente gestito da Google a cui è possibile accedere gratuitamente. Si tratta di una piattaforma di blogging che, a differenza di altre concorrenti, non presenta significative aperture verso la rete sociale. Blogger permette di postare, oltre al solo testo, anche immagini e video: questo ne fa una soluzione ideale per webmaster alle prime armi. come creare un sito web dal menù Google+; infine è stata presentata una piattaforma che gratuitamente offre un servizio fantastico, ovvero, la possibilità di creare una classe, iscrivere gli studenti e poi creare/modificare a piacere dei video con lezioni personalizzate.Si possono utilizzare video presenti su youtube o altri social o utilizzare quelli presenti sul sito stesso.EdPuzzle dà la possibilità di remixare i video con la propria voce, inserire note audio e creare domande. Gli studenti (della propria classe) potranno rispondere e l’insegnante sarà in grado di monitorare quante volte lo studente ha visionato il video prima di aver dato una risposta.Tra i vari strumenti offerti dalla piattaforma:ritaglio video per utilizzare solo parti ritenute interessanti del filmato;gli studenti possono accedere, volendo, con la propria password di Google.Monitoraggio sulla visione dei video da parte degli studenti; repository di video lezioni e quiz realizzati da altri docenti e messi a disposizione sulla stessa piattaforma con possibilità, volendo, di personalizzarli.

!

A mio avviso ritengo che il corso sia stato molto stimolante a livello di formazione professionale

Created By
Antonella Maio
Appreciate

Credits:

Created with images by ulleo - "notebook diary leave"

Report Abuse

If you feel that this video content violates the Adobe Terms of Use, you may report this content by filling out this quick form.

To report a Copyright Violation, please follow Section 17 in the Terms of Use.