Flipped classroom OvVero la classe Capovolta

La flipped classroom é un modo innovativo di insegnare che si propone di superare il modello tradizionale di lezione frontale tra docente e discente vediamolo con un video:

Ci sono indubbiamente validi motivi che supportano la bontá di questo modo di fare lezione da parte dell'insegnante vediamo quali:

1) IL VERO APPRENDIMENTO PERSONALIZZATO.

La scuola dovrebbe essere ritagliata attorno ai nostri studenti, ma si sa che difficilmente si riesce a raggiungere questo obbiettivo.

Grazie alla flipped classroom ogni alunno diventa davvero protagonista della propria formazione. Chi ha bisogno di guardarsi la lezione due o tre volte, può farlo tranquillamente, mentre chi è più dotato può approfondire. Davanti al video ogni studente procede con il proprio passo.

2) UN NUOVO RUOLO DELL’INSEGNANTE.

La mattina l’insegnante diventa un tutor, un facilitatore, una guida per le varie esperienze laboratoriali, di gruppo o individuali. Potrà predisporre attività di recupero o consolidamento per chi ne ha bisogno, ma anche sfidare le eccellenze con qualcosa che li valorizzi davvero. Inoltre, prima d’iniziare la lezione, potrà sempre fare un rapido brainstorming per puntualizzare nuovamente quanto espresso nel video che ha fatto vedere ai suoi alunni.

3) ABBASSARE LA FRUSTRAZIONE E VINCERE L’ABBANDONO SCOLASTICO.

Un alunno in difficoltà, da solo a casa di fronte ad un problema di matematica, una versione di latino, degli esercizi di grammatica, è molto probabile che provi frustrazione, e si arrenda. Quella stessa frustrazione potrebbe risucchiarlo in un vortice di insuccessi che rischierebbe di portarlo in pochissimo tempo lontano dalla scuola. Eseguire gli stessi compiti in classe, affiancato da insegnanti e compagni riduce il senso d’inadeguatezza epreviene l’abbandono.

4) NON E’ VINCOLANTE.

L'insegnante non deve per forza registrare tutte le lezioni che fa. Puó provare la prima volta e vedere la reazione dei propri studenti poi se la cosa ha successo puó proseguire con questo metodo e costruirsi nel tempo tutto il proprio programma

5) LA RETE E’ UNA MINIERA D’ORO.

Oggi la rete mette a disposizione una mole consistente di video e tutorial per il settore education quindi l'insegnante invece che registrare lui la lezione, puó fare affidamento su contenitori di risorse già prone e molto valide come YouTube EDU, BIGnomi, Repetita Treccani, OilProject.

6) CREARSI LA PROPRIA MINIERA.

Come giá detto sopra, col tempo, l'insegnante,tra risorse esterne e risorse personalizzate, riuscirá a mettere da parte un numero consistente di video, materiali ed attività, che gli permetteranno di fronteggiare qualsiasi contenuto, qualsiasi classe e qualsiasi alunno.

7) REGISTRARE LE LEZIONI E’ DAVVERO SEMPLICE.

Ci sono applicazioni e software totalmente gratuiti che sono facilissimi da utilizzare (e quando dico facili intendo “Schiaccia un pulsante e parla”). Per registrare lo schermo del computer si puó usare il sito Screencast-O-Matic, mentre su iPad e tablet Android c'é davvero l’imbarazzo della scelta. Tra le migliori si segnala: Show Me (iOS), Educreations (iOS) ed Adobe Voice (iOS), oppure Lensoo Create (Android) e UTGreat Whiteboard (Android).

8) TRASFORMARE GLI OGGETTI DI TUTTI I GIORNI IN MEZZI PER APPRENDERE.

Per attingere alla lezione dell'insegnante e ai materiali I ragazzi non devono disporre di dispositivi sofisticati; basta postersi collegare dai propri devices ad una piattaforma di condivisione con il docente e la propria classe.

RISPONDERE IN MANIERA DIVERSA AI GENITORI

Come si comporta mio figlio a scuola?“. Sta seduto, è educato, non disturba né l’insegnante, né i suoi compagni. Tutto qui? Vogliamo continuare a concentrarci solo sulla singola prova scritta oppure quella orale? Con la flipped classroom possiamo raccontare molto di più ai genitori. Possiamo farci domandare: “Mio figlio sta imparando?“. Potremo quindi rispondere sì o no, ma comunque forti del fatto che all’interno della classe vengono proposte attività che puntano all’apprendimento, ma anche all’esperienza. Avremo il polso della situazione, perché saremo presenti nel momento fondamentale dell’apprendimento che prima ci vedeva assenti, quello che prima si svolgeva nelle case dei nostri studenti.

A conclusione di questa breve presentazione della didattica condotta in flipped classroom si propone un grafico che mostra il gradimento su un campione di studenti di scuola superiore.

Created By
Francesca Bianco
Appreciate

Credits:

Created with images by Barrett.Discovery - "Flipped Learning Workshop with Katherine Hale" • Barrett.Discovery - "Flipped Learning Workshop with Katherine Hale" • Barrett.Discovery - "Flipped Learning Workshop with Katherine Hale" • Barrett.Discovery - "Flipped Learning Workshop with Katherine Hale"

Report Abuse

If you feel that this video content violates the Adobe Terms of Use, you may report this content by filling out this quick form.

To report a Copyright Violation, please follow Section 17 in the Terms of Use.