Memories Oppido Lucano N40°45'54.1116" E15°59'26.0772

Circondato da verdi colline ricoperte di uliveti e fiorenti colture, le ampie distese di campagna si diversificano e si differenziano in piccoli poderi; non solo ulivi ma anche vite, mandorli e leccio...

Pietre della memoria

"PER LA PATRIA SI PUO' ANCHE DARE LA VITA.MA E' NECESSARIO CHE IL SACRIFICIO NON RISULTI INUTILE"

RICORDI DI GUERRA

LA RAPPRESENTAZIONE DI CRISTO

Le notizie e la documentazione fotografica della rappresentazione risalgono ai primi anni del 1900. La grande partecipazione della popolazione è la vera grande forza dell’evento. Infatti, sono circa 200 le persone che prendono parte alla rievocazione, senza contare un seguito di spettatori che nelle diverse edizioni è risultato assai numeroso.A differenza delle altre edizioni, svoltesi la mattina della vigilia di Pasqua, quella del 2009 si è distinta per essere stata realizzata per la prima volta la sera del venerdì santo. Questa novità ha aggiunto valore in termini di suggestività dell’evento, in quanto ogni scena è stata sottolineata da giochi di luci che ne hanno aumentato l’enfasi. La manifestazione ha inizio con un affollato e gioioso “Ingresso a Gerusalemme”, per poi continuare con le altre scene nella piazza principale del paese, ed ha il suo culmine con la “Crocifissione” preceduta da una “Via Crucis” che si snoda attraverso le vie del centro storico di Oppido Lucano.

PROVERBI

Il dialetto è la nostra vera lingua materna, quella che abbiamo appresa dalle labbra della mamma, è stato inoltre la base del nostro primo parlare e la lingua nella quale abbiamo imparato a pensare. -(1)E sciame arru paise, ca ngè sonne i Briulise....(2)Criste i face e la Madonne gl’accocchie....(3)Attacche lu ciucce, addò vole lu patrune....(4)Arru sorge nan gli manche lu pertuse.

PERSONAGGI FAMOSI

Il generale Vincenzo Lioy era nato a Oppido il 13/01/1895,aveva partecipato alla Prima guerra Mondiale quando fu abbattuto il suo aereo e fatto prigioniero. Partecipò anche alla Seconda guerra Mondiale. Dopo la guerra si dedicò agli studi sull'aeronautica pubblicando i seguenti libri: - L’aeronautica italiana nella prima guerra mondiale; - La posizione geografica dell’Italia nei riflessi della guerra aerea; - L’aviazione italiana e i riflessi politici ed internazionali; - L’Italia in Africa; - L’opera dell’aeronautica senza allori.

PIATTO DEL BUON RICORDO

Il pane cotto è una ricetta tipica della cucina lucana e pugliese ed è considerato con il piatto più povero in assoluto.Come molti piatti poveri, anche il pane cotto prevede diverse varianti, a seconda della stagione, e quindi della disponibilità di certi ingredienti. PANE CUOTTE (PANE COTTO) CON CIME DI RAPE viene realizzato con: Pane raffermo,Rape,Peperoncino macinato,Olio,Sale,Aglio e Acqua.

pagina web realizzata da:

Luca Ostuni, Michele Calabrese, Giuseppe De Felice, Giuseppe Foscolo

Report Abuse

If you feel that this video content violates the Adobe Terms of Use, you may report this content by filling out this quick form.

To report a Copyright Violation, please follow Section 17 in the Terms of Use.