GUERRILLA GARDENING un'azione di giardinaggio politico, per restituire uno spazio alla collettività

14:30 appuntamento al Mercato del Carmine. Alcuni ragazzi arrivano a piedi, altri in bicicletta. Il sole cocente di una domenica di maggio scalda Genova, agli albori dell’estate, che come sempre sarà la più calda degli ultimi vent’anni.

Le ragazze e i ragazzi che arrivano nel luogo dell’incontro non sono in costume e infradito. Alcuni hanno scarpe da ginnastica, altri tute da lavoro già imbrattate di vernice e terriccio. Qualche anziano siede nella deserta piazza del Carmine, alla ricerca d’ombra sulle panchine che circondano il mercato, e guarda con curiosità quel gruppo eterogeneo. Giovani che portano sulle spalle rastrelli e scope, mamme e papà accompagnati dai figli che agitano piccole zappe e annaffiatoi giocattolo.

WWW.GENOVACHEOSA.ORG

Dopo una decina di minuti di attesa per ricongiungersi con qualche ritardatario, il gruppo parte alla volta di Salita di Carbonara, una tipica creuxa genovese, che sale da un quartiere all’altro, ripida, con i cocci di vetro di Montale che campeggiano sui muri. Un breve tragitto a piedi, e poi tutti si mettono al lavoro, animati dalla volontà di restituire a Genova le sue aree verdi, abbandonate all’incuria e all’inciviltà, soffocate dal cemento e dalle sigarette.

Tra ciottoli e mattonelle, nell’immediato spazio aperto fuori dalla scuola dell’infanzia San Luigi, si annidano ostiche erbacce, spazzatura di ogni tipo e un considerevole numero di feci canine.

In genovese: “rumenta”.

Dopo due ore di attività, in un clima piacevole di lavoro fianco a fianco, con il sole che finalmente si nasconde dietro le alte case, l’incuria lascia spazio ad un’area completamente ripulita.

Molti passanti si fermano, curiosi.

Qualche persona esce di casa con una brocca d’acqua, un caffè, una limonata, provviste per chi fa un servizio per i cittadini.

È domenica pomeriggio, giovani e meno giovani si sono riuniti per piantare un’idea. Con il coraggio e la voglia di mettersi in gioco, Genova può tornare a rinascere, a respirare.

La Genova che osa, che vuole ritrovare la sua dignità, con atti simbolici ma concreti. Un’area verde riqualificata è un punto di partenza, la prima tappa di un lungo e tortuoso percorso che ha come obiettivo la Genova del domani.

Unisciti a noi, insieme diamo forza alle idee.

#GENOVAPERNOI #GENOVACHEOSA #ASINISTRA
Created By
Lorenzo Azzolini
Appreciate

Credits:

Foto e testi: Andrea Massera

Report Abuse

If you feel that this video content violates the Adobe Terms of Use, you may report this content by filling out this quick form.

To report a Copyright Violation, please follow Section 17 in the Terms of Use.