Loading

L'inquinamento luminoso Chiara Fusini 2^A

L'inquinamento luminoso è un particolare tipo di inquinamento causato dalla luce. Generalmente riteniamo che la luce sia un elemento importante per la vita, ma in determinate condizioni può causare problemi creando una forma di inquinamento. In realtà la luce in sé non causa danni perché non rilascia sostanze tossiche nell'ambiente ma in alcune situazioni la presenza di luce può rivelarsi dannosa.

Parliamo di inquinamento luminoso quando nelle ore notturne milioni di luci artificiali si accendono, illuminando innaturalmente la terra. Il luogo in cui abbiamo provato a osservare delle stelle cadenti e non siamo riusciti a vederle, è inquinato dal punto di vista luminoso perché le tante luci artificiali hanno sovrastato la luce naturale delle stelle.

Questo problema è maggiore nelle zone più popolate e minore nelle zone spopolate. Una forma particolare di inquinamento luminoso si ha nelle grotte, in particolare quando vengono aperte al pubblico con l'installazione di fari e luci guida che causano lo sviluppo di piante, le quali alterano l'ambiente, in alcuni casi creando disastri ecologici e rovinando stalattiti e stalagmiti (conformazioni calcaree).

La grotta di Saeva Dupka (Bulgaria) illuminata a giorno con luci artificiali.
L'inquinamento luminoso nel Mondo

Nella fotografia di sfondo si può notare che la zona che corrisponde alla Banana Blu (megalopoli europea) è a forte inquinamento luminoso.

La Banana Blu

Molte zone europee come la Russia o la Ex Jugoslavia e tutti gli stati circostanti (Europa dell'est) hanno un inquinamento luminoso ridotto rispetto al resto dell'Europa.

Nell'immagine sottostante si riesce a intravedere l'India e l'Oceania che sono poco illuminate, questo significa che queste zone, oltre ad essere abbastanza povere, sono anche poco abitate. Invece in posti come Singapore (un'isola della Malesia) la popolazione non fa praticamente mai esperienza di un cielo notturno buio.

Nell'immagine successiva si può notare che l'Africa è quasi completamente buia perchè è poco abitata e ospita il deserto del Sahara. Per questi motivi l'Africa è il continente con i cieli più bui. L'80% della popolazione di paesi come il Chad, la Repubblica Centro-Africana e il Madagascar la notte la passa completamente al buio.

A confronto con l'America del Nord, l'America del sud è quasi inesistente perché è molto meno illuminata. Il motivo è che nella zona più buia c'è la foresta Amazzonica.

I posti più bui rimasti in Nord America sono i parchi naturali come Yellowstone e alcuni parchi del sud-ovest.

Singapore di notte

La città che non vede mai le stelle a causa di una illuminazione notturna spettacolare ma altamente inquinante.

Danni ed effetti dell'inquinamento luminoso

Oltre ad inquinare, la luce artificiale danneggia anche il territorio circostante, impedendoci di ammirare i bei paesaggi che ci stanno attorno.

Inoltre, secondo gli esperti, l’eccesso di illuminazione artificiale potrebbe avere conseguenze anche sulla salute. Questa luce durante le ore notturne farebbe calare la produzione di melatonina alterando i ritmi del sonno. L’inquinamento luminoso riduce anche la capacità di riproduzione delle piante di cui gli insetti si nutrono di notte; di conseguenza, le risorse nutritive per le specie diurne potrebbero risultare ridotte.

Quest'immagine ci mostra la più corretta conformazione dei lampioni in modo da ridurre l'inquinamento luminoso.

L'Italia

L'italia ha anch'essa un alto inquinamento luminoso. Si può notare che la parte nord si differenzia molto dal resto del territorio perché molto illuminata, il motivo è che questa zona è molto abitata ed è compresa nella fascia della Banana blu (la zona più sviluppata d'Europa).

Ecco degli esempi di città italiane con un alto inquinamento luminoso

Varese

A Varese è stato approvato un progetto preliminare, per un importo di circa 300 mila euro, per il rifacimento completo dell’impianto di illuminazione di una parte della città, con la sostituzione dei pali e dei lampioni, che diventeranno a led e consentiranno un notevole risparmio energetico.

Aumenterà però l'inquinamento luminoso

Milano

La Nasa ha pubblicato due foto di Milano, scattate dagli astronauti a bordo della Stazione spaziale internazionale (ISS), che mostrano cosa succede quando una grande città sostituisce la sua vecchia illuminazione con le lampade a LED. Nella prima immagine l'illuminazione vecchia del centro di Milano è simile a quello delle sue periferie.

Nella seconda immagine scattata dopo che il Comune è passato alle lampade a LED, la luce è notevolmente maggiore, limitando ulteriormente la possibilità di vedere le stelle.

Le luci a LED peggiorano significativamente l’inquinamento luminoso in quanto emettono più luce blu e verde rispetto alle luci tradizionali, anche se migliorano il risparmio energetico. Bisognerebbe trovare il giusto compromesso.

Report Abuse

If you feel that this video content violates the Adobe Terms of Use, you may report this content by filling out this quick form.

To report a Copyright Violation, please follow Section 17 in the Terms of Use.