Benvenuti a Roma Barocco

Il Bacchino malato è il soggetto di un dipinto a olio su tela, realizzato tra il 1593 ed il 1594 dal pittore italiano Caravaggio e conservato presso la Galleria Borghese di Roma. In questo dipinto, Caravaggio sembra porre l'accento sulla malattia di Bacco, sottolineando il pallore del volto e il colore bluastro delle labbra e non attenuando per nulla le imperfezioni del corpo umano. La posizione contratta del modello, tutta spinta in avanti, con il volto, le spalle e la mano sullo stesso piano e la tavola vista dall'alto, non fanno che spingere a riflettere sulle applicazioni ottiche del pittore, forse derivate dagli esperimenti di Leonardo e Giovan Battista della Porta.
La cattedra di San Pietro è un trono ligneo, che la leggenda medioevale identifica con la cattedra vescovile appartenuta a san Pietro apostolo in quanto primo vescovo di Roma e papa. In realtà quello che si conserva è un manufatto del IX secolo, donato nell'875 dal re dei Franchi Carlo il Calvo a papa Giovanni VIII in occasione della sua discesa a Roma per la propria incoronazione a imperatore. Il trono di Carlo il Calvo poi identificato con la cattedra di San Pietro viene conservato come reliquia nella basilica di San Pietro in Vaticano, all'interno di una grandiosa composizione barocca progettata da Gian Lorenzo Bernini.
Medusa è una scultura in marmo eseguita dallo scultore italiano Gian Lorenzo Bernini . La sua data precisa di creazione è sconosciuta, ma probabilmente è stata eseguita negli anni 1630. È stato documentato nel 1731 quando viene presentato al Palazzo dei Conservatori di Roma ed è ora parte delle collezioni dei Musei Capitolini. La Medusa non è raffigurata come una figura sconfitta con la testa scossa dal corpo, ma come un mostro vivente. La decisione di Bernini di creare una scultura in marmo può essere una sorta di punta visiva sul mito creando una versione in pietra di una creatura vivente che potrebbe trasformare gli uomini in pietra.
L'obelisco della Minerva è uno dei tredici antichi obelischi di Roma, collocato nella piazza della Minerva. L'intero complesso monumentale è popolarmente noto anche come il Pulcin della Minerva: pulcino nel dialetto dell'epoca stava per porcino, riferito all'elefante "per le dimensioni ridotte e le forme rotonde, più adatte a un maialetto". Già in precedenza, un bozzetto a matita rossa era stato disegnato da Giulio Romano, su incarico di Raffaello Sanzio, sulla figura dell'elefante Annone. La sistemazione berniniana dell'obelisco fu replicata nel XVIII secolo da Giovanni Battista Vaccarini in piazza Duomo a Catania, ed è perciò presente anche nello Stemma di Catania. Salvador Dalí vi si ispirò, dopo il suo soggiorno romano, per la sua Tentazione di Sant'Antonio.
Alcuni esempi dei dodici obelischi presenti a Roma.
L'Apollo e Dafne è un gruppo scultoreo realizzato da Gian Lorenzo Bernini tra il 1622 e il 1625 ed esposto nella Galleria Borghese di Roma. Apollo è colto nell'istante in cui sta terminando la sua corsa, resa con dinamismo. Il dio è appena riuscito a raggiungere Dafne, e la sfiora leggermente con la mano sinistra, forse con l'intento di abbracciarla. Apollo, il cui corpo è trattato mettendo anatomicamente in evidenza i muscoli e i tendini tesi per lo sforzo, incede poggiando tutto il peso sul piede destro, saldamente ancorato al suolo, mentre la gamba sinistra è sollevata in alto. Il mantello gli sta scivolando via ed è gonfiato dal vento alle sue spalle; i capelli, organizzati in chiome ondulate e come annodate, sono mossi all'indietro per via dell'impeto della corsa e il suo sguardo presenta una vitalità erompente, suggerita dallo spessore delle palpebre, dall'iride incavato e dalla pupilla in rilievo. Dafne, per sottrarsi all'indesiderato abbraccio, ostenta la sua nudità contro il suo volere, e lotta per la sua verginità: per sfuggire alla presa di Apollo, infatti, la ninfa frena all'improvviso e inarca il busto verso avanti, così da controbilanciare la spinta del dio e proseguire la fuga.
Visita al Colosseo
Visita a papa Francesco

Mariavittoria Soave

Credits:

Created with images by martieda - "rome saint peter's basilica basilica" • Sharon Mollerus - "Gian Lorenzo Bernini, The Medusa, ca. 1638-1648" • Galli Luca - "Roma, obelisco della Minerva"

Report Abuse

If you feel that this video content violates the Adobe Terms of Use, you may report this content by filling out this quick form.

To report a Copyright Violation, please follow Section 17 in the Terms of Use.