Loading

Didattica Digitale Integrata ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO “Leonardo da Vinci” VITERBO

La scuola definisce il Piano scolastico per la Didattica Digitale Integrata (DDI) che descrive le modalità di attuazione di una “metodologia innovativa di insegnamento-apprendimento” da adottare in modalità complementare alle tradizionali lezioni in presenza.

COME ORGANIZZARE LA DIDATTICA DIGITALE INTEGRATA

L’alternanza delle modalità di insegnamento in presenza e a distanza rappresenta un valore aggiunto all’offerta formativa del nostro Istituto; quanto attuato lo scorso anno scolastico con la didattica a distanza sarà potenziato e personalizzato considerando le dotazioni tecnologiche, le condizioni di connettività dell’utenza e del territorio, i livelli di competenza degli alunni

Così come previsto dalle Linee Guida, le modalità di realizzazione della DDI mireranno ad un equilibrato bilanciamento tra attività sincrone e asincrone; in maniera complementare, la DDI integra la tradizionale esperienza di scuola in presenza. La progettazione didattica, anche al fine di garantire sostenibilità ed inclusività, eviterà che i contenuti e le metodologie siano la mera trasposizione di quanto solitamente viene svolto in presenza, tenendo in considerazione le esigenze di tutti gli studenti, in particolar modo di quelli più fragili.

L’ANALISI DEL FABBISOGNO

E’ stata avviata una rilevazione di fabbisogno di strumentazione tecnologica e connettività al fine di provvedere alla concessione in comodato d’uso gratuito degli strumenti per il collegamento per gli alunni che non abbiano l’opportunità di usufruire di device di proprietà

GLI OBIETTIVI DA PERSEGUIRE

Omogeneità dell’offerta formativa

il Collegio Docenti, ha fissato criteri e modalità per erogare la DDI integrando la progettazione dell’attività educativa e didattica in presenza con la modalità a distanza affinché la proposta didattica del singolo docente si inserisca in una cornice pedagogica e metodologica condivisa.

Attenzione agli alunni più fragili

Gli studenti che presentano fragilità nelle condizioni di salute, opportunamente attestate e riconosciute, avranno la possibilità di fruire per primi della proposta di didattica dal proprio domicilio nel caso in cui le attività di DDI diventino metodologia complementare alla didattica in presenza.

Informazione puntuale

La scuola fornirà alle famiglie una puntuale informazione sui contenuti del presente Piano ed agirà sempre nel rispetto della disciplina in materia di protezione dei dati personali, raccogliendo solo quelli strettamente pertinenti e collegati alla finalità che si intenderà perseguire.

Obiettivi

Promuovere una pedagogia degli “ambienti educativi integrati”, valorizzando l’acquisizione di life skills in modo che tutte le forme e le esperienze di apprendimento promosse e gestite dagli studenti, secondo i propri bisogni e interessi, anche on line, contribuiscano a dare senso personalizzante ed empatico a conoscenze, abilità e competenze sviluppate nel contesto scolastico.

GLI STRUMENTI DA UTILIZZARE

Registro elettronico Classeviva: Area didattica, annotazioni visibili ai genitori, Agenda, valutazioni, classi virtuali e loro funzioni, messaggistica e funzioni tradizionali del registro

G-Suite for Education - Classroom: condivisione materiali didattici, restituzione lavori svolti, valutazione, Google Moduli: utilizzabile in Classroom con compiti in diverse modalità; - Google Meet: applicativo di Google per comunicazioni in videoconferenza; altri applicativi della G Suite

Entrambe le piattaforme rispondono ai necessari requisiti di sicurezza dei dati a garanzia della privacy, assicurano un agevole svolgimento dell’attività sincrona e risultano fruibili da qualsiasi tipo di device (smartphone, tablet, PC) o sistema operativo a disposizione.

La piattaforma G Suite for Education mette a disposizione dei docenti e degli studenti strumenti e servizi realizzati appositamente per le scuole e per l'istruzione con una forte attenzione alla didattica innovativa e partecipativa all’insegna del lavoro collaborativo, della comunicazione e dell’archiviazione dei dati e di quanto prodotto.

L’ORARIO DELLE LEZIONI

Le attività di DDI si svolgeranno secondo un ragionevole bilanciamento tra le attività di didattica asincrona e sincrona per consentire di ottimizzare l’offerta didattica con i ritmi di apprendimento, avendo cura di prevedere sufficienti momenti di pausa.

Nel caso di attività digitale complementare a quella in presenza, la classe, il gruppo o il singolo studente che segue l’attività a distanza rispetta per intero l'orario di lavoro della classe partecipando in videoconferenza alle lezioni.

Nel caso in cui la DDI divenga strumento unico di espletamento del servizio scolastico, a seguito di eventuali nuove situazioni di lockdown, la quota oraria settimanale di lezione corrisponde a venti ore settimanali di didattica in modalità sincrona con l'intero gruppo classe. Il restante orario sarà organizzato in didattica asincrona secondo le metodologie ritenute più idonee.

.

In questo caso l'orario delle lezioni sarà completamente rimodulato; si svolgeranno 4 ore ogni giorno con inizio alle ore 8.30 e termine alle ore 12,15 ( alle ore 13,15, un giorno a settimana, per le classi seconde); la durata della lezione sarà di 45 minuti più 15 di pausa

REGOLAMENTO PER LA DIDATTICA DIGITALE INTEGRATA

Sia il Regolamento d’Istituto che Il Regolamento di disciplina sono stati integrati con la sezione dedicata alla DDI e con specifiche disposizioni in merito alle norme di comportamento da tenere durante i collegamenti da parte di tutte le componenti la comunità scolastica (Quadro sinottico dei comportamenti sanzionabili e Netiquette per l'utilizzo di Google Meet – allegati al Regolamento di disciplina) relativamente al rispetto dell’altro, alla condivisione di documenti e alla tutela dei dati personali.

Sono state disciplinate le modalità di svolgimento dei colloqui con i genitori, degli Organi Collegiali e delle assemblee studentesche e di ogni altra ulteriore riunione (Regolamento degli Organi collegiali secondo la modalità a distanza – allegato al Regolamento d’Istituto)

Una sezione dedicata ai reciproci impegni da assumere per l’espletamento della didattica digitale integrata è stata inserita nel Patto educativo di corresponsabilità con un allegato diretto ai genitori degli alunni.

VALUTAZIONE

Valutare nella Didattica Digitale Integrata significa riconoscere e attribuire valore non solo ai risultati, ma anche al percorso, considerando molteplici fattori. Accanto a elementi che tradizionalmente rientrano tra i parametri valutativi della didattica in presenza (le competenze disciplinari, l’applicazione pratica delle conoscenze e delle abilità cognitive, la coerenza delle argomentazioni, la padronanza del linguaggio e dei linguaggi specifici) diventano elementi di giudizio - desunti attraverso l’osservazione diretta dei comportamenti che le caratterizzano - le seguenti soft skills (competenze trasversali e competenze di cittadinanza) che devono essere valutate: la qualità della comunicazione, dell’interazione, dell’autonomia, dell’accuratezza, del pensiero critico, della curiosità e dell’organizzazione evidenziata da ciascuno studente

PRIVACY

L’eccezionalità del momento richiede un forte senso di responsabilità e un forte impegno a non diffondere in maniera cosciente o casuale notizie o affermazioni che potrebbero contravvenire all’etica professionale e danneggiare l’immagine dell’Istituto. Ogni utente - docente o studente - sarà responsabile dei contenuti trasmessi e delle modalità di utilizzo della piattaforma e del Registro elettronico.

RAPPORTI SCUOLA-FAMIGLIA

L’Istituto si impegna ad assicurare tutte le attività di comunicazione, informazione e relazione con la famiglia attraverso il sito istituzionale.

I genitori potranno incontrare a distanza i docenti (sulla piattaforma del RE), previa prenotazione effettuata attraverso il Registro elettronico utilizzando le stesse credenziali di accesso al Registro. Successivamente il genitore dovrà attendere da parte del docente l’invio del link per il collegamento in videoconferenza.

Eventuali incontri in presenza all’interno dell’edificio scolastico avranno carattere di eccezionalità e dovranno essere preventivamente autorizzati dal Dirigente Scolastico.

Sarà inoltre garantita una tempestiva informazione sugli orari delle attività, per consentire la migliore organizzazione, la condivisione degli approcci educativi, nonché per supportare il percorso di apprendimento di quegli alunni con particolari fragilità che necessitino, in Didattica Digitale Integrata, dell’affiancamento di un adulto per fruire delle attività proposte.

FORMAZIONE DEI DOCENTI E DEL PERSONALE ASSISTENTE TECNICO

La formazione dei docenti rappresenta una leva fondamentale per il miglioramento e per l’innovazione del sistema educativo italiano. Il periodo di emergenza vissuto dalla scuola ha attivato processi di formazione dovuti all'impellente necessità di affrontare l’esperienza della didattica a distanza. La scuola ha già attivato e concluso nel precedente anno scolastico, un percorso formativo sulle STEM, previsto all’interno del Piano della formazione del personale.

Anche per il personale ATA sono previsti incontri di formazione a cura del RSPP.

Il testo completo è presente nella pagina Regolamenti del sito istituzionale

http://www.ittvt.edu.it/regoalmenti-itt/2-non-categorizzato/914-disposizioni-2020-21.html

Created By
Donatella Grande
Appreciate

Credits:

Creato con immagini di Kaitlyn Baker - "untitled image" • Elena Mozhvilo - "untitled image" • ThisisEngineering RAEng - "Female design engineer tests virtual reality equipment" • Markus Spiske - "Hacker binary attack code. Made with Canon 5d Mark III and analog vintage lens, Leica APO Macro Elmarit-R 2.8 100mm (Year: 1993)" • Trent Erwin - "Hard at work" • Science in HD - "Cleantech Research Center at NREL. NREL scientists Michael Crowley and Antti-Pekka Hynninen have developed algorithms that speed calculations done by the software tool CHARMM by several orders of magnitude, using code such as the one pictured. Using NREL's new petascale supercomputer housed in the Energy Systems Integration Facility, they can simulate the motions of thousands of atoms, leading to greater understanding of how molecular models work." • Wonderlane - "Computer science teacher, teaching coding or scripting, PowerPoint slide show, open laptop, papers, wires, Information school, iSchool, Mary Gates Hall, University of Washington, Seattle, Washington, USA"