legaAli progetto classi terze 2017

Introduzione

principio di legalità si afferma dopo la Rivoluzione francese del 1789. Sorge come risposta al potere e all'oppressione dell'Ancien Régime, come rigetto della funzione giurisdizionale come concepita nell'idea del tempo. Il magistrato, funzionario del Re, diceva la legge, e la legge promanava dal re. Il rifiuto di questa idea si traduceva nella dottrina di chi credeva che il giudice dovesse essere la "bocca della legge" e di chi riteneva di ricacciare nell'oblìo di costumi medievali la "legge dei tribunali". Nell'idea giacobina del tempo, si afferma l'idea che la legge non possa essere interpretata dunque, se non rigidamente e in maniera letterale. La concezione del giudice come mero tramite della regola è sopravvissuta fino ai giorni nostri, perdendosi però il significato partigiano e giacobino della funzione giurisdizionale, e affermandosi un significato universale: il principio di legalità esprime oggi una scelta politica in base alla quale la libertà viene limitata nella misura essenziale per assicurare la pace.

didascalia

Storicamente, limiti rigidi sono stati imposti alla funzione giurisdizionale, a vantaggio del legislatore, rappresentante del popolo, che non può nuocere a sé stesso. La fiducia illuministica nella ragione dell'uomo si concretizza poi nel pensiero che la legge, in quanto traduzione materiale di principi naturali, è cosa intrinsecamente giusta, e che la certezza dello strumento-legge deve essere massimo.Viene quindi elevato a principio costituzionale della Carta Fondamentale, e fra i destinatari figura il legislatore, il quale non potrà demandare ad altri il proprio compito (delegificazione), dovendo provvedere con legge ordinaria. E tale legge sarà soggetta al giudice costituzionale, che vaglierà la corrispondenza ai sommi principi.

La legalità ha quindi come fine quello indicarci diritti e doveri per farci vivere in maniera civile . Essa si atteggia, quindi, come necessità di una previa norma di legge attributiva del potere (es. Le Camere).

Il secondo fine aggiunge che amministrazione e giurisdizione devono esercitare i loro poteri in conformità con i contenuti prescritti dalla legge. L'amministrazione è tenuta non solo a perseguire i fini determinati dalla legge (legalità-indirizzo), ma anche a operare in conformità alle disposizioni normative stesse (legalità-garanzia) (es. Magistratura).

fine

Created By
Giuseppina Antognoni
Appreciate

Credits:

Created with images by terimakasih0 - "twenties money notes" • BEE FREE - PGrandicelli [the social bee] - "DSC_4071s" • BEE FREE - PGrandicelli [the social bee] - "DSC_4093" • BEE FREE - PGrandicelli [the social bee] - "DSC_4051" • Regione Umbria News - Ufficio Stampa Assemblea leg - "Calcio e legalità (4)" • BEE FREE - PGrandicelli [the social bee] - "DSC_3975" • BEE FREE - PGrandicelli [the social bee] - "DSC_4094" • BEE FREE - PGrandicelli [the social bee] - "DSC_4045" • BEE FREE - PGrandicelli [the social bee] - "DSC_3981s" • BEE FREE - PGrandicelli [the social bee] - "DSC_3981s"

Report Abuse

If you feel that this video content violates the Adobe Terms of Use, you may report this content by filling out this quick form.

To report a Copyright Violation, please follow Section 17 in the Terms of Use.