la varietà delle specie marccello zironi

La stima delle specie viventi sulla terra sono stimate approssimatamente tra l'1 milione e i 3 milioni, ma che cosa è esattamente una specie? Le specie sono popolazioni naturali che sono in grado di incrociarsi tra loro e di generare e generare una prole a sua volta in grado di riprodursi.

Per tentare di fare ordine nella grande varietà di specie il naturalista Carlo Linneo propose a metà del 700 la nomenclatura binomia una sorta di nome e cognome in latino per distinguere ogni specie. In oltre Linneo adotto un sistema gerarchico di classificazione raggruppando le specie simili in generi, i generi simili in famiglie, le famiglie simili in ordini e cosi via.

Al vertice del sistema gerarchico si trovano 3 grandi gruppi:

  • Eubatteri
  • Archeobatteri
  • Eucarioti

tolti i batteri tutti gli organismi sono eucarioti cioè nelle loro cellule è presente in nucleo cioè un organulo che racchiude il DNA.

Le piante sono organismi eucarioti pluricellulari autotrofi cioè producono materia organica attraverso la fotosintesi.

Gli animali sono tutti organismi pluricellulari eterotrofi. A seconda che possiedano o meno la colonna vertebrale gli animali sono divisi in vertebrati e invertebrati. Sono ivertrebati i Molluschi, gli Artropodi, i Vermi, gli Echinodermi, i Coralli, le Spugne ed i Protozoi. Tutti i vertebrati posseggono una colonna vertebrale, un cranio e in genere gli arti. Sono vertebrati i Mammiferi, Uccelli, Rettili, Anfibi e Pesci.

Created By
Marcello Zironi
Appreciate

Made with Adobe Slate

Make your words and images move.

Get Slate

Report Abuse

If you feel that this video content violates the Adobe Terms of Use, you may report this content by filling out this quick form.

To report a Copyright Violation, please follow Section 17 in the Terms of Use.