Loading

Custodire la gioia

Domenica 26 luglio 2020

Per iniziare

Scegli un momento e un luogo adatto alla preghiera. Chiedi allo Spirito di donarti un cuore capace di ascoltare la Parola. Lascia entrare il Signore nella tua vita.

Incontro alla Parola

In quel tempo Gesù disse ai suoi discepoli: «Il regno dei cieli è simile a un tesoro nascosto nel campo; un uomo lo trova e lo nasconde; poi va, pieno di gioia, vende tutti i suoi averi e compra quel campo. Il regno dei cieli è simile anche a un mercante che va in cerca di perle preziose; trovata una perla di grande valore, va, vende tutti i suoi averi e la compra.

Ancora, il regno dei cieli è simile a una rete gettata nel mare, che raccoglie ogni genere di pesci. Quando è piena, i pescatori la tirano a riva, si mettono a sedere, raccolgono i pesci buoni nei canestri e buttano via i cattivi. Così sarà alla fine del mondo. Verranno gli angeli e separeranno i cattivi dai buoni e li getteranno nella fornace ardente, dove sarà pianto e stridore di denti. Avete compreso tutte queste cose?». Gli risposero: «Sì». Ed egli disse loro: «Per questo ogni scriba, divenuto discepolo del regno dei cieli, è simile a un padrone di casa che estrae dal suo tesoro cose nuove e cose antiche». (dal Vangelo secondo Matteo 13,44-52)

Il Tuo volto io cerco

Tommaso: Signore, posso farti una domanda?

Gesù: Dimmi Tommaso.

Tommaso: Che cosa c’entra lo scriba?

Gesù: Immaginavo che me avresti chiesto. Vedi, voi uomini a volte vi fossilizzate su alcuni particolari che attirano la vostra attenzione, ma perdete il cuore delle mie parole.

Tommaso: È vero Signore, torniamo al centro! Stavi parlando del Regno dei Cieli, ci stavi dicendo di cercarlo già qui sulla terra in ogni cosa che facciamo, in ogni desiderio che inseguiamo, in ogni respiro!

Gesù: Proprio così! Senza dimenticare di ascoltare profondamente il vostro cuore. Se batte al ritmo della gioia siete sulla strada giusta. Ma deve essere gioia vera, intima, personale, custodita come la perla preziosa del commerciante o come il tesoro che quell'uomo ha trovato e poi nascosto.

Matteo: Però non capisco perché quell'uomo ha nascosto il tesoro che ha trovato? Se lo trovassi io, andrei subito a mostrarlo come un trofeo!

Gesù: Ti ricordi Matteo quando ti ho chiamato al banco delle imposte?

Matteo: Certo Signore!

Gesù: Eri un personaggio pubblico, molto ricco, temuto, rispettato per il tuo ruolo, ma non molto amato.

Matteo: Quel lavoro non mi dava per nulla gioia, forse lo avevo scelto perché la mia famiglia si aspettava che diventassi qualcuno di importante, facevo tutto per esibire la mia autorità e la mia sicurezza. All'apparenza ero felice, ma non vivevo nella gioia!

Gesù: E nel momento in cui ti ho detto “seguimi”, per la prima volta hai ascoltato il tuo cuore e hai realizzato in un istante che la gioia vera non consiste nel realizzare le aspettative degli altri, o nell'avere un ruolo importante o nel guadagnarsi il rispetto delle persone mettendo in mostra i propri tesori. Certo, se siamo felici anche gli altri se ne accorgono, ma la gioia è vera solo se la sentiamo cantare dentro di noi. Ascoltatevi!

La Tua Parola diventa la nostra preghiera

dal Salmo 118 (119)

Rit. Quanto amo la tua legge, Signore!

La mia parte è il Signore: ho deciso di osservare le tue parole. Bene per me è la legge della tua bocca, più di mille pezzi d'oro e d'argento. Rit.

Il tuo amore sia la mia consolazione, secondo la promessa fatta al tuo servo. Venga a me la tua misericordia e io avrò vita, perché la tua legge è la mia delizia. Rit.

Perciò amo i tuoi comandi, più dell'oro, dell'oro più fino. Per questo io considero retti tutti i tuoi precetti e odio ogni falso sentiero. Rit.

Meravigliosi sono i tuoi insegnamenti: per questo li custodisco. La rivelazione delle tue parole illumina, dona intelligenza ai semplici. Rit.

Dedica qualche minuto di silenzio per congedarti e uscire dalla preghiera; puoi portare con te una parola, un’emozione, un grazie o un perché… Oggi ti faranno compagnia.

Credits:

Creato con immagini di Omar Lopez - "untitled image" • Emmanuel Phaeton - "Book of Love" • Chander Mohan - "untitled image" • Karsten Würth - "Follow my Instagram @karsten.wuerth"