PIANO NAZIONALE PER LA PREVENZIONE DEL BULLISMO E DEL CYBER-BULLISMO A SCUOLA 2016 / 2017

“Call To Action”

Annamaria Bove - profgiornalista presso la Scuola Secondaria di I grado "Solimena-De Lorenzo" di Nocera Inferiore (SA)

Linee di orientamento per azioni di prevenzione e di contrasto al bullismo e al cyberbullismo.

Attività di prevenzione del fenomeno del bullismo e, più in generale, di ogni forma di violenza.

L’Ufficio Relazioni con il Pubblico del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca è una “superficie di contatto” tra il cittadino e gli uffici del Ministero. La struttura ha l’obiettivo di fornire informazioni sulla normativa in materia di istruzione, università e ricerca e sulle competenze del Ministero; accogliere le richieste del pubblico e orientarlo nella fruizione del diritto all’apprendimento e all’insegnamento; garantire il diritto di accesso ai documenti amministrativi previsto dalla legge n. 241 del 1990; favorire il raccordo tra la rete degli URP dell’amministrazione centrale e periferica per promuovere progetti di comunicazione integrata e attuare tecniche di ascolto dei cittadini; promuovere la semplificazione del linguaggio usato dalle amministrazioni pubbliche per la redazione dei testi scritti.

http://www.istruzione.it/urp/index.html

http://www.istruzione.it/urp/bullismo.shtml

Canali social del MIUR

IlSocial.eu è una piazza virtuale, un vero e proprio centro di aggregazione nel web, di ragazze e ragazzi che vogliano confrontarsi tra loro, dialogando con i propri coetanei o chiedendo consigli a studenti un po’ più grandi. Uno spazio aperto per parlare non solo di scuola e di università – “come affrontare la prossima interrogazione?” “ c’è qualcuno che frequenta l’università in grado di aiutarmi a compilare il mio piano di studi?” - ma anche dei propri interessi: dal calcio e dallo sport in genere alla musica, dai libri al cinema, dalla moda ai colloqui di lavoro e ai “segreti” per affrontarli e tanto altro. E ricorda che per essere “social”, bisogna rispondere sempre alle parole d’ordine: dialogo, rispetto, comunicazione…perciò, ascolta per essere ascoltato; dialoga e non sarai “bannato”! J

http://ilsocial.eu/joomla/

WebImparoWeb ha creato, per la prima volta, un social per i più giovani. E’ uno strumento attuale da utilizzare dentro e fuori la scuola per educare gli adolescenti, che fino a tredici anni non possono fare social, alla comunicazione e alla multimedialità con gli strumenti che le nuove tecnologie possono fornire. Tenuto conto della minore età dei giovani, per il rispetto e la tutela al loro diritto di privacy, si sono applicati i principi della carta di Treviso sulla comunicazione, da parte dei minori, sui media.

http://www.webimparoweb.eu/

Piano Nazionale - Protocollo d’Intesa per la conoscenza dei diritti e dei doveri in internet, presentato a Roma il 17 ottobre 2016 - Il Miur ha messo a disposizione delle scuole anche specifiche risorse finanziarie e professionali (sono stati stanziati 2 milioni di euro per il 2016/2017)

Comunicato Stampa del Miur

IL MIUR HA ELABORATO IL PIANO IN 10 AZIONI

  1. Un Nodo blu contro il bullismo
  2. Generazioni Connesse
  3. Formazione dei docenti
  4. Il MIUR e la Polizia di Stato
  5. MIUR e SoS il Telefono Azzurro
  6. Format tv maipiubullismo
  7. Verso una scuola amica – “bullo”
  8. Il Tour “Un Bacio Experience”
  9. No hate speech
  10. I Protocolli d’Intesa
1. Un Nodo blu contro il bullismo: giornata nazionale contro il bullismo a scuola

In occasione della “Prima Giornata nazionale contro il bullismo a scuola”, che avrà luogo il 7 febbraio 2017 verranno presentate le migliori proposte didattiche elaborate dalle scuole ma, soprattutto, tutte le istituzioni scolastiche italiane saranno chiamate a dire “NO” al bullismo a scuola, dedicando la giornata ad azioni di sensibilizzazione rivolte non solo agli studenti ma a tutta la comunità.Le scuole saranno anche chiamate a contribuire alla realizzazione del primo spot contro il bullismo e il cyberbullismo, che dovrà essere progettato e realizzato interamente dagli studenti. Una commissione di esperti selezionerà la migliore proposta che sarà rivista ed eventualmente migliorata da un team di professionisti della comunicazione prima della messa in onda sulle principali reti televisive.

2. Generazioni Connesse

http://www.generazioniconnesse.it/site/it/home-page/

Il Progetto Generazioni Connesse (SIC ITALY III) è co-finanziato dalla Commissione Europea. Il SIC, giunto alla sue terza edizione. L’intento è quello di dare continuità e rafforzare l’esperienza sviluppata a partire dal 2012, migliorando e rafforzando il ruolo del Safer Internet Centre, come punto di riferimento a livello nazionale per quanto riguarda le tematiche relative alla sicurezza in Rete dei più giovani.

Tutti uniti per un solo grande obiettivo: promuovere un uso positivo della Rete.

Nel 2015-16 sono state svolte svariate attività di formazione, online e in presenza, che hanno interessato circa 200.000 studenti e 20.000 docenti in più di 2.500 scuole. Durante la precedente edizione, il SIC, in collaborazione con l’Advisory Board, ha progettato una Campagna di Comunicazione dal titolo “I Super Errori del WEB e le 7 regole del Super Navigante” coordinata dalla Direzione generale per lo Studente, l’Integrazione e la Partecipazione del MIUR.

3. Formazione dei docenti

Il Piano prevede l’attivazione di azioni di formazione, a partire dal 2017, per favorire, in tutti i docenti di ogni ordine e grado di scuola, l’acquisizione di competenze psico-pedagogiche e sociali per la prevenzione del disagio giovanile nelle diverse forme e l’attivazione di percorsi di formazione di tipo specialistico legati al fenomeno del bullismo e cyberbullismo.

4. Il MIUR e la Polizia di Stato

A gennaio 2015 il MIUR e il Dipartimento della Pubblica Sicurezza del Ministero dell’Interno, hanno firmato un Protocollo d’Intesa che disciplina tutte le azioni che il personale delle Polizia realizza nelle scuole italiane.

  • Nel biennio 2014-2016 nell’ambito del progetto “Generazioni Connesse” è stata realizzata la campagna itinerante “Vita da Social” e la Polizia di stato in collaborazione con il MIUR ha realizzato diversi spettacoli teatrali.
  • Nel biennio 2016-2018 sempre nell'ambito del progetto "Generazioni Connesse" saranno realizzate nuove tappe teatrali al fine di sviluppare negli studenti, nei docenti e nei genitori la consapevolezza e la competenza per un uso positivo della rete.

Sono previsti anche i seguenti progetti: Progetto Icaro, la campagna di sicurezza stradale rivolta gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado. Train to be cool… è un progetto ideato dalla Polizia ferroviaria in collaborazione con la Direzione generale per lo studente, con lo scopo di far comprendere ai ragazzi, in quanto spesso direttamente interessati, i rischi e i pericoli nelle stazioni ferroviarie. "Il mio diario" che punta ad educare i più giovani alla legalità e al senso civico.

5. MIUR e SoS il Telefono Azzurro

Dal 2015 Telefono Azzurro, in accordo con il MIUR, ha creato il numero 1.96.96 la linea nazionale per il contrasto al fenomeno del bullismo.

La linea 1.96.96 offre due canali di consulenza: uno dedicato ai bambini e ragazzi fino ai 18 anni ed uno rivolto agli adulti e alle famiglie che intendono confrontarsi o segnalare situazioni che coinvolgono minori.

E’ inoltre attivo il servizio Chat di Telefono Azzurro, un ulteriore canale online di contatto per i ragazzi che risponde in modo efficace alle esigenze degli adolescenti, sempre più soggetti all’influenza delle trasformazioni tecnologiche.

6. Format tv maipiubullismo
Per rivedere tutte le puntate precedenti

"MaiPiùBullismo", il primo social coach sul tema del bullismo condotto da Pablo Trincia, prodotto da Rai2 in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca, con l'obiettivo non di trovare colpevoli ma di combattere il fenomeno incentivando la nascita di relazioni positive tra i ragazzi a scuola attraverso la presa di coscienza collettiva del disagio di coloro che hanno deciso di raccontarci la loro difficoltà.

7. Verso una scuola amica – “bullo”

Prosegue anche nell'A.S. 2016-2017 (ottavo anno consecutivo) il progetto "Scuola Amica dei bambini e dei ragazzi”, che vede la collaborazione tra l’UNICEF Italia e il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR).

Il progetto intende coinvolgere dirigenti scolastici, docenti, alunni in un percorso che mira a dare piena attuazione al diritto all’apprendimento dei bambini e dei ragazzi.

Il Protocollo attuativo è lo strumento attraverso il quale le scuole potranno realizzare il percorso di Scuola Amica attraverso il coinvolgimento e la partecipazione attiva degli alunni.

8. Il Tour “Un Bacio Experience”

Fino al 31 gennaio 2017, attraverso diverse matinée organizzate nei cinema di tutta Italia, 30.000 studenti potranno vedere Un bacio. Al termine della proiezione seguirà un incontro moderato da un esperto, individuato attraverso le associazioni partner. Studenti e insegnanti potranno così confrontarsi sulla visione, sui temi trattati dal film e in particolare su tre parole chiave del progetto: #bullismo, #amicizia, #futuro. Dove possibile, saranno presenti anche il regista e il cast artistico (sceneggiatrice e attori).

Per scoprire le proiezioni http://www.unbacio.it/experience/

Dopo questo percorso di approfondimento, ciascuna classe sarà invitata a produrre un contenuto video o testuale in cui saranno i ragazzi stessi a raccontarsi in relazione alle tre parole chiave. Tutti i contenuti prodotti verranno raccolti su un social media wall, presentato alla fine del progetto, a febbraio 2017. A supporto del percorso in classe, i docenti riceveranno un kit didattico.

9. No hate speech

Il concorso è bandito dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e dalla Delegazione italiana presso l’Assemblea del Consiglio d’Europa, su iniziativa dell’Alleanza parlamentare contro l’intolleranza e il razzismo del Consiglio d’Europa. Obiettivo dell’iniziativa è stimolare la riflessione sui rischi e pericoli dell’odio on line e dell’incitamento ad esso da parte dei giovani nei confronti dei loro compagni e coetanei.

Per questa campagna il Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale, ha realizzato un sito web in cui è possibile trovare i contenuti delle iniziative svolte anche dal Consiglio d’Europa, una pagina Facebook realizzata dall’Agenzia Nazionale Giovani che è dedicata allo scambio di contenuti prodotti direttamente dai giovani.

10. I Protocolli d’Intesa

Al fine di allargare la rete di collaborazioni interistituzionali, il MIUR ha già sottoscritto numerosi Protocolli d’Intesa volti a promuovere attività congiunte per l’uso responsabile della rete e la prevenzione del bullismo e del cyber-bullismo.

La collaborazione è finalizzata alla realizzazione di iniziative per la promozione dei Diritti Umani nelle Scuole, con particolare riferimento alle seguenti aree tematiche: bullismo, migrazioni, pena di morte, razzismo e discriminazione, diritti dell’infanzia, tortura, traco internazionale di esseri umani, discriminazioni di genere, diritti delle minoranze e disabili, schiavitù sessuale e tratta delle donne, mutilazione genitale femminile, violenza domestica, pulizia etnica e genocidio.

http://www.humanrightsnights.org/network/globale/kennedyeuropefoundation/

L’accordo, sottoscritto tra il MIUR e l’ Azienda Ospedaliera Fatebenefratelli di Milano, è finalizzato alla realizzazione di un “Centro per la Prevenzione ed il Contrasto al Cyberbullismo” all'interno dell'Azienda presso il Dipartimento materno infantile, al fine di favorire la diusione di tutte le azioni e le progettualità sostenute e coordinate dal MIUR in materia di sicurezza in Rete.

Created By
Annamaria Bove
Appreciate

Made with Adobe Slate

Make your words and images move.

Get Slate

Report Abuse

If you feel that this video content violates the Adobe Terms of Use, you may report this content by filling out this quick form.

To report a Copyright Violation, please follow Section 17 in the Terms of Use.