Urano Di: Nasti Fabiana Manuela

Urano è il settimo pianeta del sistema solare in ordine di distanza dal Sole, il terzo per diametro e il quarto per massa . Porta il nome del dio greco del cielo Urano , padre di Crono,a sua volta padre di Zeus (Giove).

Il pianeta Urano è gassoso; si può dire che è il fratello minore di Giove e di Saturno. Infatti ha molte analogie con essi, oltre che con Nettuno.

Non era noto nell'antichità, ma è stato scoperto nel 1781 da Herschel. Infatti è troppo distante per poter essere visto ad occhio nudo.

Urano ha un aspetto "liscio", privo di strutture, ed un colore verde-azzurro. La sua forza di gravità non è stata sufficiente a trattenere i gas leggeri della sua atmosfera, l'idrogeno e l'elio.

Ecco un immagine interessante di come si vedrebbe Urano sulla terra se stesse al posto della Luna.

Pur essendo più piccolo degli altri pianeti gassosi, però, Urano ha una massa 14 volte maggiore di quella terrestre ed è abbastanza grande che potrebbe contenere oltre 60 pianeti come la Terra.

Urano ruota attorno al suo asse in 17 ore e 14 minuti. Ciò che lo distingue dagli altri pianeti è che il suo asse di rotazione è inclinato di 98 gradi sul piano della sua orbita: il pianeta, cioè, è praticamente "sdraiato" e ci rivolge alternativamente i due poli.

Al contrario di quello che avviene sulla Terra, i poli di Urano ricevono molta più luce e calore di quanto non ne riceva l'equatore.

Urano dista dal Sole 19 volte più della Terra; a quella distanza, riceve solo lo 0.3% della luce solare che riceve il nostro pianeta.

Nel 1977 si è scoperto che anche Urano possiede degli anelli: se ne contano undici. Essi sono più piccoli e meno luminosi di quelli di Saturno

Urano è stato visitato nel 1986 dalla sonda Voyager 2, la quale ha raccolto molte informazioni sul pianeta e sui suoi anelli. É stato proprio grazie al Voyager che sono stati scoperti la maggior parte dei 15 satelliti di Urano. Infatti soltanto i 5 satelliti più grandi erano già conosciuti prima della missione. È probabile che ce ne siano molti altri, più piccoli: è una caratteristica dei pianeti gassosi quella di avere un gran numero di satelliti.

In questo fotomontaggio sono raffigurati Urano e i suoi cinque satelliti più grandi.

In queste fotografie puoi vedere i cinque più grandi satelliti di Urano: Titania, Oberon, Umbriel, Ariel e Miranda. Tutti i satelliti portano i nomi di personaggi delle opere di Shakespeare e di Pope, i due grandi poeti inglesi del XVI e XVII secolo.

Made with Adobe Slate

Make your words and images move.

Get Slate

Report Abuse

If you feel that this video content violates the Adobe Terms of Use, you may report this content by filling out this quick form.

To report a Copyright Violation, please follow Section 17 in the Terms of Use.