Antibiotici

Nel 1929 Alexander Fleming, ricercatore presso il St.Mary Hospital di Londra, scoprì la PENICILLINA. La prima sostanza in grado di combattere i batteri e di sconfiggere malattie in precedenza mortali. La Penicillina fu solo la prima di una "famiglia" ad Azione Antibiotica.
Con il termine antibiotico si indica un farmaco, di orgine naturale o di sintesi, in grado di rallentare o uccidere i microorganismi dei batteri. Gli antibiotici possono distinguersi in BATTEREISTATICI cioè che bloccano la riproduzione e la scissione del batterio. Infine ci sono quelli BATTERICIDI, che uccidono il microrganismo.
La Penicillina impedisce l'azione dell'enzima (che catalizza la formazione dei legami trasversali per la formazione della parete) : senza parete i batteri incontrano la lisi osmotica e muoiono.
I microorganismi sono spesso in competizione tra loro per conquistare le sostanze nutritive e gli spazi vitali. Allora diventano ANTAGONISTI cioè entrano in guerra tra loro. Gli antibiotici che noi sfruttiamo per curarci sono in realtà sostanze prodotte da certi FUNGHI. Alcuni funghi facili da coltivare in laboratorio producono antibiotici che uccidono i batteri.
Oltre agli antibiotici, esiste una prevenzione: il vaccino. Il vaccino è un preparato contenente materiale costituito da microrganismi o parti di essi, trattati in modo da perdere le proprietà infettive, per stimolare nel soggetto la produzione di anticorpi.

Report Abuse

If you feel that this video content violates the Adobe Terms of Use, you may report this content by filling out this quick form.

To report a Copyright Violation, please follow Section 17 in the Terms of Use.