Pasqua 2017 settimana santa in sardegna

Raggio di sole

impigliato in un'onda

Alba sul mare

Velo turchese

qua la pelle dell'acqua

Mormora il mare

Fendono i fiori

l'aria coi loro odori

Bouquet d'essenze

Soffici monti

dalla crosta d'agata

Alghe spiaggiate

Vie d'azzurro

che là screziano il mare

Solchi turchesi

Voce di fiume

che rifrange la gola

Suoni e silenzi

Gola che inghiotte

lenta il buio del mondo

Bocca ancestrale

Cavità ambigue

caldo antro dischiuso

Porta di vita

Giardino in fiore

quest'isola smeralda

Sardegna incanta

Corona di re

e con il ciuffo all'insù

Il ciclamino

Macchie di mirto

che vacillano il verde

Soffio di vento

Scie di verde

che spettinano il mare

E' maestrale

Luna di lana

crespi grappoli gialli

Fior d'elicriso

E verde e fiori

e profumi e colori

Costa d'incanto

E muglia il mare

del suo infinito andare

Spuma di rabbia

Costa cosparsa

di corolle pervinca

Petali d'aghi

Rocce smussate

levigate dal vento

Scultore il mare

Il vento scava

vuoti pieni di grazia

La natura è arte

Navi che vanno

e navi che vengono

Vita isolana

E cisto bianco

virato anche al viola

Macchie candide

Legni e ruggine

che ora narrano storie

Relitti antichi

Sale che sale

dalle gole del mare

E si fa sera

Lo sciabordio

della risacca culla

Mi perdo in sogni

E baie e cale

di turchese e smeraldo

Orli di verde

Dondola l'ombra

di un ramo impaurito

Balza la luce

Ginepri torti

avvolti aspri alla vita

Squame di lama

E pietre scabre

e bucate da bachi

Ombre taglienti

E ancora fori

e profondi pertugi

Pietra trafitta

Nuvole rose

come velo di sposa

Mussola in spuma

Mille farfalle

nel topazio liquido

Onde di luce

Porto il mio passo

sui sentieri del mondo

Vivo la vita

Report Abuse

If you feel that this video content violates the Adobe Terms of Use, you may report this content by filling out this quick form.

To report a Copyright Violation, please follow Section 17 in the Terms of Use.