Loading

Bach-Variationen Placard Wind Quintet

Il Progetto

Bach-Variationen

Come accade spesso nella vita, gli incontri fra persone sono capaci di generare nuove idee, nuovi spunti e nuovi progetti. La persona che abbiamo incrociato è Paolo Marzocchi, pianista e compositore pesarese. Abituato come ogni compositore a fare della duttilità un’arma pronta all’uso, Paolo aveva già pronti per noi due corali di J. S. Bach: Herr Gott, nun schleuß den Himmel auf BWV 617 e In Dir Ist Freude BWV 615. Quei corali, regalati con così tanta generosità, letti quasi per caso in una prova da prima hanno catturato la nostra attenzione e in breve tempo conquistato un ruolo importate nelle nostre scalette concertistiche. La musica di J. S. Bach per organo è predisposta alla trascrizione per quintetto: gli spartiti sono sempre a cinque voci e i registri imitano gli strumenti a fiato. L’obbiettivo del progetto è quello di dare vita a una nuova prospettiva musicale, dove il quintetto di fiati assume la fattezza di un organo meno “meccanico”, con registri veri e le canne azionate da un mantice umano. Bach-Variationen vuole donare un nuovo repertorio ad un’organico che, essendo “moderno”, non ha avuto la possibilità di affermarsi nel periodo barocco. Infine portare la musica organista al di fuori delle chiese e mostrare una nuova prospettiva sonora ed interpretativa, un nuovo timbro, un sesto, genato dalla fusione di cinque strumenti.

Composizioni

  • J. S. Bach: Passacaglia in do minore BWV 582 (trascrizione a cura di Bonnie Yung).
  • J. S. Bach: Herr Gott, nun schleuß den Himmel auf BWV 617 (trascrizione a cura di Paolo Marzocchi).
  • J. S. Bach: In Dir Ist Freude BWV 615 (trascrizione a cura di Paolo Marzocchi).
  • J. S. Bach: Vom Himmel hoch, da komm ich her BWV 606 (trascrizione a cura di Paolo Marzocchi e Anna Tedaldi).
  • J. S. Bach: Canonische Veränderungen über Vom Himmel hoch BWV 769 (trascrizione a cura di Paolo Marzocchi e Anna Tedaldi).

Chi Siamo

Il Quintetto di Fiati Placard si è formato durante il biennio 2018/2019 all’interno dell’Accademia Teatro alla Scala di Milano. É proprio in quest’ambito di eccellenza italiana che i cinque giovani musicisti: Yuri Guccione, flauto traverso; Carlo Ambrosoli, oboe e corno inglese; Giona Pasquetto, clarinetto; Luca Medioli, corno e Camilla Di Pilato, fagotto; decidono di consolidare la loro collaborazione creando quest’organico duttile e di innegabile fascino. Il quintetto di fiati costituisce una sorta di ponte fra il mondo strumentale e quello vocale ed il repertorio permette quindi di mettere in risalto sia le doti dei singoli musicisti che di creare un impatto sonoro che arriva ad essere molto simile a quello di un’orchestra. Il Quintetto di Fiati Placard ha già al suo attivo numerosi concerti e collaborazioni tra le quali con Milano Classica in Palazzina Liberty, Fondazione Piseri, Associazione Endas Varese, Università Statale di Milano e Rassegna concertistica città di Bussero organizzata da Associazione Manifestare Opportunità. Sono stati selezionati da Rotary Club come eccellenza giovanile.

Bach-Variationen

Le composizioni trascritte saranno pubblicate dall’editore tedesco Kammermusikverlag.

Tutti i brani verranno incisi per la casa discografica Martinville.

Infine Bach-Variationen sarà presentato live nella stagione musicale di A.M.O. 2021-2022, nel festival musicale Ceresio Estate e in altre sedi concertistiche.

Sostienici

Bach-Variationen dà vita a una nuova prospettiva musicale, dove il quintetto di fiati assume la fattezza di un organo meno “meccanico”, con registri veri e le canne azionate da un mantice umano. Reputiamo fondamentale commissionare ed eseguire nuova musica pensata da giovani musicisti. Il progetto vuole donare al quintetto di fiati un nuovo repertorio e mostrare quanto sia una formazione completa e timbricamente ricca.

Per scoprire, infine, come la lezione di J. S. Bach possa ancora oggi scuotere l’animo umano e come la forma della variazione rappresenti lo sviluppo eterno di nuova musica.

Created By
Placard Wind Quinet
Appreciate