Monte Marca un Capodanno in rifugio

Cosa fai a Capodanno?

Quella sull'ultimo giorno dell'anno è forse tra le domande più temute, ironizzate e gettonate del mese di dicembre, subito dopo la battaglia su come e dove trascorrere il pranzo natalizio ovviamente.

Lo ammetto, siamo un po' particolari: di vigilia e festa di Natale ne abbiamo fatte già molte quest'anno grazie all'idea realizzata con il Mirtillo Rosso, l'hotel dove è sempre Natale. Di viaggi in aereo molti ne ho fatti di più ancora, quindi per andare in controtendenza a capodanno l'idea era di andare vicino, a piedi e possibilmente in cima ad un monte.

Letteralmente.

Occasione presa alla lettera: grazie a Diletta, di Sentieri Natura, l'invito per capodanno era proprio quello che ci serviva: alcuni giorni in rifugio, cenone compreso, tra la neve, qualche passeggiata e possibilmente, poco da fare.

Eccoci in partenza per il Rifugio Monte Marca, nella splendida cornice dell'Oasi Zegna.

Partiamo di sera, con il buio.
C'è anche un po' di neve!

Nessuna impresa eroica: la salita è semplice e la neve è ghiacciata, mentre la luna fa capolino. E' pur sempre una vacanza e dopo ci aspetta il cenone...

Che dite, vale la pena salire con il buio, vero?

Siamo anche fortunati: nessuna nuvola in cielo!

Siamo all'Oasi Zegna: è un parco naturale del Piemonte, nelle Alpi Biellesi. Un progetto "verde" che nasce dalle iniziative di Ermenegildo Zegna, che creò per la gente l'oasi, la strada Panoramica e molte attrattive. Qui vicino ha infatti la sede dell'industria del tessile e dell'abbigliamento che porta il suo nome.

Siamo quasi arrivati in realtà, ma la vista verso la pianura biellese è fantastica e merita la sosta :)

Finalmente eccoci al rifugio! Camere, aperitivo e dopo poco il cenone che ci aspetta, al tavolo Gruppo Diletta. Fa rima.

Il cenone si fa in ciabatte. Questo distingue il montanaro che ha faticato da chi invece è salito alla cena comodamente, in carrozza e con le scarpette di cristallo.
Non è capodanno se non è annunciato sui social. Sappiatelo!

Niente foto della cena. Siamo pur sempre in vacanza! Passiamo al brindisi?

Fa anche meno freddo del previsto!

Questi erano i nostri fuochi!

Rientriamo?

Al mattino ci aspetta un po' di neve da pestare!

Gruppo in partenza! Oggi viaggiamo leggeri, la passeggiata (dovrebbe) essere breve e soleggiata. Destinazione: il pranzo.

Nel frattempo ci hanno raggiunti anche Stefano (che cammina) e Giorgio (che è la garanzia per pranzi e degustazioni). Giorgio è l'altra guida di Sentieri Natura.

Luce invernale. Love.

Al rientro è ripida come una rampa di scale, ma la pista da sci offre una vista fantastica. Valutate voi stessi.

Dopo la camminata e un buon pranzo (vi ho già detto che sono in vacanza e non fotografo i piatti?) rientriamo verso il rifugio prima che faccia notte.

Siamo fortunati anche oggi, niente nuvole nel cielo e poca foschia verso la pianura: ci sono le premesse per uno splendido tramonto!

Questa foto l'ho promessa al rifugio.
Ciao Monviso. Sarai una delle prossime tappe?

Ed ecco infine il tramonto, che mantiene le promesse.

In attesa della cena, Cristiana ha trovato un libro sui lupi. E abbiamo trovato anche un cane, ovviamente, che si infiltra tra la gente in cerca di coccole. Stefano ha trovato una chitarra, io ho trovato comodo il divano.

Non vi ho parlato del rifugio Monte Marca? Merita una visita: adoro lo stile della grande sala da pranzo, soprattutto quando è tutta per te, tranquilla e calda.

Si, è un autoscatto. E ho le ciabatte di lusso. Sono pieghevoli, sapete?

Nanna? Che qui ci vogliono far svegliare all'alba...

Però la vista dell'alba merita, devo ammetterlo. Compensa la levataccia mattutina. Come si dice in questi casi, "a room with a view".

O forse è la colazione che compensa l'orario? Grazie Andrea che, da buon gestore, è il primo ad alzarsi e a farci trovare la colazione ed il caffè.

Questo non mi era mai capitato! E' il miraggio del sole che sorge, visibile sulle nuvole sotto al profilo delle montagne.

Ed ecco la vera alba!

Siamo di nuovo in partenza! Oggi ci aspetta un giro più lungo, per raggiungere e meritarci il pranzo. Ramponcini (è tutto bello ghiacciato) e partenza.

Preso tutto? Andiamo?

Scendendo di poco e cambiando versante, ci aspetta un paesaggio molto diverso: la neve lascia il posto alle foglie!

Ma basta cambiare di nuovo versante ed ecco che torna il bianco.

Manca poco al nostro meritato pranzo: qualche burrone, due montagne, tre cime, due fiumi ed un ponte di corde.

Scherzavo sul resto, ma il ponte di corde lo abbiamo comunque trovato.

Raggiungiamo il Rifugio Piana del Ponte: siamo in Alta Valsessera, qui al rifugio in estate hanno anche i cavalli, gli asini e molte attività. Si può anche dormire qui: prossima gita?

Eccoci finalmente al pranzo! Ci aspettano con polenta e dolci cucinati da Alessandra: dicono siano ottimi, e non vediamo l'ora. E' pur sempre vacanza, no?

Dovete sapere che i pranzi e le pause sono una delle caratteristiche delle gite di Sentieri Natura: Giorgio ci tiene molto ad arrivare con le gambe sotto ad un tavolo! Non riusciamo mai a dargli torto, in effetti.

Alessandra osserva, un po' preoccupata, Giorgio che sceglie il dopo-caffè :P

Siamo al dolce, e anche alla fine delle fotografie!

Ci aspettano altri passi e altra neve da pestare... ma basta con le foto: adesso dovete guadagnarvi i paesaggi ed i pranzi anche voi!

Noi: io e Cristiana "PEC", Giorgio e Diletta e il gestore del rifugio Monte Marca, Andrea.

Ciao! Sono Lorenzo Lucca e anche in vacanza, sono un fotografo specializzato in storytelling, web e social media. Con il nostro Plume raccontare le imprese creiamo storytelling visivi, strategie e idee per portare persone e aziende sul web, raccontando persone, imprese e le storie che vi sono dietro. Mi occupo di fotografia, presenza online, web marketing e formazione anche per le aziende, i professionisti ed il settore alberghiero.

Created By
Lorenzo Lucca
Appreciate

Credits:

Lorenzo Lucca - Plume Raccontare le imprese

Made with Adobe Slate

Make your words and images move.

Get Slate

Report Abuse

If you feel that this video content violates the Adobe Terms of Use, you may report this content by filling out this quick form.

To report a Copyright Violation, please follow Section 17 in the Terms of Use.