LA DANZA POPOLARE A SCUOLA A CURA DI MAURIZIO SARTORI - Padova, 28 marzo 2017

Senza dover tracciare un’analisi storica della danza popolare è bene ricordare che essa da sempre rappresenta la storia e la cultura di un popolo. La musica e la coreografia della danza popolare si sono sviluppate attraverso il tempo e si sono tramandate di generazione in generazione come le storie e le leggende. Per alcuni popoli sono ancora un momento di incontro, di condivisione delle emozioni, dei problemi e dei sentimenti comuni. Danzare insieme è un'occasione per riscoprire un canale di comunicazione e di armonia con le persone, una proiezione di energie verso gli altri e le cose circostanti.

E' questa un'esperienza che si è persa e che vale la pena di riscoprire, anche a scuola, poiché la danza popolare, che ha come caratteristica fondamentale la ripetitività del gesto e la semplicità dell'esecuzione, diventa una forma di conoscenza, non solo del proprio corpo nel rapporto gesto - ritmo - spazio, ma anche della funzione storico - sociale della danza stessa.

Nella danza che si svolge in gruppo, i partecipanti si trovano ad essere legati dal ritmo e dal movimento: il legame che si stabilisce tra loro è di tipo antichissimo ed affonda la suo radici nel comportamento primitivo-istintivo dell'uomo e nel piacere del movimento vitale.

cesarotti

Credits:

Created with images by Luca Nebuloni - "Arches_4753" • Luca Nebuloni - "Arches_4742" • Olivier Pasco - "Old far-west wagon" • Foxa71 - "bodie california town"

Made with Adobe Slate

Make your words and images move.

Get Slate

Report Abuse

If you feel that this video content violates the Adobe Terms of Use, you may report this content by filling out this quick form.

To report a Copyright Violation, please follow Section 17 in the Terms of Use.