Partenope Il mito

Le sirene sono delle creature acquatiche immaginarie, con l'aspetto di donna nella parte superiore del corpo e di pesce in quella inferiore, figlie di Acheloo e Melpomene, che appaiono nel folklore di molte culture del mondo.

Esse sono narrate da Omero nell’Odissea e tra di loro è presente la sirena Partenope, la sirena da cui nascerà la città di Napoli.

Molte sono le leggende che la riguardano: secondo alcune, Parthenope ebbe una storia con un uomo greco e con questi fuggì su un'isola sconosciuta oppure si narra che Partenope fosse una fanciulla che viveva in Grecia, in un paesino che si affacciava sul Mar Jonio. La donna era innamorata del giovane Cimone, ma il loro amore era contrastato dal padre che l’aveva promessa ad Eumeo. Un giorno i due innamorati decisero di fuggire e approdarono sulle coste italiche, qui scoprirono una terra molto fertile.

Una delle tante leggende è narrata da nel XII canto dell’Odissea: Ulisse, noto per la sua curiosità, volle ascoltare a tutti i costi il canto delle sirene, le quali attraevano i navigatori con le loro voci angeliche e melodiose, per poi ucciderli; secondo questa, Partenope morì dopo un rifiuto da parte di Ulisse.

Secondo un'altra leggenda, invece, gli Argonauti passarono per l'isola dove viveva la sirena e Orfeo, che anche prese parte alla spedizione, suonò la cetra; Parthenope morirà quindi suicida, affogandosi in mare.

- Tosca Ghiani

Report Abuse

If you feel that this video content violates the Adobe Terms of Use, you may report this content by filling out this quick form.

To report a Copyright Violation, please follow Section 17 in the Terms of Use.