Loading

Si torna a scuola! <-------------------------*****---------------------------->

Bentornati, ragazzi! Pronti per iniziare questa nuova tappa del nostro viaggio insieme?

"Viaggiare è camminare verso l'orizzonte, incontrare l'altro, conoscere, scoprire e tornare più ricchi di quando si era iniziato il cammino"

Luis Sepulveda

La classe è come un'orchestra

Tratto da “Diario di scuola” di Daniel Pennac edito da Feltrinelli.

“Ogni studente suona il suo strumento, non c'è niente da fare. La cosa difficile è conoscere bene i nostri musicisti e trovare l'armonia. Una buona classe non è un reggimento che marcia al passo, è un'orchestra che suona la stessa sinfonia. E se hai ereditato il piccolo triangolo che sa fare solo tin tin, o lo scacciapensieri che fa soltanto bloing bloing, la cosa importante è che lo facciano al momento giusto, il meglio possibile, che diventino un ottimo triangolo, un impeccabile scacciapensieri, e che siano fieri della qualità che il loro contributo conferisce all'insieme. Siccome il piacere dell'armonia li fa progredire tutti, alla fine anche il piccolo triangolo conoscerà la musica, forse non in maniera brillante come il primo violino, ma conoscerà la stessa musica.

Libri che passione!

Mi racconto attraverso un libro

Parla del tuo rapporto con la lettura.

Leggere mi piace/ non mi piace perché...

Quali libri preferisci leggere?

Qual è il libro che hai letto recentemente? Quale , invece, tra i libri che hai letto, ha destato in te maggior interesse? Perché?

Raccontane la trama. Lo consiglieresti ad un compagno?

Attività di ascolto e riflessione condivisa

Testo 1: I TRE FRATELLI

Un padre, molto malato, riunì i suoi tre figli attorno al letto. Riusciva appena a parlare. Con grande difficoltà, prese una scatoletta che conteneva tre semi, e ne diede uno a ciascuno dicendo:

- Tutto quello che farete ad essi, sarà fatto a voi.

Così dicendo, morì. I tre figli non capirono le ultime parole del loro padre. Pensarono che stesse delirando e non sapesse quello che diceva. Ciascuno prese un seme e tornò a casa.

Il fratello maggiore mise il seme in un’ampolla di cristallo e la collocò nella sala più bella della sua casa. Ogni volta che lo guardava, ricordava il suo amato padre. Il fratello mediano perse il seme per la strada e non si preoccupò di cercarlo. Il fratello minore volle sapere che tipo di seme gli aveva dato suo padre prima di morire. Prese un vaso, lo riempì di terra e vi piantò il seme. Ne ebbe molta cura, e dopo qualche tempo spuntò una rosa rossa.

Passarono gli anni e, senza sapere come, a ogni fratello accadde quello che era capitato al seme. Il fratello maggiore si ammalò di uno strano male che lo costrinse a letto per sempre, senza che potesse neanche uscire di casa. Il mediano si perse in una selva durante un viaggio di vacanza. Non se ne seppe mai più nulla. Invece, al fratello minore le cose andarono molto bene. Si dedicò a quello che gli piaceva di più, la pittura. Fece molti quadri, e diventò famoso in tutto il mondo per la loro bellezza. Le sue opere erano esposte nei migliori musei. Erano tutte firmate con una piccola rosa rossa, disegnata in un angolo.

Il fratello minore era stato l’unico a coltivare il seme. Perciò gli accadde la stessa cosa accaduta ad esso:fiorì.

Testo 2: Il negozio dell'angelo

Un giovane sognò di entrare in un grande negozio. A far da commesso, dietro il bancone c’era un angelo.

“Che cosa vendete qui?”, chiese il giovane. “Tutto ciò che desidera”, rispose cortesemente l’angelo.

Il giovane cominciò ad elencare: “Vorrei la fine di tutte le guerre nel mondo, più giustizia per gli sfruttati, tolleranza e generosità, più amore nelle famiglie, più lavoro, più comunione e…”

L’angelo lo interruppe: “Mi dispiace, signore. Lei mi ha frainteso. Noi non vendiamo frutti, noi vendiamo solo semi.”

La tua anima è un giardino in cui sono seminate le imprese e i valori più grandi. Lasciali crescere.

Le intelligenze multiple

Gardner, partendo da studi eseguiti su bambini dotati da diversi capacità intellettive, riesce a desumere l’esistenza di differenti aspetti legati all’intelligenza: la teoria che ne deriva sarà definita, dallo stesso Gardner, teoria delle Intelligenze multiple.Gardner criticando le teorie vigenti, perché considerate riduttive e statiche, e partendo da studi eseguiti su bambini dotati da diversi capacità intellettive, riesce a desumere l’esistenza di differenti aspetti legati all’intelligenza. Tali risultati furono confermati da ricerche eseguite su pazienti con ictus a cui mancavano delle funzioni cognitive, e, di conseguenza, hanno permesso di formulare un concetto molto più ricco di intelligenza. Partendo da questo presupposto si ottenne una forma di intelligenza composta da ben sette abilità intellettive. La teoria che ne deriva sarà, dunque, definita dallo stesso Gardner teoria delle Intelligenze multiple.

La teorie delle intelligenze multiple è stata inserita nel libro ‘Frames of the Mind’, scritto nel 1983 e conosciuto in Italia come ‘Formae mentis’, in cui si sosteneva l’esistenza di diverse forme di intelligenza in aggiunta a quelle già conosciute.

Secondo Gardner, i test usati per misurare l’intelligenza sono volti a rilevare soltanto due tipi di intelligenza: quella linguistica e quella logico-matematica, ma esistono in aggiunta altre cinque forme di intelligenza:

l’intelligenza spaziale, l’intelligenza sociale, l’intelligenza introspettiva, l’intelligenza corporeo cinestetica, l’intelligenza musicale.

Gardner sostenne che il contesto socio-culturale dell’epoca, che si stava diffondendo in occidente, abbia dato maggiore peso scientifico solo alle intelligenze linguistico-verbale e logico-matematica, trascurando volutamente le altre, più diffuse in culture diverse.

Osserviamo nel dettaglio in cosa consistono:

L’intelligenza linguistica è la capacità di apprendere e riprodurre il linguaggio, usandolo in maniera appropriata per esprimersi verbalmente e in forma scritta.

Intelligenza logico-matematica consiste nella capacità di analizzare i problemi in modo logico, eseguire operazioni matematiche, e indagare le questioni scientificamente, grazie al pensiero logico e deduttivo.

Intelligenza musicale coinvolge l’abilità di comporre, riconoscere e riprodurre modelli musicali, toni e ritmi.

Intelligenza corporeo-cinestetica : quella degli atleti, danzatori, preparatori atletici, è l’abilità di utilizzare il proprio corpo o parti di esso per risolvere i problemi attraverso il coordinamento dei movimenti del corpo.

Intelligenza spaziale: consta nel riconoscere e utilizzare lo spazio e le aree a esso correlate.

Intelligenza interpersonale: è la capacità di comprendere le intenzioni, le motivazioni e i desideri delle altre persone, permettendo in questo modo di lavorare efficacemente anche in gruppo.

L’intelligenza intrapersonale: consiste nell’essere consci dei propri sentimenti e di saperli esprimere senza farsi sopraffare. È, dunque, l’abilità di capire se stessi, individuando le proprie paure e motivazioni. Lo scopo è utilizzare queste informazioni per svolgere una vita volta al raggiungimento di scopi specifici.

Queste forme di intelligenza spesso sono utilizzate contemporaneamente e si completano a vicenda per riuscire a raggiungere maggiore successo e per risolvere efficacemente i problemi.

In sostanza, secondo Gardner lo scopo dell’essere umano è capire come utilizzare al meglio queste intelligenze per raggiungere un maggiore benessere individuale e in situazioni di gruppo.

Created By
Savina Gravante
Appreciate

Credits:

Created with images by sebra - "School supplies" • klimkin - "orchestra piano violin" • lightmachine - "There is no friend as loyal as a book. " • nenaxx87 - "rosa rossa" • bellux - "GERMOGLI: In verità, in verità vi dico: se il chicco di grano caduto in terra non muore, rimane solo; se invece muore, produce molto frutto”." • makis7 - "Nonno scienziato con nipotino in braccio che scrive alla lavagna"

Report Abuse

If you feel that this video content violates the Adobe Terms of Use, you may report this content by filling out this quick form.

To report a Copyright Violation, please follow Section 17 in the Terms of Use.