Loading

Scritto a matita in un vagone piombato poesie della memoria scritte dagli alunni

"Lasciata qui la mia dignità ed il mio orgoglio,

lasciati qui in questo vagone, in questo convoglio,

con solo questo figlio di canto,

Io Eva,

scrivo quello che so verrà dimenticato.

Scrivo di queste cabine che ci portano via

la cui unica luce è una piccola finestra

e con mio figlio Abele

mi preparo silenziosa a quella oscurità

che non per colpa, ma per etichetta mi è stata riservata.

Ma se vedete mio figlio maggiore

colui che ingiustamente uccise suo fratello,

per gelosia, invidia superbia che portava come un fardello

Caino, figlio di Adamo

simbolo del male nei cuori spezzati di chi,

nel vivere sta morendo dentro!

E chi ha voglia di sopravvivere, presto morirà.

Ma comunque è sempre sangue del mio sangue,

fratello dell'innocenza.

Ditegli che io lo perdono

per il male che ha fatto.

Perdono lui e il male, perché non sarei capace

di contrastarlo con la stessa moneta.

Né odio né indifferenza."

Ferrante Viviane

.

" Qui in questo convoglio buio e funebre

io, Eva, buttata nell'angolo del treno

con mio figlio Abele, appoggiato con la testa

sulle mie ginocchia,

con qualche lacrima che cade

pian piano sul pavimento del convoglio,

piango.

E se vedete mio figlio maggiore

Caino, figlio di Adamo

ditegli che ritorni in se stesso

e che io lo perdono, nonostante tutto."

Cristiano Camilla

"Io Eva,

non sono più una donna,

sono un numero come tanti

con mio figlio Abele

che ho stretto a me solo per poco,

Andrò verso la strada che porta alla morte

e mi ricongiungerò a lui

per volere di un maledetto pregiudizio.

Se vedete mio figlio maggiore

ditegli che io...

pregherò per l'intera umanità

perché

Caino figlio di Adamo

riesca a ritornare in sé.

Io perdonerò la sua cattiveria

ma sappiate che ciò che sta facendo

sarà ricordato come l'atto più brutale della Storia.

Ditegli che io

con queste poche righe

farò risvegliare la mente umana

perché ciò non accada più."

Romolini Morena

" Qui in questo convoglio

isolato

io Eva, con mio figlio Abele

siamo costretti ad abbandonarci

al nostro destino...

Se vedete mio figlio maggiore

Caino, figlio di Adamo

ditegli che io lo perdono

per aver compiuto quel gesto estremo ed inaspettato

nei confronti di Abele

che tanto lo amava.

sono sicura che non avresti

mai voluto farlo

e sappi che io non dimenticherò."

Tavano Fatima

Credits:

Created with images by DrabikPany - "Macewy" • DrabikPany - "Droga pamięci" • elisamattavelli - "SHOES MONUMENT BUDAPEST" • Lsantilli - "Filo spinato in campo di concentramento" • Naeblys - "Scultura in ricordo dei partigiani, Yad Vashem, Museo dell'Olocausto, Gerusalemme, Israele"

Report Abuse

If you feel that this video content violates the Adobe Terms of Use, you may report this content by filling out this quick form.

To report a Copyright Violation, please follow Section 17 in the Terms of Use.