melo grano

fu la noia di quel pomeriggio che mi porto' ad osservare quel frutto. Rosso, duro, avvizzito.

Lo presi e me lo granai per alcuni momenti, li, vicino alla finestra plumbea.

quando Helga entro' nella stanza, se lo grano' anche lei, con volutta' tutta nordica.

kaukas

era lui. ancora li'..

Made with Adobe Slate

Make your words and images move.

Get Slate

Report Abuse

If you feel that this video content violates the Adobe Terms of Use, you may report this content by filling out this quick form.

To report a Copyright Violation, please follow Section 17 in the Terms of Use.