recensione "il ragazzo di berlino" hanan salsi

TRAMA: Alex è un ragazzo di sedici anni che vive a Berlino est nel 1972, quando la città era divisa in due parti, una sotto il controllo dell'Unione Sovietica l'altra delle Forze Alleate. Alex è un amante della musica rock, proibita dal regime, e suona la chitarra in una band. sua sorella geli ama fotografare gli edifici distrutti dalla guerra . La stasi, la polizia segreta, considera i gusti dei fratelli troppo originali e pericolosi per il regime, così inizia a seguirli. un giorno accade un fatto sconvolgente e Alex si troverà in pericolo più di una volta.
5 buoni motivi per leggere questo libro:
trama: questo libro ha una trama molto coinvolgente, piena di colpi di scena e ricca di suspance. personaggi: ci sono molti personaggi particolari che subito pensi siano fatti in un modo e poi stravolgono completamente il tuo pensiero. episodi: ci sono numerosi episodi intriganti che ti prendono completamente e ti fanno sentire parte della storia. stile: il modo in cui l'autore scrive è molto scorrevole e avvincente. riesce a farti appassionare alla storia essendo descrittivo ma non troppo.
questo libro mi è piaciuto molto. noi adolescenti crediamo di non essere liberi di fare quello che vogliamo e spesso ci lamentiamo. leggendo questo libro ho capito che esistevano ed esistono ancora paesi in cui non si può esprimere alcuna forma d'arte, la propria opinione e si è costretti ad essere tutti uguali, perchè è più facile essere controllati. mi sono accorta che libertà è più di quello che pensiamo ed è importante difenderla.
Created By
Hanan Salsi
Appreciate

Credits:

Created with images by lucadelloiacovo - "Il Muro di Berlino a Potsdamer Platz" • ThomasKohler - "DDR Fahne"

Made with Adobe Slate

Make your words and images move.

Get Slate

Report Abuse

If you feel that this video content violates the Adobe Terms of Use, you may report this content by filling out this quick form.

To report a Copyright Violation, please follow Section 17 in the Terms of Use.