Racconto di un ad Esperienze di contaminazione: dall'Istituto al gruppo Ad

2012: un nuovo arrivo

Un nuovo Ds nel mio Istituto. Porta con se' grandi novità. Ha idee strane, diverse: parla di mail interna e di documenti collaborativi. Solo 4 o 5 insegnanti cominciano a leggere ciò che scrive e a seguire ciò che fa. Azzardando, ogni tanto, qualche timida risposta.

Dubbi: cosa significa innovare?

Sconforto generale. Non si sapeva da dove cominciare...un visionario o solo un innovatore? Fra mille dubbi e i soliti "era meglio prima", il processo innovativo/ coinvolgente&stravolgente prosegue. Occorre "attrezzarsi": e si cominciano a ricercare dispositivi adeguati. Smartphone, tablet, notebook irrompono nelle nostre scuole.

L'innovazione "passa" dalla condivisione

Sennò....come le leggiamo le mail e gli articoli o i video che ogni tanto il Ds ci invita a leggere e a commentare?

...dalla collaborazione

Non c'è tregua. Arrivano le GAfE e i documenti condivisi. Creano un po' d'ansia perché non "siamo capaci". Proviamo ad orientarci e i più audaci entrano nel meccanismo. Funzionali e produttive, non si può più stare "senza". Giornalmente si apre la mail: una prassi acquisita.

...Dall'apertura al mondo esterno

Si apre anche il canale YouTube. E nelle classi si cominciano a fare foto e video. Anche con gli smartphone

Ma... non c'è la rete!

Ci sono ancora sempre più timide resistenze fondate sui problemi di connessione. Si partecipa al Pon Fesr che consente la connessione di più scuole.

2015: il PNSD

Nel 2015 irrompe il PNSD. E con il piano arriva l'animatore... io!
Da dove comincio? Ds?!?! Aiutami tu!
So bene cosa devo fare anche se sono un po' spaventata: dovrò indirizzare, coinvolgere, stimolare interesse, divulgare buone pratiche reperite in rete. E soprattutto dovrò mostrare con il mio lavoro che "si può". Proprio una "cosina" da niente!
Si lavora con entusiasmo
Tantissimo impegno, tanta fatica e... qualche soddisfazione

Intanto l'instancabile Ds che ha partecipato al Pon Ambienti Digitali ci comunica la possibilità di acquisto. Decidiamo insieme: arriveranno IPad nelle scuole! Naturalmente...non vedo l'ora di poterli usare

Non sono sola!

Nasce il mitico gruppo degli ad spezzini ed ecco (ancora!) condivisione! Cartella in drive con documenti, presentazioni e progetti...
Ognuno di noi ha la propria realtà scolastica, più o meno aperta all'innovazione. Ci si confronta, si condividono frustrazioni e successi.
Una vera e propria sintonia (o sinfonia?) da subito!

La formazione sulla piattaforma

Il gruppo si consolida in un' atipica estate sulla piattaforma. Si continua a parlare di scuola: si ascoltano le audio lezioni che trattano argomenti noti per alcuni ma non per altri. Lo scambio continua anche nei momenti di tipica pigrizia estiva; quando l'occhio si chiude.

La rete "umana"

Perseveriamo. Facciamo rete
E anche un po' di allegra confusione come una scolaresca indisciplinata..
Contro il bournout..per una scuola nuova, aperta, dinamica
Attori protagonisti di un grande progetto con la passione per un lavoro che ci riempie giornate e pensieri
Consapevoli che non si può proprio smettere di imparare. Oggi più che mai!
la tecnologia integra e supporta ma la vera anima della scuola sono i rapporti umani, le emozioni, le passioni
Consapevoli che le informazioni sono ovunque e che la qualità del nostro insegnamento e' data dalla capacità che avranno i nostri ragazzi di trovarle, di orientarsi e di maturare pensiero critico
Che non è più sufficiente trasmettere. occorre "innescare processi", attivare competenze trasversali per rendere i ragazzi capaci di muoversi, con sicurezza e consapevolezza, nella complessa realtà che li circonda.
Ci sono mille problemi, molti ostacoli. Ma il tempo per cambiare è maturo. Mancano risorse ma noi riusciamo lo stesso a modificare "qualcosa". Ad iniziare un cammino nuovo
Il DS innovatore prende altre strade ma nel frattempo arrivano gli IPad e io comincio a lavorarci con i bambini: imparo con loro, da loro e per loro. Solo strumenti per ri-pensare la scuola e l'apprendimento. Si apprende scoprendo, giocando... "Facendo"!
A volte tentare di rendere possibile anche ciò che può non sembrarlo è l'unica via percorribile.
La creatività è intelligenza che si diverte (a. Einstein)

La creatività può diventare "contagiosa": non aspetta tempi migliori ma si sforza di crearli.

Sii il cambiamento che vuoi vedere nel mondo
Created By
Francesca Palumbo
Appreciate

Credits:

Created with images by Soorelis - "paper colorful color"

Made with Adobe Slate

Make your words and images move.

Get Slate

Report Abuse

If you feel that this video content violates the Adobe Terms of Use, you may report this content by filling out this quick form.

To report a Copyright Violation, please follow Section 17 in the Terms of Use.