Loading

Fauves e Degas morici Giada

Nel 1905 alcune opere hanno prodotto particolari critiche da parte del pubblico. Nelle opere il colore era acceso violento e proprio per questo carattere gli artisti vennero definiti FAUVES.

I principali esponenti del movimento FAUVES sono: Henri Matisse (1869-1954), Albert Marquet (1875-1947), André Derain (1880-1954), Maurice de Vlaminck (1876-1958).

L’arte FAUVE si contrappone alla concezione impressionista, sottolineando la necessità di raffigurare non tanto ciò che si vede ma ciò che si “sente” di fronte alla realtà

I pittori si affidano alla pura carica espressiva del colore, che non deve rendere il chiaroscuro e i volumi, ma é usato per le sue qualità proprie, per la sua bellezza. Viene steso puro, ad ampie campiture accostare in modo da esaltare gli accordi o i contrasti, spesso violenti.

Come già avevano fatto Van Gogh e Gauguin, i FAUVES utilizzano la linea di contorno per esaltare i toni e per annullare il volume e lo spazio. In tale modo si semplificano le forme.

La forza comunicativa della pittura FAUVE accomuna questa esperienza dell’Espressionismo tedesco, ma di questo non ha la carica di violenza e di angoscia. Secondo Matisse, anzi, la pittura é espressione della gioia di vivere.

HENRI MATISSE - LA DANZA

inizia a dipingere a 30 anni, quando una malattia lo costringe a un lungo periodo di riposo.

Studia, presso il simbolista Gustave Moreau, dove conosce Albert Marquet: con lui formerà il gruppo dei FAUVES.

Già pittore affermato, Matisse vive a lungo in Provenza, come aveva fatto Van Gogh, anch’egli attratto dall’intensità della luce e dei colori.

Analisi: 1910, Olio su tela a San Pietroburgo Cinque figure danzano tenendosi per mano e muovendosi in cerchio, sembrano sospese tra il cielo e la terra. I tre colori dominanti sono il rosso, il blu, l’arancio e il verde.

La tavola imbandita

Data: 1908 Tecnica: Olio su tela Dimensioni: 180x200 cm Collocazione: San Pietroburgo è un’opera che Matisse dipinge durante il suo primo periodo impressionionismo, nel quale i pittori, volendo rappresentare solo e soltanto la realtà sensibile, evitano qualsiasi riferimento alla costruzione ideale della realtà. Il colore è volutamente accentuato. Il rosso domina su tutto, ad eccezione nell’angolo dove c’è la finestra dopo prevale il blu e il verde

Gioia di vivere

Data: 1906 Dimensioni: 176,5×240,7 cm Tecnica: Olio su tela Collocazione: Parigi Viene considerato il suo dipinto più ambizioso del suo periodo Fauves. Matisse rappresenta dei nudi femminili dipinti a macchie, senza rispettare i colori naturalistici, e fonde uomo e natura in una sorta di ritorno al primitivo, mentre la forma dei soggetti viene armonizzata e semplificata. Anche il paesaggio presenta colori innaturali, come ad esempio l'albero rosa che è lo stesso colore utilizzato per la pelle delle persone, quasi a sottolineare l'unione tra uomo e natura. Per la prima volta, Matisse deforma le linee del corpo umano.

Edgar Degas

Edgar Degas è stato uno dei più grandi artisti francesi. Conosciuto come “il pittore delle ballerine”, è stato anche scultore e disegnatore, tecnica nella quale eccelleva. Viene annoverato tra gli esponenti di spicco dell’Impressionismo. Pur partecipando a numerose mostre con gli impressionisti,Degas non amava dipingere, come facevano i suoi colleghi,

Nelle opere di Degas rivive l’anima di una Francia che è rimasta nel cuore di molti, di una Parigi elegante, romantica, dall’anima snob e decadente. Nessuno meglio di lui poteva rappresentare questo mondo.

Degas, parigino al cento per cento e nato in una famiglia benestante. È impressionista fin dagli albori ma ci terrà sempre a rimarcare la differenza tra lui e i colleghi. Negli ultimi anni, quando è ormai famoso e quasi cieco si ritira a vita privata. In tutte queste scelte c’è un fascino francese, romantico, decadente e un po’ snob.

La lezione di danza

Data: 1873-1875 Dimensioni: 85X75 cm Tecnica: Tela Collocazione: Museo D’Orsay Dagli inizi degli anni Settanta l’interesse di Degas si volge al mondo del teatro e il tema delle ballerine costituisce un ulteriore capitolo, insieme a quello delle corse dei cavalli e successivamente delle donne al bagno, del suo studio sistematico del movimento e della gestualità.

Credits:

Created with images by garageband - "abstract art background"

Report Abuse

If you feel that this video content violates the Adobe Terms of Use, you may report this content by filling out this quick form.

To report a Copyright Violation, please follow Section 17 in the Terms of Use.