Carlo Magno Giulia Piovesan

Carlo Magno nacque nel 742 e morì ad Aquisragna nel 814. Fu il primogenito di Pipino il Breve che sconfisse Desiderio e diventò re dei Franchi

Nel 732 uno dei ministri, Carlo Martello era riuscito a sconfiggere gli Arabi nella guerra di Poitiers

Guerra di potiers

Carlo successe al padre con suo fratello Carlomanno che regnarono fino alla loro morte ognuno sul proprio territorio

Carlo fu noto, non per la sua carriera politica o militare, ma per essere avido, furbo e per essere ansioso di diffondere il cattolicesimo nel suo impero.

Si batté per il suo popolo per la restaurazione della civiltà contro Costantino.

Pipino il Breve, divenne re e ebbe rapporti cordiali con la Chiesa. Un giorno il Papa ebbe bisogno di aiuto e Pipino mandò suo figlio Carlo detto "Magno".

Nel Natale dell'800 nacque il Sacro Romano Impero a cui capo c'era Carlo Magno che fu incoronato da Leone III

Incoronazione

Carlo Magno divise il suo impero in province, le contee, governate dai conti e in marche governate dai marchesi.

Carlo, poi, diede altri incarichi. Quello più importante era quello di vassallo, che era un uomo di fiducia a cui il re si confidava e chiedeva aiuto. Decise anche di dare l' " immunità "cioè il privilegio di ricevere un trattamento diverso dalla legge.

Visto che Carlo era analfabeta decise di costruire delle scuole per istruire il suo popolo. Fondò gli "arti liberali"per i più piccoli e la Scuola di Palatina per chi era uno studioso

Created By
Giulia Piovesan
Appreciate

Made with Adobe Slate

Make your words and images move.

Get Slate

Report Abuse

If you feel that this video content violates the Adobe Terms of Use, you may report this content by filling out this quick form.

To report a Copyright Violation, please follow Section 17 in the Terms of Use.