Loading

ULTRAS WAR OF DISTRICTS

Ultras War of Districts è il primo app-videogame strategico dedicato agli ultras.

Il gioco permettete al player di creare, gestire e far progredire il proprio quartiere nel nome della propria squadra di calcio, tenendo sempre presente durante il gioco il fattore tifoseria/ultras con la quale ci si viene a scontrare in veri e propri combattimenti in game.

Qualche personaggio del Gioco

Il gioco si pone quasi come una possibile valvola di sfogo virtuale per i veri ultras nel nome delle loro squadre, coinvolgendo la tifoseria mondiale con un elenco di squadre completo e diviso per nazioni.

109 stati per un totale di più di 1.800 squadre

Il gioco, oltre a trattare una tematica sempre attuale come quella del calcio, affronta il punto di vista delle tifoserie, tali aspetti rendono il game molto appetibile per la stampa e la critica in generale, cosa che ovviamente gioverà al marketing e alla diffusione del gioco stesso a livello mondiale.

Il sistema di monetizzazione del gioco si basa su tutti i più recenti work flow dei big del mercato del mobile game con un rilascio gratuito del gioco su tutte le piattaforme mobile, atto ad avere quanti più players possibili e gestendo tutte le varie incognite del gioco come acquisti in app, ovvero elementi che possono essere comprati da giocatori in ogni momento per avere più risorse, più forza, più rispetto in game facendo leva proprio sulla fede calcistica e sulla tifoseria Ultras.

Il gioco è previsto su tutte le piattaforme mobile come iOS e Android, nonché una possibile versione PC e/o Facebook.

L’uso del social Facebook è di primaria importanza poiché permette al giocatore di accedere al suo account game da ogni piattaforma e allo sviluppatore di accedere a dati sensibili da utilizzare per marketing, ricerche di mercato, abitudini dei videogiocatori coinvolti.

I videogame strategici come Ultras War of Districts rappresentano la più grande tipologia di videogiochi che monetizzano attualmente su tutti gli store mondiali, proprio da questi big, Ultras War of Districts riprende le meccaniche e le strategia per conquistare l’utente e mantenere la monetizzazione nel tempo.

TEAM

Il progetto nasce dall’idea di due ragazzi, i quali basandosi proprio sulla loro presenza allo stadio, sulle reali meccaniche che muovono tutte le tifoserie Ultras del mondo ed essendo videogiocatori da anni hanno messo a punto il progetto di gioco di Ultras War of Districts, unendo le due loro grandi passioni. Proprio i riferimenti con le tematiche e le meccaniche reali fanno di Ultras War of Districts qualcosa che va oltre il semplice giochino fornendo una vera e propria piattaforma di gioco che segue le regole reali di tutte le tifoserie estreme.

Dal concept dei due ideatori, si passa all’analisi tecnica del gioco affidata alla Pmp Interactive, che insieme a professionisti del settore hanno illustrato alcune sezioni del gioco e una prima analisi di fattibilità del progetto.

Con la collaborazione tecnica della Digital Press di Roberto Lombardo, realtà individuale già attiva nella realizzazione di videogame e applicazioni mobile e ad un team di esperti sviluppatori, con sede in Irlanda, Ultras War of Districts sbarcherà sul mercato con la versione 1.0

Digital-Press

  • Roberto Lombardo (Team-Manager)

Freelance

  • Federico Sbandi (Social Media)
  • Andrea Semonella (Facebook Adversiting)
  • Norma Cocito (UX/UI Design)
  • Federico Tempestini (Disegnatore)
  • Marco Schiavon (Video Maker)
  • Daniel Genovese (Instagram Specialist)
  • Marco Carovana (YouTube Specialist)
  • Fabio Perfetti (Articolista)
Artwork di un personaggio del gioco

GIOCO NON VIOLENTO

I giochi di strategia sono comunemente definiti come quei "videogiochi in cui le decisioni di un giocatore hanno un grande impatto sul risultato. Il giocatore è incaricato della microgestione, di unità ed abilità durante i combattimenti, oltre che una parte gestionale - economica di macrogestione". Questo è la definizione perfetta per il nostro gioco, che esalta più la componente gestionale e goliardica del tifo organizzato che quella "violenta". La goliardia, in particolare, è definibile come quel "comportamento in cui sono presenti componenti scherzose e dissacranti al limite dello sberleffo".

Ed infatti, scopo principe del gioco è quello di sbeffeggiare, non di certo distruggere, le città e/o villaggi rivali. A titolo esemplificativo, una delle missioni previste è quella di colorare, con i colori della propria squadra, le scalinate delle città avversarie.

Non solo. Nella seconda versione del videogioco, abbiamo già previsto l'inserimento di una nuova missione, chiamata momentaneamente "Ruba lo stendardo", nella quale l'obiettivo principale sarà quello di rubare il vessillo della città rivale. Una sorta di "ruba bandiera" applicato al mondo ultras.

Tutto questo per spiegare come, nel nostro gioco, il "combattimento" sia del tutto secondario.

Tra l'altro, per definizione un video game violento prevede: spargimenti copiosi di sangue, combattimenti con armi in bella vista e morti cruente. Tutto questo nel nostro gioco non sarà presente. Infatti, durante gli scontri, non è presente del sangue, né saranno visibili uccisioni di alcun tipo.

A TUTTO VOLER CONCEDERE E FERMO RESTANDO CHE LO SCOPO DEL NOSTRO GIOCO NON È QUELLO DI ESALTARE LA VIOLENZA, sembra opportuno evidenziare alcuni studi psicologici che, nel corso degli anni, hanno studiato la relazione tra videogame e comportamenti violenti.

Ad esempio, i ricercatori dell'americana Stetson University, hanno dimostrato che posizionando, su un grafico il numero di giochi considerati violenti dall'Entertainment Software Rating Board e gli episodi di violenza giovanile tra il 1996 e il 2011 si ottiene un risultato interessante: l'aumento di violenza è inversamente proporzionale al consumo di videogiochi violenti. All'aumentare dei titoli, quindi, si è assistito ad una diminuzione della violenza (in allegato grafico). Attenzione, questo non significa che la diminuzione degli episodi violenti sia dovuta all'introduzione di videogiochi definiti violenti, ma semplicemente che, contrariamente a quanto si cerca di far credere, questi non hanno contribuito all'aumento della stessa.

Sul punto, inoltre, autorevoli psicologi come Cristopher Ferguson, professore ordinario di psicologia e giustizia criminale presso la Texas A&M International University, hanno dimostrato come i videogiochi abbiano un effetto positivo in termini di sfogo dell’aggressività dei ragazzi, poiché permettono di sfogare istinti o fantasie violente in un mondo 3D, privo di conseguenze. Altri, sono andati addirittura oltre, sostenendo che i videogiochi violenti possano avere effetti positivi e calmanti sulle tendenze violente (Heins, 2004). Mike Ward, che studia i comportamenti legati ai videogiochi violenti per l’Università del Texas, ha recentemente pubblicato uno studio, condotto con Scott Cunningham e Benjamin Engelstatter, che ha scoperto come nelle contee degli Stati Uniti in cui i negozi di videogiochi violenti erano più diffusi era basso il tasso di criminalità. Lo studio di Ward segue a ruota un’altra sua ricerca in cui si teorizza che i ragazzi che assumono frequentemente atteggiamenti aggressivi possono giocare ai videogiochi per ottenere un comportamento migliore.

Nonostante la certezza che Ultras War of Districts non sia un gioco violento sottoporremmo il videogame al PEGI (Pan European Game Information) che è il metodo di classificazione valido su tutto il territorio europeo usato per classificare i videogiochi attraverso cinque categorie di età e otto descrizioni di contenuto.

Ultras War of Districts passerà all’esame del PEGI, prima attraverso un questionario che permette a un programma per computer di fare una prima selezione sulla categoria da assegnare a ogni gioco in base alle risposte fornite.

Il questionario è a risposta multipla, è diviso in otto domande principali con una serie di sotto-domande e con linguaggio estremamente conciso elenca tutte le cose discutibili che si potrebbero trovare nel corso del gioco. Questo questionario verrà poi valutato da dei tecnici che emetteranno un giudizio sul Game.

Facendo un’analisi con i contenuti presenti nel videogame crediamo che Ultras War of Districts rientri nella categoria +12

ANALISI DEL MERCATO DI RIFERIMENTO

ITALIA

La fotografia che emerge dal bilancio pubblicato da AESVI, l’Associazione che rappresenta l’industria dei videogiochi in Italia, ed elaborato sulla base di dati della società di ricerca GfK Italia, è quella di un mercato dei videogiochi in salute ed in crescita esponenziale. E tutto fa pensare che sarà così anche nei prossimi 10 anni.

Il mercato dei videogiochi in Italia chiude il 2016 in positivo con un giro d’affari di oltre un miliardo di euro (1.029.928.287 euro) e un trend in crescita dell’8,2% rispetto al 2015. Si registra inoltre una crescita nelle vendite in tutti i segmenti di mercato considerati, come software (+11,9%), console (+2,3%) e accessori (+3,7%).

Fonte Aesvi

Italiani, popolo di videogiocatori: ben il 50,2% della popolazione italiana di età superiore a 14 anni videogioca, con un numero di videogiocatori che supera i 25 milioni di persone e che è sempre più adulto.

Il software digitale è il segmento in più forte espansione nel 2016: registra infatti un trend positivo pari al +32,8% a valore generando un fatturato di quasi 300 milioni di euro (290.685.694 euro) e arrivando a rappresentare il 45,6% del totale software. Questa categoria merceologica comprende il download di gioco digitale, gli abbonamenti per giocare on line su PC e console, le carte prepagate, le espansioni di gioco digitale, le app di gioco a pagamento e le micro transazioni in app.

RESTO DEL MONDO

Due miliardi: tanti i gamers sparsi nel mondo nel primo trimestre 2015. Questo, probabilmente, il dato più interessante che emerge dal report "How online multiplayer is a game changer", realizzato da AppAnnie (società specializzata nell'analisi del mercato delle applicazioni per dispositivi mobili) in collaborazione con IDC (gigante statunitense delle ricerche di mercato). Si tratta di un dato però parziale: si riferisce, infatti, solamente ai gamer che utilizzano Internet per acquistare un gioco o per giocare online. Una fetta preponderante del mercato, ma non sono pochi i videogiocatori che preferiscono giocare offline e non rientrano, dunque, nella statistica.

Ad oggi, 34,8 miliardi di dollari (85% del totale) sono ancora generati dai giochi, situazione destinata a cambiare nel 2020 quando i ricavi da app diverse dai giochi saranno in grado di creare profitti sempre più elevati. Profitti alti non corrisponde sempre ad alto numero di download: come si può osservare dal grafico riportato qui sotto, infatti, le app non giochi sono state scaricate di più rispetto ai giochi nel 2015 (65,7 miliardi di volte contro 45,4 miliardi), dato destinato a persistere anche nel 2020.

Oltre la metà dei ricavi delle applicazioni mobile è generata da pubblicità

Secondo un recente sondaggio condotto a livello globale, il 55% delle entrate degli editori di applicazioni per dispositivi mobili proviene dagli annunci. Gli acquisti in-app contribuiscono per il 39%

Il 55% dei ricavi complessivi degli sviluppatori di applicazioni per dispositivi mobili è ottenuto dagli annunci.

È il principale dato che AdColony ha registrato in una sua recente ricerca.

Il sondaggio ha coinvolto maggiormente (per il 90%) sviluppatori di giochi mobile, con una minoranza di società sviluppatrici di applicazioni non ludiche.

Oltre alla pubblicità, gli editori hanno dichiarato di generare una porzione consistente dei loro introiti attraverso gli acquisti diretti in-app, mentre installazioni a pagamento o sottoscrizioni hanno un’incidenza minima. Infatti, gli acquisti effettuati dagli utenti all’interno delle applicazioni costituiscono il singolo metodo di monetizzazione più rilevante, con il 39% delle entrate complessive.

Inoltre, la maggioranza degli editori (87%) ha ritenuto che i video ricompensati (rewarded) restituiscano un’esperienza utente particolarmente positiva. A seguire, altri formati favoriti sono quelli integrati, di tipo nativo, brevi nella durata, come insterstitial display, coinvolgenti, ad esempio giocabili, o ridotti nelle dimensioni, tipo i banner display. Le unità pubblicitarie meno gradite sono in riproduzione automatica (pre-roll) oppure quelle che si presentano tra i contenuti (in-feed).

Più nel dettaglio, all’interno della categoria pubblicitaria, sono gli annunci video mobile a rappresentare la prima fonte di monetizzazione, con il 31% degli introiti complessivi.

Pubblicità video ricompensata, sistemi di acquisti in-app e video insterstitial, infine, sono stati considerati i metodi di monetizzazione più efficaci tra i rispondenti.

Presentato nel corso dell'E3 2015, la maggior convention al mondo dedicata ai videogames che si svolge ogni anno a Los Angeles, il rapporto mette in evidenza anche altre dati degni di nota. Il mercato è in crescita e i dispositivi mobili acquistano un'importanza sempre maggiore: tra gennaio e marzo 2015 AppAnnie conta 1 miliardo di gamers su piattaforma mobile (Android, iOS, Windows Phone e altri sistemi operativi mobili) disposti a spendere sempre più soldi per acquistare giochi per cellulare. Come emerge dal report AppAnnie, il mondo dei videogiochi è nel bel mezzo di un cambiamento epocale. Se fino a qualche anno fa la lotta tra piattaforme videoludiche era ristretta a computer da gaming e console, oggi è presente un terzo player che sembra avere tutte le carte in regola per sbaragliare la concorrenza. Si parla, ovviamente, degli smartphone e degli altri dispositivi mobili: secondo AppAnnie, chi riuscirà a controllare il mercato dei giochi per cellulare riuscirà ad attrarre maggiori risorse (sia economiche sia umane) da investire per i miglioramenti e aggiornamenti del software.

Il numero dei download dagli store online, traccia una fisionomia del mercato molto precisa: i cellulari Android e il Google Play Store la fanno da padrone, con ben il 75% delle applicazioni scaricate per il sistema operativo del robottino verde. Rispetto al primo quadrimestre del 2014 c'è stato un aumento del 4,3%, a discapito dell'iPhone che rispetto allo stesso periodo del 2014 perde il 2%, attestandosi poco sotto la quota del 20%. La restante quota di mercato, poco più del 5% è ad appannaggio di Windows Phone (il quale sta passando al sistema operativo Android)

Il report a firma di AppAnnie e IDC, però, concentra la propria attenzione anche su un secondo aspetto dello sconfinato mondo videoludico: i videogiochi multiplayer. Spulciando i dati del rapporto, infatti, si scopre che i titoli che danno la possibilità di confrontarsi con altri gamers (sia offline, sia online) siano i preferiti dalla community di videogiocatori mondiale. Da qualche tempo a questa parte, la modalità di gioco multiplayer ha fatto la propria comparsa anche nel mondo dei dispositivi mobili, andando ad incidere profondamente sulle abitudini di utilizzo dei dispositivi da parte degli utenti. Come si evince dal report presentato nel corso dell'E3, i giochi per cellulare con modalità multiplayer tengono i giocatori incollati al display per undici ore alla settimana, una in più rispetto alle applicazioni che non hanno il multiplayer. Rispetto al secondo quadrimestre del 2013 il tempo che si passa davanti allo smartphone è cresciuto di quasi due ore.

PROFILO DEL CLIENTE TIPO

La tipologia dell'App, sebbene sia riferita ad una nicchia specifica, riprende le meccaniche di gioco consolidate da anni di tutta una categoria di games di successo, i strategici in tempo reale. La meccanica, cosi rodata e classica, fa si che la platea dei giocatori a cui Ultras War of Districts si rivolge sia la più vasta possibile per 2 principali motivi:

  1. Riguarda il calcio e il tifo per le squadre
  2. E’ un gioco di strategia con unità, costruzioni, meccaniche complesse e combattimenti

Questo rende il gioco aperto a una fascia enorme di giocatori e, nella fattispecie, il giocatore tipo potrebbe avere anche una soltanto delle voci elencate qui di seguito:

  • Il giocatore ha un età compresa tra 13 e 45 anni
  • Il giocatore è un tifoso di calcio
  • Il giocatore è un Ultras
  • Il giocatore utilizza e predilige la categoria dei videogame strategici
  • Il giocatore scarica videogame free con possibilità di espansioni future
  • Il giocatore non ha molto tempo da dedicare al gioco e preferisce quindi game da usare nei ritagli di tempo senza costrizioni
  • Il giocatore possiede un dispositivo iOS o Android con fasce di prezzo da low cost a top di gamma

Facendo un analisi a livello globale si nota come il calcio sia lo sport più seguito al mondo, sono circa 3,5 miliardi le persone che tifano una squadra. Dato destinato a salire vista l'entrata di investitori nel calcio asiatico.

I tifosi di calcio sono uno dei pubblici più presenti su Mobile e sui Social

A livello italiano sono 26 i milioni di tifosi di calcio. Secondo uno studio di Calcio e Finanza, coloro che si autodefiniscono “militanti” sono il 47% dei tifosi totali, un numero in crescita del 10% rispetto a un anno fa e 4 rispetto al 2010. Il 30% si definisce "tifoso caldo", mentre il "tifoso tiepido" ha il restante 23%

Questa platea cosi ampia e di livello mondiale, unita al fattore principale del rilascio del gioco gratuito con acquisti in app, rende il potenziale di utenti della piattaforma notevole con evidenti fattori positivi per gli introiti generati dagli acquisti in app.

COMPETITOR

L'unico vero concorrente di Ultras War of Districts è HooligansGame, anche se le differenze sono sostanziali. Innanzitutto non è un gioco per smartphone ma si può giocare solo su browser, installandolo su Pc. Altra differenza, non meno importante, è il tipo di gioco. HooligansGame è un punta e clicca. È improntato solo sul cliccare contro un avversario per guadagnare punti, più o meno come se fosse un "Picchia tutti". Ultras War of Districts si contraddistingue essendo un gioco strategico dove si tiene conto di tutte le tematiche riguardanti il tifo organizzato.

137.000 like su Facebook

Simile, con le dovute proporzioni, è stato invece Ultras: Storm Over Europe, videogame per Pc (a pagamento) datato 2002, basato anch’esso sulle tematiche ultras, ma ovviamente obsoleto per i tempi moderni. Nei primi anni 2000 ha avuto un boom, tanto da meritarsi un articolo sulla BBC, per poi piano piano sparire dagli scaffali dei Game Store.

Gioco fuori dal commercio dal 2004

Competitor Indiretti

Spostandosi dalla tematica del tifo organizzato giochi strategici ve ne sono tanti in commercio. I concorrenti più grossi ma orientati al Fantasy sono ad esempio videogame del calibro di Clash of Clans (con un fatturato di circa 25 milioni di dollari/mese), World Empire Z ecc.

Ultras War of Districts utilizza le stesse meccaniche di gioco ma dedicate al mondo reale e attuale delle tifoserie, potenzialmente ogni appassionato di calcio potrebbe avere Ultras sul proprio smartphone.

Quello che accumuna Ultras War of Districts a videogame come Clash of Clans, Clash Royale, World Empire Z, è la struttura del gaming.

Infatti in tutti questi videogame il Player deve costruire e potenziare la sua cittadina/villaggio, confrontarsi in sfide con altri player, partecipare alla community tramite la chat, far parte di un gruppo per partecipare ai tornei.

Lo scopo dei creatori di questo tipo di videogame è creare delle "faide" tra Player e tra Gruppi in modo da creare competizione tra di loro puntando all'emotività e all'appartenenza.

Questo porta inconsciamente il Player ad accedere più volte alla piattaforma e a fare di tutto per riuscire a scalare le classifiche.

Vi sono poi i videogame che trattano il calcio, sia videogame sportivi manageriali, dove devi gestire la tua squadra di calcio, sia videogame sportivi, dove giochi in prima persona.

Entrambi i tipi di videogioco mettono in primo piano i giocatori di calcio, i Player fanno di tutto per ottenere giocatori con skill migliori per la propria squadra di calcio.

Ultras War of Districts si differenzia da tutti questi perché mette in primo piano il Player rendendolo protagonista come tifoso.

Non ha bisogno di creare rivalità e appartenenza perché nel mondo del tifo calcistico questi elementi esistono già e vanno a toccare qualsiasi tipo di tifoso, da quello più forsennato a quello meno appassionato.

Ultras War of Districs si distingue perché:

  • È gratis
  • È disponibile su App Store e Google Play e Pc
  • È multiplayer
  • Pesa meno di 100mb per consentire il download anche senza l’uso del Wi-Fi
  • Mette al centro di tutto il tifoso
  • Il player non ha bisogno di identificarsi in un “personaggio” perché è lui il “personaggio”
  • Uso della strategia personale e di gruppo nella crescita della propria città, negli attacchi è nella difesa
  • Possibilità di portare la propria squadra del cuore, il proprio gruppo e se stessi ai vertici
  • Creare una che community all’interno della chat nazionale e di gruppo
  • Possibilità di creare un gruppo
  • Possibilità di scalare le gerarchie all’interno di un gruppo grazie alla community
  • Possibilità di colorare il proprio quartiere è quello degli avversarI
  • Possibilità di attaccare un player specifico
  • Possibilità di salvare le coordinate dei player avversari e non
  • Eventi singoli e di gruppi in base al campionato reale
  • Classifica mondiale e nazionale per singoli e per gruppi
  • Macro-influencer reali all’interno del Game

Inoltre offre l'opportunità, a differenza dei videogiochi sportivi e manageriali, di partire tutti allo stesso livello, così che un tifoso di una squadra che milita in categorie inferiori possa primeggiare contro i tifosi dei "top club".

Nella classifica Top Redditizie su AppStore le prime 12 posizioni sono occupate da 9 videogame, tutti con la formula di acquisti in app, trend in uso e attuale, con ben 7 posizioni occupate da videogame strategici sullo stile di Ultras.

Classifica Top Redditizie AppStore 1/7/2017

Ovviamente i top game della categoria hanno una quota di utenti compresa tra 50 e 100 milioni di utenti i quali garantiscono tra il 3% e il 5% di acquisti, i quali, basati sulle cifre di utenti, rappresentano introiti milionari, si parla di un minimo di 1,5 / 2,5 milioni di utenti paganti mensili.

Per visionare gli acquisti fatti in App su ogni gioco è possibile usare la piattaforma Sensor Tower

Download ed incassi di Clash Royale solo su iOS nel mese d'Agosto 2017

Di seguito troviamo la classifica delle App Top redditizie riguardanti lo sport ed è chiaro che il mondo del calcio è predominante.

Classifica Top Redditizie giochi di Sport AppStore 1/7/2017

Ben 8 app su 12 trattano di calcio, inoltre guardando le classifiche delle App gratuite scaricate troviamo 17 app sul calcio su 30.

IL GIOCO

INTRODUZIONE

Ultras War of Districts è stato ideato, progettato e sviluppato, seguendo le dinamiche dei giochi MMO (Massive Multiplayer Online). Il genere MMO è un Multiplayer in grado di supportare centinaia e migliaia di giocatori contemporaneamente connessi tramite la rete. I giochi MMO permettono ai giocatori di competere, interagire combattere con altre persone in tutto il mondo, garantendo un afflusso sempre costante di utenti.

DINAMICHE DI GIOCO

Iniziando il gioco, come prima fase, verranno richiesti informazioni all'utente per effettuare la fase di registrazione iniziale. Tali informazioni serviranno all'utente per il savegame dei dati e i progressi accumulati, oltre all'interazione nel game con altri player, quali la squadra d'appartenenza, il nickname e la nazionalità. Questi dati entreranno nel nostro database e serviranno per poter gestire eventuali problemi, richiesta d’ assistenza e/o per gestire ricompense e premi in game da fornire agli utenti tramite il nostro munito di pannello di controllo

Ogni player avrà a disposizione un quartiere dove poter costruire vari edifici, ognuno con le proprie caratteristiche e la propria funzione per permettere la crescita e poter affrontare altri player in veri scontri in Game

Quartiere a disposizione del player

Edifici

Ogni edificio avrà la sua caratterista è la sua funzionalità per fare in modo che il player costruisca in base alla sua tattica di gioco

Quattro degli edifici in Game

Edifici Riproducibili

  • Casa: serve ad aumentare i cittadini
  • Pub: serve ad addestrare gli ultras
  • Birreria: serve a produrre birra
  • Sartoria: serve a produrre le magliette
  • Negozio: serve a produrre le bandiere
  • Tipografia: serve a produrre gli adesivi

Edifici unici

  • Curva: serve a limitare L’upgrade delle costruzione e contiene i tornei
  • Laboratorio: serve ad evolvere i mestieri per aumentare la produzione
  • Mura: serve ad aumentare la difesa
  • Scalinata: serve a colorare il quartiere
  • Pulmino: serve a condurre gli ultras verso i fight
  • Club: serve per fondare o unirsi ad un gruppo
  • Covo: serve ad avere i Capi Ultras
  • Magazzino: serve a proteggere le risorse
  • Sentinella: serve per avvisarti di un attacco

Risorse

Ogni player avrà a disposizione delle risorse che dovrà produrre per costruire edifici, addestrare gli ultras, fare l'upgrade dei mestieri

Risorse presenti in Game

Mestieri

Vi saranno 8 mestieri, rappresentati ragazze reali trasformate in digitale per aumentare la produzione, la velocità, l’attacco e la difesa

Mestieri presenti in Game

Ultras

Gli ultras si addestrano nel pub in cambio di risorse, ogni ultras ha un suo rispetto che permette al player di balzare in classifica

Ultras presenti in Game

Capi Ultras

I Capi Ultras sono quelli a comando dei viaggi nei quartieri degli altri Player e acquistano potere con l'esperienza

Capi Ultras presenti in Game

Gruppo

Si potrà fondare o far parte di un gruppo con cui scambiarsi messaggi in chat, creare una community e organizzare i viaggi verso i rivali

Schermata del Gruppo

Scalinata

Si potrà colorare il proprio quartiere con i colori d'appartenenza. Ci sarà la possibilità, tramite la bomboletta, di colorare i quartiere dei rivali con i propri colori

Schermata della Scalinata

Zaino

Si potrà vincere, trovare o acquistare vari potenziamenti e skill all'interno dello zaino

Schermata dello Zaino

Combattimenti in Game

Ci saranno dei combattimenti virtuali tra player per determinare nelle classifiche e negli eventi i vincitori

Report del combattimento

Mappa Globale

Ci sarà una mappa globale dove gli utenti si potranno cercare e trovare tra di loro

Selezione del Paese

Chat nazionale e Chat del gruppo

Ogni Nazione ed ogni gruppo avrà la sua chat dove interagire creando una community

Tornei tra singoli e tra gruppi

Vi saranno degli eventi a termine a premi con vari tipi di obiettivo

Altre funzionalità

  • Messaggistica in tempo reale
  • Immagine del Gruppo
  • Gradi all'interno del Gruppo
  • Premi giornalieri
  • Condivisione sui Social
  • Rivalità e Gemellaggi
  • Buff di attacco e di difesa
  • Campo dove vincere premi
  • Tornei tra nazioni
  • Classifica mondiale
  • Classifica nazionale
  • Codici per premi

VANTAGGIO COMPETITIVO E DIFENDIBILITÀ NEL TEMPO

La categoria di giochi come Ultras War of Districts è da sempre una delle più diffuse nello store, poiché ha un coinvolgimento social, scontrandosi contro altri giocatori reali, e non un videogame con una trama che ha un inizio e una fine. Questa parte categoria di gioco è pressochè infinità, sia nel gameplay che nelle possibilità di espansione nel tempo, prova ne sono i colossi del mercato che continuano a inserire nuovi elementi, sia gratuiti che non, nei loro giochi

Vista la possibilità di creare dei tornei all'interno del Game, abbiamo già stillato un calendario in base alle "partite clou" dei vari campionati.

Questi eventi a premi avranno importanza vitale all’interno del Gameplay e a livello della user Experience perchè inviteranno i player a confrontarsi con i player della squadra rivale

La difendibilità nel tempo del gioco è garantita dalla sua meccanica pressoché aperta ad ogni espansione, son già pianificate, a rilascio graduale, in relazione all’andamento del gioco:

  • Maggiore Interratività
  • Grafica 3D
  • Quattro quartieri
  • Nuovi edifici
  • Nuovi Ultras
  • Nuovi Mestieri
  • Nuovi Capi Ultras
  • Ruba lo stendardo
  • Torre di guardia
  • Campagna Arcade
  • Parcheggio con nuova tipologia di scontri
  • Scambio di risorse
  • Rinforzare membro del gruppo
  • Registrazione Coro del Gruppo
  • Armature per i Capi Ultras
  • Fumogeni e Megafoni
  • Bancarella
  • Sala Trofei
  • Bar del Gemellaggio
  • Chat Speciale Evento
  • Evento Coreografia
Capo Ultras

Tali caratteristiche possono essere gestite in modo indipendente una dall’altra in relazione alle maggiori richieste dei giocatori e al gameplay ricercato avendo programmato il nostro Pannello di Controllo per segmentare le varie richieste “indirette” degli utenti

Panel Control

IL NOSTRO SITO

Abbiamo comprato il dominio ultraswod.com

Sul sito pubblicheremo le classifiche di singoli e di gruppi di tutte le nazioni all'interno del Game, pubblicheremo le novità in arrivo e i calendari degli eventi che faremo, oltre alla sezione relativa all' e-commerce

Il piano è quello di aumentare il traffico sul sito per poi vendere spazi pubblicitari e far rendere la sezione e-commerce

IPR

Intellectual Property Right

Il gioco Ultras War of Districts non necessità di brevetto poiché tutelato sia da Apple store (smartphone Apple) che da Google play (smartphone Android) tramite la procedura di pubblicazione che prevede accettazione delle condizioni e termini del contratto per inserimento del gioco sulla piattaforma multimediale.

Il codice con il quale è stato compilato il codice è di proprietà esclusiva della Pmp Interactive.

SERVER

Abbiamo scelto il server cloud di Amazon perché:

  • Server e datacenter più sicuri
  • Più velocità
  • Per abbattere ogni spesa di manutenzione fisica come corrente elettrica, UPS, accessi controllati, antincendio, procedure di disaster recovery
  • Accelera il time-to-market dell’app
  • È specializzato per le app
  • Ha una copertura mondiale grazie a una rete di data center in 42 aree specificate
  • Fornisce la protezione della proprietà intellettuale migliore del settore
  • È stato riconosciuto come il cloud più affidabile per gli enti del governo statunitense

PIANO MARKETING

Come si può immaginare bisogna lavorare su due aspetti:

  • Massa Download
  • Customer Retention

Massa Download

DATA DI LANCIO

Dipenderà molto dalle modifiche che apporteremo al progetto e dalla fase di testing della versione Gold.

Abbiamo comunque pensato a due date significative del nostro target:

  • 1 Settembre 2020 (inizio campionati)
  • 13 dicembre 2020 (festa degli Ultras)

PIANO DI LANCIO

L'idea è quella di concentrarci sul mercato italiano in modo da testare ogni aspetto del gioco, sopratutto in vista di Bug e di Server e poi concentrarci sulla diffusione all'estero.

Abbiamo stretto varie collaborazioni e abbiamo un Team di Tifosi (anche non appassionati di Videogame) che stanno provando e testando il Game e settimanalmente ci forniscono i loro Feedback.

Investiremo sull'ASO per ottenere un'ottima posizione all'interno degli Store

La nostra strategia pubblicitaria si basa principalmente sul mondo dei Social Network

Avremo la possibilità di far provare la Demo in Testing a chi si iscriverà ai nostri Gruppi Facebook

Organizzeremo un torneo a premi, dove daremo dei punti che si trasformeranno per tutti in Moneta del gioco (Sciarpe) e abbigliamento Ultras per i primi classificati.

Per conquistare i punti gli utenti dovranno:

  • Far iscrivere un amico al Gruppo Facebook della Demo
  • Pubblicare sui propri Social il link della Landing Page della Demo
  • Mettere "mi piace" ai contenuti della Pagina Facebook e Instagram
  • Compilare un form con il proprio Feedback sul Game
  • Trovare Bug
  • Partecipare agli eventi che faremo in Game ( accumulare più rispetto, chi fa più costruzioni ecc ecc)

FACEBOOK

La nostra Pagina Facebook, ad oggi, conta 133.000 "like"

Grazie alla creazione di un piano editoriale, alla ricerca dei contenuti, alla costante presenza, allo studio del copy, la nostra Pagina cresce di circa 1.000 like alla settimana in organica

GRUPPO FACEBOOK

Abbiamo creato il Gruppo collegato alla Pagina per dare spazio ai nostri fan di pubblicare i loro contenuti

INSTAGRAM

Abbiamo aggiunto al nostro team di Social Media un esperto di Instagram che sta studiando la strategia per valorizzare il nostro Brand.

Ci avvarremo di Tool specifici come MassPlanner per portare la nostra pagina Instagram ad aumentare di circa 5.000 followers in target al mese

YOUTUBE

Pubblicheremo vari video per aumentare la portata del nostro Canale, ottimizzandolo dal punto di vista del SEO

TESTIMONIAL

Abbiamo un accordo di massima con l’agenzia che gestisce Ludovica Pagani

1,1 Milione di follower su Instagram

L'intenzione è quella di trasformare la Testimonal in formato digitale e renderla una guida del gioco. Grazie alla nostra esperienza e a quella dell’agenzia The One Celebrity, nel settore della comunicazione, vorremmo che diventasse un'icona per tutti gli appassionati del gioco e del tifo in generale, accompagnando il nostro Brand al suo nome e viceversa.

MACRO INFLUENCER

Di seguito le 8 ragazze che verranno inserite nel Game in Italia. Pubblicheranno settimanalmente sui loro canali Social, taggando le nostre pagine Social e i Partner commerciali con cui collaboreremo.

Michela e Chiara
Benedetta e Martina
Elena e Alessandra
Elisa e Georgina

Faremo dei pacchetti coi loro nomi per donare varie skills e oggetti ai Player. A turno presenzieranno ai Comics a cui parteciperemo.

164.000 su Instagram
241.000 su Instagram
126.000 su Instagram
389.000 su Instagram
201.000 su u Instagram
99.000 su Instagram
86.000 su Instagram
203.000 follower su Instagram
96.000 follower su Instagram
119.000 su Instagram

A queste si andranno ad aggiungere altre 8 ragazze per ogni stato chiave.

A seconda della nazione scelta il player troverà delle ragazze reali trasformate in digitale

Ad oggi abbiamo stilato una lista di ragazze che hanno dai 25.000 ai 150.000 follower su Instagram e che pubblicano quotidianamente foto relative al mondo del calcio e del tifo.

79 ragazze si sono rese già disponibili a diventare nostre Macro-Influencer andando a raggiungere la soglia di quasi 4 milioni di followers

MICRO INFLUENCER

Contiamo già su 135 micro-influencer della nostra nicchia e puntiamo ad arrivare entro 6 mesi a 200. Pubblicheranno a scadenza mensile una foto sui loro canali Social l'adesivo, la maglietta o le immagini del gioco.

GUEST POST

Abbiamo un accordo con le tre pagine più grandi al mondo che trattano l'argomento Ultras, per la pubblicazione di due post al mese riguardanti il Game

Pagine Facebook
Account Instagram

Possiamo anche contare 2 crossing post su un’altra pagina internazionale che tratta il calcio per aumentare la reach organica del post

Oltre a questo, alcuni nostri contenuti verranno pubblicati anche su queste pagine Facebook tutte inerenti al mondo calcistico italiano

Puntiamo molto sul fatto che i post pubblicati vengano ripresi da molte altre pagine che trattano l’argomento Ultras

MEDIA

Abbiamo circa 30.000 mail di giornalisti a cui inviare un comunicato stampa all'uscita del Game sugli Store.

Stiamo intensificando i rapporti ottenendo buoni riscontri, tra i giornalisti ai quali abbiamo già parlato di Ultras War of Districts ci sono:

  • Nicola Binda - Gazzetta dello Sport
  • Giacomo Capuano- Rai Sport
  • Dario Nottola - Ansa
  • Alessandro Allocca - Repubblica
  • Federico Sbandi - Unità
  • Fabio Savelli - Corriere della sera
  • Massimo Zampini - RadioRadio
  • Giuseppe Sarra - Il Giornale D'Italia
  • Anna Trieste - Il Mattino
  • Gian Luca Rocco - Tgcom24
  • Marianna Pagliarin - Sportitalia

BLOG DI SETTORE

Abbiamo già parecchi contatti con Admin di blog che trattano il settore videoludico e il settore del tifo sportivo. Pubblicheranno sulle loro pagine web un articolo su Ultras War of Districts

Tra questi sono presenti:

COMICS E FIERE

Ultras War of Districts sarà presente alle principali fiere in Italia dedicate al mondo del videoludico.

Siamo soci di Svilupparty

Svilupparty è un’organizzazione apartitica e no profit che raggruppa singoli sviluppatori di videogiochi, professionisti e amatori, e che opera a sostegno della valorizzazione delle produzioni delle realtà videoludiche del nostro paese a livello di volumi e di qualità. I vantaggi di essere soci sono questi:

  • Possibilità di esporre e presentare i propri lavori durante l’evento Svilupparty.
  • Possibilità di esporre e presentare i propri lavori agli altri incontri organizzati dall’Associazione (IndieMeat).
  • Possibilità di esporre e presentare i propri lavori durante altri eventi fieristici di settore (Lucca Comics & Games, Romics, Torino Comics ecc.)
  • Accesso tramite l’Associazione alla stampa di settore (The Games Machine, ecc.), supporto per interviste e creazione cartelle stampa dedicate a teaser trailer e lancio del vostro gioco.
  • Accesso ai canali di informazione dell’Associazione
  • Accesso all’help line dell’Associazione, per consigli e tutoring sulla produzione del proprio gioco.
  • Diritto di partecipazione ai lavori di organizzazione e gestione dell’Associazione.

VIRAL COEFICIENT

Ci sono due parametri chiave che guidano la crescita virale, il coefficiente virale e il tempo di ciclo virale.

Ultras War of Districts è stato progettato in modo molto mirato per renderlo il più virale possibile e con cicli molto brevi considerando che il pubblico a cui ci riferiamo sia insaturabile

Per rendere i cicli molto brevi integreremo Facebook Connect per fare in modo che i player possano invitare i loro amici a giocare con loro ma non solo.

La condivisione sui social per ottenere un premio in Game, la condivisione dei risultati di uno scontro, la condivisione dei risultati di un torneo porta gli utenti a parlare del gioco fuori dalla nostra piattaforma e quindi ad aumentare la viralità.

Tutto ciò senza considerare il lato emotivo del videogame che si svolge in un campo che preme molto ogni tifoso e che quindi spinge a coalizzarsi o a sfidarsi a seconda della fede calcistica

CUSTOMARE RETENTION

Ultras War of Districts ha delle meccaniche ripetitive che devono essere giocate ancora e ancora senza una reale fine, essendo, l’obiettivo finale il mero accumulo di punti o l’aumento di livello per ottenere alcuni premi e accumulare ulteriori punti

Grazie al SDK di AppsFlyer che installeremo nell’app avremo modo di:

  • Attribuire ogni installazione di app alla campagna di marketing e alla fonte multimediale che l'ha guidata. I dashboard granulari indicano quale rete o canale, tipo di annuncio, gruppo di annunci e creatività dell'annuncio hanno guidato ogni utente al download
  • Fornire il link di tracciamento alla Testimonial, alle Macro-Influencer, alle Mini-influencer e a tutti i canali che offrono Guest Post, per attribuire le installazioni, le attività e le entrate delle app in modo da poter performare al meglio
  • Fare integrazioni profonde e preconfigurate con quasi tutte le reti e le piattaforme nel settore del marketing mobile. Le reti pubblicitarie e le fonti multimediali possono inviare dati relativi a impressioni, clic e views direttamente nella dashboard.
  • Gli acquisti in-app vengono automaticamente attribuiti alla campagna corretta, in modo da poter determinare facilmente il lifetime value di ciascun player. Riesamineremo gli utenti di alto valore con annunci pertinenti, in modo da inviare messaggi in Game o e-mail per migliorarne il valore in modo da ottimizzare le campagne per attirare utenti di alta qualità.
  • Avere il report delle fonti multimediali che riportano il costo di ogni campagna, in modo da poter segnalare il CPI reale nella dashboard. Corrisponderemo ai costi dei media con gli eventi relativi alle entrate guidati da ciascuna installazione per determinare il ROI, in modo da poter ottimizzare le campagne in base al loro impatto sul business, in tempo reale.
  • Determinare facilmente quali utenti interagiscono con il Game, come lo utilizzano e quali ricavi generano. Sincronizzando questi dati nelle reti pubblicitarie per attirare utenti migliori, o per retargeting dei provider o per spingere le piattaforme di messaggistica per coinvolgere nuovamente gli utenti e migliorare la tua fidelizzazione.
  • Sincronizzare i processi in app con le reti di retargeting per raggiungere utenti specifici
  • Utilizzare i dati di attribuzione per segmentare e indirizzare i propri messaggi push e in-app e le e-mail marketing, oltre che avere i pubblici già segmentati per campagne più o meno verticali
  • Ottenere informazioni dettagliate sulla spesa media e sui dati relativi alle prestazioni di qualsiasi agenzia che si propone come advertiser
  • Avere una protezione antifrode mobile completa che blocca tutte le frodi conosciute in tempo reale e rileva attivamente le fonti di frode

EVENTI

Il vantaggio competitivo rispetto ad altri game della stessa categoria è dato dalla tipologia di ambientazione e del soggetto, ovvero calcio e ultras. Il calcio, a differenza di un soggetto fantasy o futuristico è attuale, ha fans in tutto il mondo e di ogni età. Il gioco nello specifico è fortemente dedicato alle tifoserie, questo comporta ad una molteplice scelta di Eventi collegati al Campionato reale per invogliare i player agli acquisti in App, puntando sulla rivalità delle squadre.

Ci sono vari tipi di Eventi, di cui molti sono strutturati in maniera che, indipendentemente dalla “potenza” del player, tutti possano vincerli

MULTIPLAYER

Un altro meccanismo che adotteremo per aumentare la retention è permettere agli utenti di competere nel multiplayer e avere esperienza diretta di questa competizione tramite una classifica che tenga conto dei punteggi ottenuti. La classifica globale e nazionale può anche diventare una “classifica tra amici”, e questo è ottimo per incentivare gli utenti ad accedere al gioco e a competere contro i loro amici. Useremo i canali social per decretare delle classifiche visibili solo a noi in modo da incentivare quel segmento di player che crede di non riuscire a “scalare” le classifiche all’interno del Game.

NOTIFICHE PUSH

Inseriremo varie notifiche push:

  • Notifica per il Log-in: push che invoglia a fare log-in una volta al giorno, che incentiva il ritorno a giocare ogni giorno tramite una ricompensa
  • Notifica di Gaming: push che in invita il player ad entrare in Game dopo un certo lasso di tempo per vedere l’effetto di una decisione precedente quale la costruzione di un nuovo edificio, l’addestramento completato degli ultras, l’arrivo a destinazione del proprio pulmino nel quartiere rivale
  • Notifica di Emergenza: push che avverte il player che sta subendo un attacco o una colorazione del proprio quartiere
  • Notifica di Eventi: push che avverte il player l’inizio di un nuovo torneo

CONTENT MARKETING

Vogliamo che, player e non, entrino frequentemente in contatto con il brand di Ultras War of Districts e i nostri canali di comunicazione, offrendo contenuti d’interesse sul lifestyle del tifoso e notizie sul mondo delle curve.

Instaureremo un dialogo con i player in modo che riconoscano il ruolo fondamentale che essi rappresentano e forniscano continuamente insights utili a interpretarne gusti e bisogni

Faremo storytelling sui personaggi del Game, chiedendo ai player di fare altrettanto per i propri Gruppi in modo da aumentare l’interazione

Grazie alle Instagram Stories posteremo 10 codici promo al giorno per regalare ai più veloci un premio.

ASSISTENZA

Stiamo programmando delle Bot-Chat da integrare sul nosto sito e sulla Chat Facebook della Pagina, per offrire assistenza ai player che ne avranno bisogno, questo per far in modo di segmentare i problemi e provare a risolverli in tempo reale.

Qualora il problema non fosse risolvibile tramite le indicazioni del Chat-bot offriamo assistenza 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

Ogni player che riscontra un problema di bug e di programmazione verrà risarcito con la moneta del Game

Grazie ad un customer service eccellente si può avere un ritorno di fidelizzazione e di diminuizione del churn rate dei clienti, di conseguenza aumenta anche il life time value, questo lo rende uno dei punti fondamentali sul quale puntiamo

BUSINESS MODEL

Il Business Model di Ultras War of Districts si divide  in tre punti:

IN APP-PURCHASE

All'interno del videogame si potranno acquistare le sciarpe, che valgono come vera e propria moneta del gioco

Con le sciarpe si potranno acquistare:

  • Clock: servono per accelerare i tempi
  • Risorse: servono per addestrare gli ultras e costruire il proprio quartiere
  • Bombolette: servono per colorare i quartieri dei rivali con i colori della propria squadra
  • Protezioni: protegge dagli attacchi avversari
  • Buff d'attacco
  • Buff di difesa
  • Buff di produzione
  • Cicatrici: aumentano l'esperienza dei Capi Ultras
  • Cambio zona: sposta il quartiere in altre coordinate
  • Cambio nome
  • Cambio nome quartiere
  • Cambia squadra
  • Demolitore
  • Pallone: serve per giocare al campo
  • Pacchetti: contengono vari oggetti
Finestra esempio dello Shop

Tutti questi oggetti servono per migliorare le varie skills del player, ci saranno oggetti rari e oggetti meno rari. Tutti questi oggetti si potranno trovare nel Log-In giornaliero, nel Campo "spendendo palloni", come premi nei vari tornei, in cambio della visione di un video-promo

Ogni giorno vi saranno delle promozioni speciali con le formule di up-sell e cross-sell per invogliare il Player ad acquistare le sciarpe

Le offerte giornaliere saranno costruite in modo da far effettuare a più player possibili delle micro-transazioni. Facendo delle ricerche di mercato abbiamo constatato che il numero di transazioni dove un utente perde la resistenza all’acquisto in app-videogame simili ad Ultras War of Districts è due micro-transazioni.

Questo numero è fondamentale perché ci permette di sapere quanto spingere con le micro-transazioni prima che gli utenti perdano la resistenza mentale e comincino ad acquistare in modo sistematico.

PUBBLICITÀ IN APP

VIDEO SDK

All'interno del Game ci sarà una sezione dove il Player potrà ricevere tre premi, il primo di poco valore, il secondo di medio valore, il terzo di grande valore, in regalo dopo aver visualizzato tre video promo di varia durata.

Per offrire questo servizio ci appoggeremo ad AppsFlyer, leader a livello mondiale per quanto riguarda questo tipo di servizi

Inseriremo delle Call to Action, con varie tempistiche a seconda dei segmenti di player, per invitarli a vedere i video promo in cambio di premi per aumentare le views mensili

BANNER PUBBLICITARI

All’interno del quartiere vi saranno i cartelloni pubblicitari dove andremo ad inserire i banner pubblicitari per monetizzare attraverso i click

Ritaglio di una parte del Quartiere

SPONSOR

Il nostro intento è quello di far fidelizzare gli utenti con vari Brand per trasformare un determinato prodotto nel prodotto che ogni tifoso deve avere assolutamente.

Visto il tantissimo consumo di birra all'interno e fuori dagli stadi, crediamo che sia di basilare importanza trovare un Brand che possa diventare "La Birra dei Tifosi".

Siamo aperti ad ogni alternativa ma abbiamo pensato a vari metodi per far fidelizzare i nostri utenti con un Brand molto preciso. Per esempio:

Con l'acquisto di ogni bottiglia di birra, l'utente otterrà delle sciarpe (che nel nostro gioco corrispondono alle classiche monete) che dovranno essere utilizzate all'interno del gioco per progredire nei vari livelli. Potenzialmente l'utente medio, al fine di ottenere crediti (sciarpe) "gratuiti" preferirà comprare delle birre, con conseguente incremento delle vendite, nonché della clientela che magari, prima dell'uscita del gioco, preferiva altre birre.

Le insegne dei pub presenti nel gioco, i bus, i cartelloni pubblicitari presenti nel quartiere, le bottiglie di birra che i personaggi del gioco avranno in mano, nonché l'interfaccia iniziale del gioco potranno essere tutti marchiati dal Brand.

Birreria all'interno del Game

Avevamo, inoltre, pensato di creare dei giochi a premi utilizzando i tappi delle bottiglie. Questo gioco potrà essere così sviluppato:

Nel caso in cui un giocatore trovasse uno dei tappi oro, argento, giallo, arancione, rosso e viola, potrà postare il suo selfie con la bottiglia di birra ed il tappo all'interno della pagina Facebook di Ultras War of Districts, vincendo una t-shirt del gioco (che presenterà ovviamente anche il marchio ) e tanti altri gadget.

La struttura e la duttilità di un Game come Ultras War of Districts, lascia spazio anche a tanti altri tipi di Brand che non trattino la birra. Magliette, palloni, bombolette, adesivi, bandiere, pacchetti, eventi offrono visibilità a Brand che vogliono puntare ad un pubblico maschile e giovane come il nostro

E-COMMERCE

All'interno del Game ci sarà il tasto "Shop Online". Collegheremo questo tasto al sito e-commerce che vende prodotti Ultras WoD (magliette, felpe, adesivi, ecc) grazie alla collaborazione di tre anni stipulata con ColorInside.

Questo per offrire ai nostri player una piattaforma sicura e usufruire di una vasta gamma di contatti tra cui Geppo Show, Antonio Candreva, Subbuteo

Tasto all'interno del Gioco

Installeremo sul sito e-commerce il Pixel di Facebook per poter fare remarketing e retargeting sulle persone che entreranno sul sito

Presente

Company past millestone

  • 3/2013: idea del videogame Ultras War of Districs
  • 3/2013 - 6/2013: stesura della prima bozza di Gameplay
  • 6/2013: costituzione della Pagina Facebook
  • 7/2013 - ancora in corso: ricerca e studio dei competitor
  • 11/2013: inizio studio di fattibilità
  • 2/2014: richiesta di preventivo per lo sviluppo del videogame
  • 6/2014: prima ricerca di mercato su un campione di 50 tifosi italiani
  • 6/2014: la pagina Facebook raggiunge i 15mila like
  • 7/2014: inizio studio piano marketing
  • 9/2014: prima bozza di logo
  • 11/2014: prime bozze di grafica del Game
  • 3/2015: studio piano editoriale pagina Facebook
  • 6/2015: la pagina Facebook raggiunge i 35mila like
  • 7/2015: stesura Game Project
  • 11/2015: stesura tecnical specs
  • 2/2016: entra nel team Roberto Lombardo come capo-programmatore della DigitalPress
  • 4/2016: primo video di presentazione del Game
  • 6/2016: la pagina Facebook raggiunge i 70mila like
  • 7/2016: inizio programmazione del videogame su Unity 3d
  • 8/2016: primi test sul server
  • 9/2016: acquisto dominio ultraswod.com
  • 11/2016: inizio ricerca macro-influencer
  • 1/2017: incontro con Simonluca Scravaglieri, brand manager di Royal Unibrew, gestore del marchio Ceres, per far visionare il progetto Ultras War of Districts in vista di possibile partnership
  • 2/2017: demo 1.0 con le costruzioni attive
  • 3/2017: apertura società Pmp Interactive srls
  • 4/2017: demo 2.0 con le risorse attive
  • 4/2017: composizione di 10 brani di sottofondo per il videogame
  • 4/2017: iscrizione ad ASSI con la finalità di promuovere le relazioni internazionali finalizzate alla cooperazione
  • 6/2017: demo 3.0 con l’addestramento
  • 6/2017: la pagina Facebook raggiunge i 100mila like
  • 7/2017: accordo con varie pagine fb per Guest post (Ultras world, Ultras Tifo.net)
  • 7/2017: incontro con Angelo Tripodi, coordinatore dell’Associazione Sportive Italiane per organizzare una conferenza stampa di presentazione del gioco
  • 8/2017: demo 4.0 con mappa
  • 8/2017: incontro con Andrea Quattrini e Andrea Pistilli della Balthazar Managment per trovare una testimonial
  • 9/2017: aperto il gruppo Facebook del Game e raggiunti 2.500 persone in due settimane
  • 9/2017: incontro su Skype con Jessica Malfatto co-fondatrice di DigitalPr, per iniziare una collaborazione per quanto riguarda la strategia da adottare con i media
  • 10/2017: demo 5.0 con fight attivo
  • 10/2017: incontro con Benedetta Rovelli, sales manager di Instal.com per definire una strategia sulla pubblicità di Ultras War of Districts all’interno di app in target
  • 11/2017: entrata nel team di Daniel Genovese, esperto di Instagram
  • 11/2017: creato l’account su Instagram ultras_wod
  • 11/2017: demo 6.0 con classifica attiva
  • 12/2017: Pmp Interactive è diventata socio di Sviluppaparty
  • 12/2017: primo torneo testing con 150 partecipanti
  • 12/2017: la pagina Facebook raggiunge i 125mila like
  • 1/2018: entrata nel team di Marco Carovana, esperto di YouTube Ads
  • 2/2018: abbiamo iniziato una collaborazione con Andrea Cavalagli, CEO di ColorInside per la realizzazione di una linea d’abbigliamento di Ultras War of Districts e per collaborare con Hasbro, la quale metterà a disposizione cinque dei suoi brand (Monopoly, Twister, Forza4, Subbuteo, Playmobil), con i quali andremo a creare dei prodotti d’abbigliamento che includano entrambi i Brand
  • 3/18 ottenuto Voucher digitalizzazione
  • 4/18: incontro con Valentina Vignali (giocatrice di basket di Idea Sport Pallacanestro Milano e modella) e la sua manager Sara Trestolli per il ruolo di Testimonial
  • 7/18: incontro Mirko Busatto comunication manager di International Tobacco Agency gestore del marchio Clipper per far visionare il progetto Ultras War of Districts in vista di possibile partnership
  • 9/2018: il progetto Ultras War of Districts si è piazzato decimo tra oltre 400 progetti nell’iniziativa di Lazio Creativo
  • 10/2018: Inizio fase di progettazione del Fight interattivo
  • 11/2018: la Pagina Facebook raggiunge i 130.000 like
  • 12/2018: inizio di bug testing approffondito per la stabilità del Game
  • 1/2019: cambio di server per aumentare le perfomance

Siamo circa al 70% dello sviluppo e abbiamo già iniziato la fase di testing con seguente risoluzione di Bug

Nel mese di Agosto 2019 il gioco sarà completato in versione 1.0 con l’intento di arrivare, attraverso vari aggiornamenti alla versione 3.0 a Settembre 2021

Ad Agosto 2019 inizierà la pubblicità al Game in uscita per scaldare il pubblico in vista della Release sugli Store

Rivolgendoci a BE Informatica in veste di consulente, abbiamo partecipato al bando indetto dal Ministero dello Sviluppo Economico, per accedere al Voucher Digitalizzazione, ottenendolo.

Con Decreto Direttoriale 24 ottobre 2017, in seguito definito semplicemente “bando”, il Ministero dello Sviluppo Economico ha definito le modalità e i termini di presentazione delle domande di accesso all’agevolazione, che prevede l’assegnazione alle micro, piccole e medie imprese di un voucher, di valore non superiore a 10.000 euro, per l’acquisto di hardware, software e servizi finalizzati alla digitalizzazione dei processi aziendali e all’ammodernamento tecnologico, in seguito definita semplicemente “voucher digitalizzazione”. Nella medesima data sono state definite altresì le modalità di presentazione e forniti i moduli da utilizzare. Tutte le informazioni sono disponibili sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico al seguente link:

Futuro

Gameplay

Dopo accurate ricerche di mercato e grazie ai feedback del gruppo di persone che stanno provando Ultras War of Districts, per avere un maggiore impatto a livello di Gameplay vorremmo implementare alcune features per aumentare l’interattività e l’user experience degli utenti

CHAT

Chat più performante, più veloce e in grado di gestire grossi numeri di player

COLORAZIONE

Il player visualizza il quartiere avversario e cliccando sulla Scalinata può colorare, tramite la tavolozza di colori, base e scala con i colori scelti.

Esempio grafico di colorazione

I colori resteranno sempre nei limiti dell’oggetto anche se si disegna in modo impreciso

FIGHT INTERATTIVO

Il player che attacca vede il suo pulmino entrare nel quartiere avversario e comanda le sue unita contro quelle del rivale.

Esempio grafico di fight interattivo

Se non vi sono ultras in difesa, gli ultras in attacco si dirigeranno verso il magazzino per saccheggiare le risorse

SCRITTA SUL MURO

Il player che attacca vede il quartiere avversario e un pannello a forma di striscione sul quale scrivere un messaggio

Esempio grafico di Scritta sul muro

TESTING

Vorremmo prendere un gruppo esterno di Beta Tester a cui far provare il Game, in modo che giochino senza sapere alcuna logica di Gameplay. Questo per riuscire a trovare bug facendo azioni che non seguono le solite dinamiche in modo da rilasciare sugli Store un app con meno errori possibili.

Naturalmente, dopo aver eseguito vari stress test sul server, ci rivolgeremo a GlobalApp Testing per effettuare la definitiva ricerca dei bug prima del lancio sul mercato

Sito Web

UI - UX DESIGN

Vorremmo fare un sito responsive interattivo per aumentare la retention in modo da aumentare le visite giornaliere e spingere l’utente ad accedere alla sezione e-commerce

SEO

Vorremmo ottimizzare a livello di SEO il nostro sito usando Tag Manager e pubblicando articoli sia relativi ai videogame, sia relativi al mondo delle curve.

Facendo delle ricerche su Google Trends e su Answer Pubblic puntiamo ad essere i primi sui motori di ricerca per quanto riguarda 35 keywords

Trattamenti dati e privacy

Per assicurare la tutela dei diritti e delle libertà fondamentali e il rispetto della dignità nel trattamento dei dati personali ci rivolgeremo a Salvo Reina che da anni svolge questo lavoro con assoluta professionalità

Il DPO, avrà un ruolo aziendale esterno con competenze giuridiche, informatiche, di risk management e di analisi dei processi. La sua responsabilità principale è quella di osservare, valutare e organizzare la gestione del trattamento di dati personali (e dunque la loro protezione) all’interno dell’azienda affinché questi siano trattati nel rispetto delle normative privacy europee e nazionali.

Digital Pr

Grazie alla nostra lista di più di 30.000 contatti in tutto il mondo faremo attività di Digital Pr grazie all’azienda DigitalPr , startup italiana con a capo Jessica Malfatto, esperta Digital Pr che ha collaborato in progetti importanti con Uber, Poste Italiane, Brain, Talent Garden, Bauli, Foodora).

Il lavoro di Digital Pr comprende:

  • Stesura di un piano di comunicazione (che comprende quotidiani, magazine, blog, radio e televisioni sia testate generaliste che media di settore)
  • Raccolta di tutti i dati per poter produrre i comunicati stampa
  • Produzione di 3 comunicati stampa
  • Diffusione della comunicazione a giornalisti, blogger e Youtubers
  • Stesura di risposte per interviste online
  • Monitoraggio giornaliero delle pubblicazioni
  • Ricerca di possibili spazi in rubriche radio/tv
  • Ricerca per spazi in interventi in conferenze e convegni
  • Ricerca di contatti per possibili partnership

Questo per cercare di dare massima viralità al momento del lancio del nostro prodotto.

Pubblicità

La restante parte del budget vorremmo investirla in pubblicità.

Impossibile stabilire ora quale piattaforma converta di più in termini di download

L’idea è quella di fare dei test specifici su varie piattaforme e grazie ai dati di Facebook, Instagram, YouTube, Analytcs e tutti gli altri canali in cui andremo a pubblicizzare Ultras War of Districts, decidere se andare ad investire maggiormente su una piattaforma piuttosto che su un’altra

La gamification del torneo e il funnel per poter attirare più persone possibili ad iscriversi verrà fatta da Marketers

azienda che si occupa di Web Marketing e che può contare al suo interno degli esperti conosciuti in campo internazionale come

Marketing Mobile

Per quanto riguarda l’acquisizione clienti tramite altre app abbiamo deciso di affidarci ad Instal

Instal è una piattaforma di marketing mobile incentrata su app e giochi.

Instal ha progettato una tecnologia pubblicitaria per supportare i marketer mobili durante l'intero ciclo di vita delle app , abbinando le loro applicazioni agli utenti più adatti per trasformare ogni download in un cliente fedele e coinvolto.

Il loro modello di business basato sulle prestazioni riduce i rischi per massimizzare il ROI e aumentare i ricavi mantenendo i costi di acquisizione stabili nel tempo e consentendo al contempo una scalabilità esponenziale dei ricavi .

Grazie ad Instal vorremmo dedicarci all’obiettivo di migliorare il posizionamento nelle Classifiche degli Store, per la categoria di riferimento, e alla massimizzazione dell’ Engagement degli utenti facendo in attività di Wake-Up sugli utenti dormienti

Perché investire in Ultras War of Districts?

Perché il Team conosce perfettamente sia le dinamiche del tifo, da quello più sobrio a quello più spinto, sia il settore videoludico.

In 4 anni sono stati fatti tantissimi test ed indagini di mercato, chiedendo a vari segmenti di mercato, direttamente e indirettamente, consigli e feedback sul progetto.

In questo modo, il team ha perfezionato il Brand Indentity di Ultras War of Districts riuscendo ad unire il sentimento che lega un tifoso ad una squadra, al divertimento e alla competizione che sono di fondamentale importanza nel settore videoludico.

Questo fa di Ultras War of Districs un progetto che si fa spazio in un mercato in rapida espansione fornendo un videogame costruito su un segmento di mercato enorme ma sul quale non esiste ancora nulla.

Unendo il segmento di mercato enorme a cui il videogame si presta e al fatto che l’App sia accessibile a tutti perché gratuita, attuando vari sistemi di monetizzazione, la scalabilità del progetto è garantita arrivando anche solo a 125.000 download.

Traguardo che si può raggiungere in tempi brevi visto il gran lavoro svolto dal team in questi 4 anni per garantire la viralità al momento del lancio.

Perché adesso?

Perché grazie alle nuove tecnologie il tifo è sempre più online.

Tantissime società calcistiche, anche quelle che militano in serie minori, si sono adoperate e si stanno adoperando a fornire sempre un più completo servizio su internet e sui social.

Questo porta il tifoso ad usare sempre di più il cellulare per seguire le news della propria squadra del cuore.

Ultras War of Districts vuole dare una piattaforma anche per giocare per i propri colori e “far sentire” il proprio tifo anche al di fuori degli stadi di calcio.

Cosa dicono di noi

“IDEA FOLLE MA GENIALE”

Marco Montemagno, Digital Entrepreneur

“MI È SUBITO PIACIUTA LA STRUTTURA DEL PROGETTO E PER QUESTO HO DECISO DI FARNE PARTE”

Federico Sbandi, Tech Blogger del Fatto Quotidiano

“PROGETTO VALIDO E GIOVANILE”

Simonluca Scravaglieri, Brand Manager di Royal Unibrew (Ceres)

Custome Value

Progettato e ideato da

www.pmpinteractive.com
Created By
PMP Interactive
Appreciate

Report Abuse

If you feel that this video content violates the Adobe Terms of Use, you may report this content by filling out this quick form.

To report a copyright violation, please follow the DMCA section in the Terms of Use.