Madagascar a cura di giorgia e marta

INTRODUZIONE MADAGASCAR
E' uno stato situato nell'oceano Indiano, al largo della costa orientale dell'Africa, di fronte al Mozambico. L'isola principale, chiamata Madagascar, è la quarta isola più grande del mondo. Il clima del Madagascar è di tipo tropicale, ma varia da località a località. Il versante orientale, a causa dei flussi monsonici, è molto piovoso. Le temperature sono elevate tutto l'anno, diminuiscono solo sugli altopiani e sui rilievi montuosi. Il Madagascar ha una popolazione di circa 25 milioni di abitanti.
ETNIE
In Madagascar si distinguono 18 gruppi etnici , prevalentemente di origine asiatica e africana, con elementi arabi ed europei. Solo una minoranza sugli altopiani, ha tratti somatici e culturali asiatici. Ricerche recenti, dicono che l'isola sia stata colonizzata da popolazioni di provenienza malese, giunti fra 2000 e 1500 anni fa. Studi sul DNA delle popolazioni malgasce mostrano origini per metà circa malesi e per metà africane, con alcune influenze arabe, indiane ed europee sulle coste.
RELIGIONE
La popolazione del Madagascar possiede molte etnie diverse, come possiamo vedere, la maggior parte della popolazione è Buddista, non ci sono Cristiani, il 5% è della tradizione locale, il 4% è Musulamano, e il 22% è di religione Indù.
TRADIZIONI
Metà della popolazione è Malgascia, dove hanno varie tradizioni, tra cui quello di tenere un rapporto con i defunti. Ritengono che gli antenati defunti siano divinità, e per questo seguono con attenzione le vicende dei loro discendenti ancora in vita.
LA LINGUA
La lingua malgascia è di origine maleo-polinesiaca ed è parlata in tutta l'isola. Gran parte della popolazione conosce anche il francese. Il malgascio è la "lingua nazionale" La nuova costituzione del 2007 vede il francese nuovamente riconosciuto in modo esplicito come seconda lingua ufficiale del Paese.

TAPPE:

Antananarivo

Isola di Nosy Be

Anakao, il borgo dei pescatori

La boabab Avenue

ANTANANARIVO
Antananarivo è la capitale del Madagascar, una città marittima dove ci sono molti musei, siti culturali, storici e archittetonici. Fu fondata intorno al 1625 dal re Andrianjaka, ed entrò a far parte del Regno di Merina (Regno Di Madagascar). Adesso è una metropoli piena di smog dove rende l'aria irrespirabile, ed è anche il principale centro culturale della città nonkistante le non buone condizioni di vita.
CONQUISTA ANTANANARIVO
Antananarivo è stata conquistata dai francesi nel 1895. A seguito della conquista francese Antananarivo ha subito grandi trasformazioni urbanistiche. Sono state realizzate strade in tutta la città, e la popolazionea attuale è di 1,4 milioni di abitanti. La città è custodita da due fortezze costruite rispettivamente una sulle colline ad est e una a sud-ovest. Ospita circa cinquanta chiese, così come una moschea musulmana. Antananarivo è sede del campus dell'Università del Madagascar e del Collège rural d'Ambatobe.
L'ISOLA DI NOSY BE
L'isola di Nosy Be, che significa " Grande Isola" è l'isola principale turistica del Madagascar, Il paesaggio è unico, con laghi vulcanici che rappresentano un habitat perfetto per i coccodrilli, monti, baie, insenature.
ANTSIRANANA, CAPITALE DI NOSY BE
E' la città piu a nord del Madagascar. Il suo porto, è uno tra i più importanti del suo paese. La città fu scoperta dal famoso Diego Suàrez nel 1543, e causa della sua posizione e della sua importanza Antsiranana ha una popolazione di origine etnica e culturale estremamente varia. La città conta circa 80.000 abitanti, divisi fra Sakalava, Antakarana, francesi, arabi, cinesi e comoriani.
ANAKAO, L'ISOLA DEI PESCATORI
Anakao, detto anche il borgo dei pescatori, ospita alcuni fra i più lussuosi resort del Madagascar, tra cui anche alberghi, e Club lussuosi. Grazie anche alla sua conformazione per lo più pianeggiante con spettacolari dune di sabbia, attira molti turisti, possiede anche perlopiù le spiagge bianche e mare cristallino, ricchissimo di pesci, e ideale anche per gli amanti del surf!
Anakao
AVENUE DES BAOBAB
Avenue des Baobab collega il comune di Morondava con quello di Belo Sur Tsiribinhina. La particolarità sta nel fatto che lungo il suo percorso è possibile ammirare esemplari di Baobab, che sono questi alberi grandi fino a 198 km. E per questo è stata classificata come Monumento Naturale.
PROBLEMI AMBIENTALI DEL MADAGASCAR
Anche se il Madagascar sia avvantaggiato per i suoi animali particolari e le sue bellissime foreste, gran parte dell’isola ha subito gravi danni ambientali. Il Madagascar uno dei paesi più poveri del mondo e la sopravvivenza della popolazione dipende dall’utilizzo delle risorse naturali. La maggior parte della popolazione non ha l’opportunità di diventare dottore, operai o segretarie/o; devono vivere sfruttando tutte le risorse che trovano.Tra i principali problemi ambientali del Madagascar ci sono:DEFORESTAZIONE E DISTRUZIONE DELL'HABITAT. INCENDI CAUSATI PER RENDERE I TERRENI COLTIVABILI. EROSIONE DEL SUOLO. SFRUTTAMENTO DELLE RISORSE NATURALI (tra cui la pratica della caccia e del collezionismo di specie appartenenti alla fauna selvatica)
ENVIRONMENTAL PROBLEMS

Although Madagascar is an advantage for its particular animal and its beautiful forests, much of the island has suffered severe environmental damage. Madagascar is one of the poorest countries in the world and the survival of the population depends on the use of natural resources. Most Malagasy does not have the opportunity to become a doctor, factory workers and secretaries / or; They must live by exploiting all the resources they find. Tra the main environmental problems of Madagascar are: Deforestation and Destruction of habitat; fire caused to make Farmlands; Erosion of the soil. Exploraation of natural Resources (including the practice of hunting and collecting of species of wild animals)

Report Abuse

If you feel that this video content violates the Adobe Terms of Use, you may report this content by filling out this quick form.

To report a Copyright Violation, please follow Section 17 in the Terms of Use.