Loading

#ParolaGiovane per camminare insieme

Cos'è la felicità?

Giovanni ha 14 anni e sogna di essere di essere felice, no! Non contento o allegro, vuole proprio essere felice. Il dilemma è serio: giocare in difesa, dove lo vuole la sua famiglia, i suoi amici e la sua scuola, oppure in attacco dove lui crede di essere destinato?

Giovanni crede che «una cosa molto importante per essere felici sono le persone speciali, una persona speciale è quella che ti fa capire che in attacco ci sono le cose grandi e che stare in difesa è un peccato. Oppure sei tu che gli fai capire che in attacco ci sono le cose grandi e allora sei molto felice di farglielo capire».

Segui il consiglio di Banana, circondati di persone 'speciali'... Dio è una di queste!

FAI lentamente il SEGNO DI CROCE, pensando che il Signore è nella tua mente, nel tuo cuore, in tutta la tua vita.

ASCOLTA il brano del Vangelo di questa domenica (Gv 14,1-12).

PRENDITI qualche minuto di SILENZIO, poi lasciati provocare dalla breve riflessione proposta.

Disse Gesù: «Io sono la via, la verità e la vita».

Sto crescendo e ho voglia di uscire, conoscere, esplorare. Quante vie davanti a me! Saranno tutte belle? Come posso trovare la strada che porta alla gioia? Chi sarà il mio navigatore satellitare?

Tu, Gesù, sei la via della vita. Tu sei la porta della gioia. Tu sei verità che non delude.

Aiutaci ad essere tua trasparenza, cosicché possa anch'io dire, come Gesù, «chi vede me, vede il Padre».

Che bello se chi mi incontra dice: nel tuo sorriso, vedo il sorriso di Dio, sento la Sua voce, sperimento la Sua Misericordia. Facendo così diventerò anch'io strada che porta a Dio, via della pace, verità della vita.

Concludi il tuo incontro con il Signore pregando per tutti...

  • Per tutti i papà, le mamme e i nonni: Padre nostro
  • Per tutti i bambini, i ragazzi e i giovani: Ave Maria
  • Per gli adulti, gli anziani e gli ammalati: Angelo di Dio

...e ASCOLTANDO il canto.

C'è bisogno di vedere Dio per avere fede? Se la domanda ti incuriosisce GUARDA il video di don Alberto.

Durante la giornata PUOI disegnare la mappa del tuo paese, in particolare delle vie che percorri più spesso perché legate a luoghi che frequenti di più (casa, scuola, campo sportivo, chiesa, abitazioni amici). ASSEGNA ad ogni via un nome simbolico che dica cosa rappresenti per te (per esempio la via di casa può essere Vicolo della Sicurezza o la strada del tuo amico/a del cuore Strada della Fiducia).

Credits:

Creato con immagini di Stephan Henning - "Ascend this way" • Марьян Блан | @marjanblan - "untitled image"