Loading

Spiccare il volo di Elena Garroni

Terza F... terza media, l'inizio di un anno unico e anche molto strano in cui sarete chiamati a fare delle scelte per il vostro futuro per poi spiccare il volo oltre la scuola media. Il mio augurio per voi si racchiude in questa canzone e in particolare in alcuni versi:

Voglio che tu sia diverso, io voglio che tu sia speciale, voglio che tu abbia qualcosa in più della media nazionale. Spero che tu sia meglio di me e che meriti di essere lì

Cercare, quindi, ciò in cui solo voi siete unici e speciali! Si vola!

UNO DEI NOSTRI COMPAGNI DI VIAGGIO

Uno dei tanti compagni di viaggio, che ci aiuterà a procedere in questo percorso importante, sarà "Grande" di Daniele Nicastro.

COME?

Lo scoprirete presto. Mettetevi comodi e godetevi la storia!

PRIMA DI PARTIRE

Quando si sta per partire per un viaggio importante tanti pensieri frullano per la testa...

Provate a scrivere sul vostro foglio una lettera (vi ricordate come la si imposta?) a voi stessi spiegando chi siete ora, quali sono i vostri desideri, passioni, aspettative rispetto a questo anno, ma anche dubbi, incertezze, domande, paure, timori. Disegnate (e colorate) poi, nel miglior modo che potete, qualcosa che vi rappresenta in questo momento e che è importante per voi.

Alla fine, la vostra lettera sarà inserita nella CAPSULA DEL TEMPO che apriremo a fine anno.
Ora silenzio, concentrazione e buon lavoro!

GLI ALTRI MIEI COMPAGNI DI VIAGGIO

Questo volo non si compirà da soli, ma insieme. Chi sono i vostri compagni di viaggio? Vediamo un po' quanto vi conoscete!

Concentratevi sui vostri compagni e per ognuno pensate a:

1. una qualità

2. una passione

3. qualcosa che ha fatto questa estate

4. qualcosa che non gli piace

PREPARARSI AL VIAGGIO

Per ogni viaggio ci si deve preparare almeno un po', pur sapendo che potrebbero esserci degli imprevisti.

Ora leggeremo insieme un meraviglioso albo illustrato e poi, naturalmente, scriveremo e scriveremo! Ascoltate e guardate...

IO, IL PROTAGONISTA DEL MIO VIAGGIO

Durante un viaggio ci sono giorni di mare gentile e giorni splendenti su un mare bianco e infinito

Che cosa rappresentano questi giorni nella vita?

Facciamoci aiutare da un grande poeta italiano: Giuseppe Ungaretti, che ha partecipato alla Prima Guerra Mondiale. Mentre scriveva questa poesia si trovava al fronte (le poesie, quasi come un diario, sono tutte introdotte dal luogo e dalla data). Potete trovare questa poesia a pag. 398 della vostra antologia.
Giuseppe Ungaretti (1888-1970)
Giuseppe Ungaretti
C'ERA UNA VOLTA

Quota Centoquarantuno, 1 agosto 1916

Bosco Cappuccio

ha un declivio

di velluto verde

come una dolce poltrona.

Appisolarmi là

solo

in un caffè remoto

con una luce fievole

come questa

di questa luna.

Quali sono le cose che vi danno tranquillità? Luoghi, ricordi, ciò che fate, che ascoltate, che vedete... Scrivete sul quaderno

Ci sono anche giorni di mare grosso e sfacciato e giorni molto scuri

Che cosa rappresentano questi giorni?

Anche ora ci aiuta una meravigliosa poetessa italiana: Alda Merini, che ha avuto una vita travagliata e di cui sentirete parlare spesso... Ecco le sue parole:
Alda Merini 1931 - 2009 Milano

Quali sono le cose, le situazioni, i ricordi, i pensieri che vi mettono in agitazione, che vi fanno soffrire, che vi creano inquietudine, tristezza o paura? Scrivete sul vostro quaderno

Viaggiando ci si accorge di alcune novità: "...che sul dondolio del mare cresceva, cresceva, cresceva..."

Che cosa rappresenta la piantina?

In questo ultimo periodo vi sarete accorti che in voi stanno avvenendo molti cambiamenti rispetto a quando eravate bambini.

Sul vostro quaderno fate un elenco dei cambiamenti che avete percepito in voi, ultimamente, in vari ambiti:

- aspetto fisico

- carattere

- gusti

- rapporto con i genitori e gli adulti (Grande)

- rapporto con gli amici (pag. 510)

- rapporto con i ragazzi/ le ragazze (pag. 408 e 526 - Grande)

Prima di proseguire ripasseremo insieme come si scrive un RACCONTO AUTOBIOGRAFICO.
È importante scrivere della vostra vita, poiché il vostro passato vi aiuta a capire chi siete ora.

Che cosa rappresenta, dunque l'albero?

L'albero siete voi, con la vostra storia, le vostre caratteristiche, i vostri punti di forza e le vostre debolezze, con i vostri pregi e con i vostri difetti.

Soffermatevi a pensare chi siete in questo momento. Vi aiuterà una poetessa polacca...

"Io sono" di Wislawa Szyborska

Ascoltate ora le indicazioni della prof., la sua versione della poesia e quelle di alcuni vostri coetanei.

E poi partite con la penna in mano anche voi!

Infine scorgiamo la terra!

Che cosa rappresenta la terra da raggiungere?

Per raggiungere un obiettivo, una meta, bisogna compiere delle scelte. Ci sono tanti modi per scegliere. Ne conosceremo qualcuno grazie all'aiuto di alcuni personaggi dei "Promessi Sposi" di Alessandro Manzoni.

Costruite questa tabella per raccogliere le vostre riflessioni.

Don Abbondio: SCEGLIERE PER PAURA
Renzo Tramaglino: SCEGLIERE PER IMPULSO
Gertrude: QUANDO SCELGONO GLI ALTRI
L'Innominato: SCEGLIERE PER CAMBIARE
Anche Luca, alla fine, ha scelto da che parte stare.

Che tipo di scelta è stata la sua? Avreste fatto le stesse cose? Anche voi è capitato di comportarvi in modo simile? Quando? Discutetene con i compagni

È importante riflettere sul proprio modo di scegliere.

Cercate di individuare la vostra modalità abituale. Potete scegliere di confrontarvi con uno dei personaggi incontrati oppure individuare un altro personaggio (anche della tua vita) a cui paragonarti, spiegando il motivo della somiglianza

Una delle scelte che sarete chiamati a compiere presto è quella della scuola superiore.

Per poterla fare al meglio, è necessario capire quali sono le vostre passioni, le cose di cui siete veramente ESPERTI: lo faremo grazie al modulo che avete compilato "Viaggio nel tempo" e la scrittura di un microtesto espositivo.

Buona scelta a tutti!

Credits:

Ringrazio il gruppo IWT, Batini e Giusti, Loretta De Martin