Sbocciano poesie

I profumi del vento

Il vento carezza i campi in fiore:

trasporta profumi di ogni colore.

Il vento corre dentro il bosco:

mi porta aromi che non conosco.

Il vento soffia sulla collina:

odora di fieno e rosa canina.

Il vento gioca con le onde del mare

ed il salmastro mi fa respirare.

C. Albaut

Primule

Sbocciano al tenue sole

di marzo ed al tepor de' primi venti,

folte, a mazzi, più larghe e più ridenti

de le viole.

Pei campi e su le rive,

a piè de' tronchi, ovunque, aprono a bere

aria e luce anelando di piacere,

le bocche vive.

E son tutti esultanza

per esse i colli; ed io le colgo a piene

mani, mentre mi cantan per le vene

sangue e speranza.

Ada Negri

Il gelsomino notturno

E s’aprono i fiori notturni,

nell’ora che penso ai miei cari.

Sono apparse in mezzo ai viburni

le farfalle crepuscolari.

Da un pezzo si tacquero i gridi

là sola una casa bisbiglia.

Sotto l’ali dormono i nidi,

come gli occhi sotto le ciglia.

Dai calici aperti si esala

l’odore di fragole rosse.

Splende un lume là nella sala.

Nasce l’erba sopra le fosse.

Un’ape tardiva sussurra

trovando già prese le celle.

La Chioccetta per l’aia azzurra

va col suo pigolio di stelle.

Per tutta la notte s’esala

l’odore che passa col vento.

Passa il lume su per la scala;

brilla al primo piano s'è spento...

Giovanni Pascoli

Farfalla

L'elegantissima vanessa

che s'allontana e s'avvicina

a questo fresco fiore di peonia,

è come una stupenda ballerina

che turbina magicamente

su un tappeto di fuoco e profumo,

e, tra i cuscini morbidi di una rosa,

cade sfinita.

Corrado Govoni

Vento

Come un lupo è il vento

che cala dai monti al piano

corica nei campi il grano

ovunque passa è sgomento.

Fischia nei mattini chiari

illuminando case e orizzonti

sconvolge l'acqua nelle fonti

caccia gli uomini ai ripari.

Poi stanco si addormenta

e uno stupore prende le cose.

Attilio Bertolucci

Ninfee

Ninfee pallide lievi

coricate sul lago

guanciale che una fata

risvegliata

lasciò

sull'acqua verdazzurra.

Antonia Pozzi

Il ramo fiorito

Ancora non se n'è andato l'inverno

e il melo appare

trasformato d'improvviso in una cascata di stelle odorose.

Pablo Neruda

Di notte

Quando la notte, trapunta di stelle

abbraccia e avvolge l'universo

in tanta infinità mi sento perso,

e mi aggrappo a quelle lontane fiammelle.

Chi spegne le stelle ?

Ecco, arriva,

rosea,

leggera,

tranquilla

col suo lungo mantello

carezza il cielo

e con un soffio sottile

spegne le stelle.

Ed ora apre un sorriso,

il sole la vede

e comincia a spuntare:

sorride, sorride, sorride

e se ne va.

Alice Sturiale

Il cielo

Io del cielo conosco

gli oscuri pensieri

di tuoni, di tempeste

e di nubi velieri,

che salpano a ponente

e scrosciano lontano

mille gocce sorelle

distillate piano piano.

Io del cielo conosco

il fiato leggero,

il respiro profondo

e l'azzurro pensiero

che vola,

con le ali degli uccelli

i tuoi sogni più belli.

Silvia Roncaglia

Created By
Laura Bacchi
Appreciate

Credits:

Created with images by OiMax - "Flowers" • Mikelino C - "CIMG2256" • cristina.sanvito - "primule" • stux - "moon cypress mountains" • PublicDomainPictures - "monarch butterfly flower" • Michela Simoncini - "Ballerina" • Unsplash - "reed grasses wind" • Metassus - "Wolf" • burg.elaine - "100_2847" • dyskfirmowy0 - "pillow pomegranate material" • Lapatia - "Melo" • jingoba - "sluice waterfall natural water" • skeeze - "globular cluster stars messier 92" • Conanil - "Lumini" • NinaZafaz - "Alba" • _sarchi - "sky" • dimitrisvetsikas1969 - "cyprus cavo greko national park" • Oldiefan - "flower tulips red" • 3342 - "summer sun flower plant" • mikelehen - "Flower"

Made with Adobe Slate

Make your words and images move.

Get Slate

Report Abuse

If you feel that this video content violates the Adobe Terms of Use, you may report this content by filling out this quick form.

To report a Copyright Violation, please follow Section 17 in the Terms of Use.