Loading

Ultimo aggiornamento: domenica 29 marzo 2020, ore 18.00

Il presente tutorial è stato realizzato dal prof. Giovanni Orefice per supportare le attività dei docenti del proprio Istituto ed è un dettagliato approfondimento dei due moduli del elettronico Spaggiari "Aule virtuali" e "Didattica" nonché una guida per un primo approccio alle videolezioni in presenza e in differita.

L'accesso alla piattaforma del RE (registro elettronico) può essere eseguito sia dal pc, utilizzando un programma per la navigazione internet (browser), sia dal dispositivo mobile (smartphone o tablet), preferibilmente dopo aver scaricato all'applicazione dedicata (docenti, famiglia, studenti) dal proprio store. Nel primo caso si consiglia di utilizzare Google Chrome.

Computer

Dispositivi mobili

Per entrare è sufficiente inserire le credenziali (username e password) fornite dalla scuola e confermare.

All'apertura della pagina o dell'applicazione sono mostrati i diversi moduli attivati dalla scuola, ci soffermeremo soprattutto sui due "Aule virtuali" (con annesso "Live forum") e "Didattica", lato docenti.

Aule virtuali

I videotutorial ufficiali di Spaggiari sono consultabili direttamente dal registro elettronico, cliccando sui banner (spazi grafici pubblicitario) che compaiono in alto appena si apre la pagina di benevenuto.

Sino alla metà del mese di marzo, il RE offriva due approfondimenti:

  • aule virtuali
  • live forum
Banner di metà marzo 2020
Pagina di approfondimento
Banner di fine marzo 2020

Dalla fine di marzo 2020 il RE Spaggiari ha integrato nuove funzionalità che sono illustrate con diversi videotutorial ufficiali interni alla piattaforma.

Guida passo passo

Vediamo più in dettaglio una panoramica di queste funzioni. Per visualizzare subito la parte che riguarda le videoconferenze con gli alunni, scorri la presentazione sin quasi alla fine.

Dalla schermata principale del registro elettronico selezioniamo la voce "Aule virtuali" per aprire la finestra di gestione dei nostri spazi. Prestiamo attenzione a non confondere i due moduli "Aule virtuali" e "Le mie classi". Le prime sono create dai docenti al fine di interagire con gli alunni e gestire meglio l'interazione con i ragazzi, le seconde vengono assegnate dalla scuola e contengono gli strumenti per la firma, la rilevazione delle presenze in aula e ulteriori funzioni ammnistrative.

Home page docente del RE Spaggiari

La prima pagina del modulo contiene l'elenco delle classi create in precedenza.

Pannello per la selezione dell'aula virtuale

Se la pagina è vuota oppure se abbiamo necessità di lavorare con dei gruppi classe che non sono nell'elenco è necessario aggiungere nuove aule virtuali.

In alto a sinistra troviamo le icone che ci servono per configurare e gestire le nostre attività.

Per creare la nostra prima classe o per aggiungerne una nuova clicchiamo sul tasto "Nuova" che troviamo in alto a destra.

Si apre una finestra di dialogo con un campo da compilare. Se l'aula è associata ad un gruppo formale curricolare (ad esepmio: "classe 1E della secondaria di primo grado") si consiglia di compilare solo la voce "Nome aula" e di tralasciare le opzioni in basso a sinistra.

Il primo passaggio consiste nel definire l'aula. E' richiesta la scelta di un nome. Il mio consiglio per le attività curricolari è di attibuire alle classi virtuali dei nomi che le rendano facilmente identificabili sia dai docenti sia dagli alunni, riportando tanto la dicitura della classe fisica (3A, 2B ...) quanto la disciplina trattata (arte e immagine, musica, matematica ...), ad esempio: "3H tecnologia". In questo modo sia i docenti sia gli alunni non rischiano di confondere le aule.

Per inserire gli alunni nell'aula creata dal docente è necessario entrare nella classe e cliccare sul "Aggiungi". Non dalle impostazioni, che hanno carattere di configurazione generale.

Dopo aver filtrato il gruppo di nostro interesse attraverso una ricerca per nome, abbiamo due modalità di inserimento:

  • intero gruppo classe
  • singolo alunno

Per popolare il nostro spazio virtuale è sufficiente cliccare sul tasto "Aggiungi" posto in corrispondenza della voce interessata - cerchio verde con il segno " + ".

Ricerca
Selezione

In alternativa, se non compaiono nell'elenco, è possibile insenserirli con il codice utente.

Per eliminarli bisogna invece cliccare sul pulsante "Rimuovi" (X di colore rosso) che si trova sulla destra di ciascun alunno, alla fine di ogni riga.

Attenzione! Al momento è possibile inserire l'intero gruppo classe con una sola azione, ma non il contrario. Se per sbaglio viene aggiunta la classe sbagliata è necessario rimuovere gli alunni uno ad uno.

All'interno della finestra per la creazione dell'aula abbiamo tralasciato la funzione "Abilita l'iscrizione a quest'aula" che lascia all'alunno la facoltà di iscriversi liberamente a un corso, ad esempio di approfondimento.

In questo caso la piattaforma ci richiede l'inserimento di ulteriori dati per la definizione del corso proposto.

L'alunno può scegliere il corso da seguire selezionadolo da un planner con l'elenco delle classi aperte e visualizzando il calendario degli impegni già presi.

Aule nelle quali l'alunno è libero di iscriversi

Dopo aver creato le aule virtuali di cui abbiamo bisogno e caricato gli utenti, entriamo nei loro spazi virtuali per vedere come gestire le lezioni e l'interazione. Ritroviamo le icone (immagini) delle funzioni da utilizzare ogni volta che dalla pagina iniziale entriamo nella sezione "Aule virtuali" oppure quando clicchiamo sull'icona "Le mie aule" dall'interno di una classe diversa.

Le nostre "Aule virtuali" sono riepilogate nella pagina dedicata.

Planner di riepilogo delle classi del docente

Le aule virtuali dei corsi seguiti dall'alunno sono corsì riepilogate sul suo profilo.

Elenco delle aule virtuali sul profilo alunno

Per ciascuna delle nostre aule virtuali, esiste una funzione "Configura" che si attiva nel momento nel quale entriamo all'interno di una di esse ed è articolata in due parti:

  1. una barra superiore con le icone relative alle diverse funzioni di cui si compone il modulo "Aula virtuale", che rimane fissa come menu di navigazione in tutte le sezioni del modulo;
  2. un corpo inferiore nel quale è riepilogato l'elenco degli alunni che seguono il corso con la possibilità di:aggiungere e di rimuovere gli alunni, cliccando sull'icona "+" di colore verde oppure sul pulsante "Rimuovi" (X di colore rosso), entrambe si trovano a ridosso del margine destro dello schermo.

Questa sezione consente di organizzare gli alunni di una classe virtuale per un lavoro di tipo cooperativo. Si inizia cliccando sull'icona "Nuovo gruppo" (tasto "Aggiungi") che si trova sulla destra dello schermo.

E' necessario dare un nome e un colore al gruppo e confermare l'azione.

Dopo aver creato il gruppo è necessario definirlo. Sulla parte destra dello schermo vi sono quattro pulsati:

il primo "Forum gruppo" (di colore azzurro) serve per seguire le comunicazioni e le discussioni che verranno appuntanto all'interno del gruppo di lavoro;

i successivi tre "Aggiungi persone", "Modifica gruppo" ed "Elimina gruppo" servono per configurare l'organizzazione del gruppo: aggiungere o rimuovere partecipanti e assegnare ruoli. Attenzione! Il tasto "Modifica gruppo" è attivo anche è di colore grigio.

Per aggiungere un componente basta cercare il suo nome e cliccare sul "+".

Mediante la funzione "Modifica" della classe è possibile cambiare il nome e/o il colore.

Cliccando invece sulla scritta "Assegna un ruolo" è possibile definire il ruolo di ciascun alunno all'interno del gruppo incaricato di svolgere l'attività cooperativa (leader / coordinatore, addetto alla ricerca e alla documentazione, elaboratore dei testi, elaboratore dei contenuti multimediali ...).

Per inviare un post tra i componenti del gruppo, nell'area riservata ai messaggi, è sufficiente cliccare sul pulsante "+" che si trova sulla destra dello schermo, dopo aver selezionato la voce: "Forum gruppo".

La finestra di dialogo che si apre chiede la compilazione di due campi: "Oggetto" e "Testo" e consente, sia al docente che all'alunno di aggiungere un allegato dal pc (un testo, una fotografia, un audio ...) con una dimensione massima di 2MB. Per condividere è necessario cliccare sul pulsante "Pubblica" presente sulla destra dello schermo.

Non è possibile allegare un link a risorse esterne oppure a un documento in cloud, ma il collegamento potrebbe essere copiato e incollato all'interno del testo della chat.

Non vi sono notifiche, la pagina è aggiornata automaticamente.

La sezione "Progetto", visibile anche dal profilo alunno, è pensata come un editor di testo e ci consente di strutturare e articolare il piano delle attività programmate all'interno del nostro corso e costituire una guida per la formazione a distanza.

Questa sezione è utile a pianificare le attività da svolgere insieme ai ragazzi e ad evitare sovrapposizioni con altri corsi.

L'articolazione della pagina è identica: in alto vi è la barra di navigazione e in basso l'area di lavoro. Nel caso specifico quest'ultima è costituita da una griglia con giorni e orari all'interno della quale è possibile calendarizzare -inserire- il proprio evento (la lezione). Sono inoltre presenti dei pulsanti per la navigazione del calendario:

  • a sinistra due frecce per tornare indietro e andare avanti
  • a destra tre pulsanti per modificare il tipo di visualizzazione

Per inserire e condividere un appuntamento basta cliccare sullo schermo. Al click si apre la seguente finestra di dialogo che necessita di essere compilata.

E' importante notare che gli eventi possibili sono due:

  • evento giornaliero - ad esempio un'attività extra-curricolare occasionale di approfondimento
  • pianificazione lezione - un evento ricorrente come la lezione curricolare (ogni lunedì ...)

Nell'inserimento di un appuntamento nel calendario è opportuno ricordare che:

  • quando si inserisce un "Evento giornaliero" questo viene automaticamente impostato al momento (giorno e orario) che corrisponde alla posizione cliccata sullo schermo;
  • quando si inserisce una "Pianificazione lezione" la finestra di dialogo è automaticamente impostata al lunedì, indipendentemente dal punto cliccato sullo schermo.

Scegliendo la voce "Pianificazione lezione" il calendario sarà aggiornato come di seguito, da una data non precedente a quella di inserimento sino al quella di scadenza del corso.

Possiamo consultare il riepilogo degli eventi che abbiamo calendarizzato andando nella sezione "Planner generale" la cui icona troviamo in altro a destra.

Planner docente - visualizzazione mensile
Planner docente - visualizzazione settimanale
Planner docente - visualizzazione giornaliera

Gli alunni hanno invece un calendario nel quale sono riepilogati gli appuntamenti di tutti i corsi ai quali sono iscritti, sempre nelle tre modalità: mese, settimana, giorno.

Planner alunno - visualizzazione settimanale

Al momento non esiste un planner d'istituto. I docenti non hanno la possibilità di controllare l'inserimento delle lezioni da parte dei colleghi e, nel caso di appuntamenti fissati al di fuori del calendario curricolare, questa mancanza potrebbe portare a dei conflitti di orario.

Il modulo "Lezioni" è un analogo del registro elettronico per le lezioni in presenza. Una volta entrati nella pagina ci viene chiesto di scegliere tra tre icone: "Nuova lezione" per registrare l'argomento e le presenze del giorno, "Lezioni" per avere un resonto delle assenze per data, "Riepilogo" per monitorare la frequenza e la partecipazione degli alunni al corso.

Riepilogo delle assenze

La sezione "I Test" presenta la medesima strutturazione delle precedenti. In alto troviamo dei pulsanti di azione, al centro quello di aggiunta (creazione) e in basso l'elenco delle risorse già disponibili.

Cliccando sul pulsante di aggiunta si apre una finestra di dialogo con dei campi da completare, i primi due (quelli asteriscati) sono obbligatori.

Attenzione! Spuntando la casella di controllo "Condividi" si offre ai colleghi la possibilità di copiare e utilizzare il questionario che stiamo realizzando.

Dopo aver inserito i dati generali del nostro quiz possiamo editarlo aggiungendo delle domande e scegliendo la tipologia di questionario. Abbiamo la possibilità di incorporare immagini, video e link esterni e di caricare documenti.

Dopo aver completato e salvato il test posso tornare alla schermata precedente e selezionare il pulsante "Assegna" che mi consente di condividerlo sia con le classi che con i singoli alunni. Dopo aver selezionato è necessario ricordarsi di confermare.

Filtro per classi
Filtro per classi e per alunni

Se tutto è stato fatto bene si apre questa finestra.

E' importante ricordare che l'alunno non potrà visualizzare e svolgere il questionario sino a quando il docente non lo avrà avviato, cliccando su uno dei due pulsanti "Go!" oppure "Realtime".

Solo a questo punto l'alunno potrà svolgere il quiz, cliccando sul pulsante "Avvia!". Lo troverà nalla sua sezione "Aule virtuali / Test" e non sarà segnalato da una notifica.

La sezione "Materiali" è quella che ci consente di scambiare contenuti digitali con i nostri studenti. Possiamo sia inviarli che riceverli. Le due icone che ci consentono lo scambio sono posizionate in alto sulla destra dello schermo. Cliccando sul "+" si apre questa finestra.

A questo punto è possibile selezionare i contenuti che si desidera condividere con le classi. Il primo passaggo è quello di definire la cartella "Argomento", ad esempio "Dante Alighieri".

A questo punto è possibile inserire al suo interno tutti i contenuti riguardanti il poeta che si ritiene possano essere utilii alle attività didattiche. Lo si può fare in tre modi:

  • caricando un file dal proprio dispositivo (un'immagine, un testo, una presentazione ...)
  • inserendo un link a un risorsa già presente in rete o condivisa con una piattaforma cloud
  • appuntando una nota scritta

Dopo aver confermato cliccando sul pulsante il basso a destra nella finestra, è neccario catalogare il contenuto. Ogni risorsa caricata in piattaforma deve essere catalogata con un'etichetta di "Descrizione". Tutte le operazioni devono essere confermate.

Se tutto è stato svolto correttamente, nella schermata principale della sezione "Materiali", sotto la voce "Condivisi da ..." dovremmo trovare la cartella con i contenuti selezionati.

E al suo interno dovrebbero esserci tutte le risorse elencate in ordine di caricamento.

A questo punto è utile uscire dal modulo "Aule virtuali", tornare al menu principale del registro e accedere alla sezione "Didattica".

Possiamo notare che la cartella appena creata è stata automaticamente aggiunta al nostro archivio e questo ci consente non soltanto di modificarla o eliminarla "X", ma anche di condividerla con i colleghi del nostro istituto.

Il materiale che i docenti si scambiano è visibile dalla sezione che si apre cliccando l'icona in alto sulla barra: "Condivisi".

E' possibile consultare le cartelle e importarle nel prorpio archivio, cliccando su "Copia".

Dopo aver confermato, la cartella viene aggiunta in testa alle nostre risorse didattiche

e può essere ulteriormente modificata, eliminata e condivisa (come tutte le altri presenti nell'archivio):

  • con le classi
  • con i docenti
  • con gli alunni

Le funzioni da si attivano cliccando sulle icone "Condividi" e "Allega" che si trovano sulla destra di ogni risorsa. Iniziamo dalla prima.

La finestra che si apre ci chiede di scegliere da due elenchi:

  • gruppi classe
  • docenti dell'istituto

Selezionando il primo (classi/studenti) si apre una finestra divisa in due colonne: quella a sinistra riporta l'elenco delle "Mie classi", l'altra è bianca. Quando si seleziona il pulsante di espansione "+" alla destra di una classe, il suo contenuto si espande nella colonna di destra:

  • classe (per la selezione di tutti gli studenti)
  • elenco alunni (per la selezione dei singoli studenti)

Prima di confermare è opportuno verificare di aver selezionato correttamente i destinatari, i quali saranno evidenziati con un colore grigio.

Tutti gli alunni selezionati
Tre alunni selezionati

Torniamo a vedere l'altra modalità di condivisione, quella con i docenti. Cliccando sul pulsante di espansione si apre un'altra finestra divisa in due colonne. La parte sinistra ci consente di filtrare la ricerca, la parte a destra ci consente di selezionare i destinatari.

Selezione

Passiamo adesso alla funzione "Allega".

Mentre la funzione "Condividi" apre una schermata con le voci "Classi/Studenti" e "Docenti", la funzione "Allega" apre una finestra con le due opzioni "Registro" e "Aule virtuali".

Una funzione molto utile presente nell'area "Didattica" è quella dedicata allo svolgimento dei "Compiti" che il docente ha la possibilità di creare e condividere con le proprie classi (quelle associate dalla segreteria, non quelle create nell'area "Aule virtuali") ricevendo dagli alunni un prodotto digitale utile alla verifica dell'apprendimento.

Dopo aver creato un compito e averlo condiviso con una classe, posso controllare i destinatari cliccando la piccola icona "+" che si trova accanto al titolo e che apre un elenco con le classi alle quali è stata assegnata la verifica.

L'alunno, sempre nella sezione "Didattica" visualizza una schermata con l'elenco dei compiti che gli sono stati assegnati. La parte destinata allo scambio di file con il docente è quella centrale. Può scaricare il compito assegnato cliccando su "Download" e caricare il suo elaborato cliccando su "Scegli file" (nell'adiacente colonna di Upload) e selezionare il documento. Il limite per lo scambio è di 2Mb, quindi abbastanza limitato. E' necessario chiedere un testo, un'immagine di risoluzione non grande, un breve audio o altro. Se possibile è preferibile convertire il documento in formato .pdf prima di caricarlo. Dopo la selezione è necessario confermare premendo il pulsante "Carica" che si trova sul lato destro dello schermo.

Il docente visualizza nella schermata "Allegati alunni" i compiti che sono stati consegnati. Ha la possibilità di scaricarli e procedere alla correzione oppure di eliminarli, magari per richiedere un nuovo invio del lavoro.

Al momento non è prevista una data di scadenza per la consegna dell'elaborato che pertanto rimane assegnato sino a quando non è consegnato o rimosso dal docente.

Live forum

La sezione "Live forum" è quella che ci permette di entrare in contatto con gli alunni mediante una messaggistica istantanea e una diretta streaming o una videochiamata di gruppo.

La pagina dedicata si presenta divisa in due sezioni:

  • a sinistra abbiamo la parte dello stream che il docente utilizza per veicolare la sua lezione
  • a destra troviamo il forum, la chat che alunni e docente possono utilizzare per scambiare messaggi, non soltanto durante l'evento

La funzione più importante e la prima che suggerisco di approcciare è la seconda - messaggistica (evidenziata in celeste) -, perché consente di creare un dialogo con l'intera classe, anche in modalità asincrona lasciando un messaggio che verrà letto in un secondo momento.

Al momento non sono previste notifiche push, questo vuol dire non si è avvisati della presenza dei messaggi inviati al di fuori dell'orario della lezione. In mancanza di una messaggistica diretta, è opportuno avere la premura di controllare periodicamente questa sezione al fine di verificare che non vi siano richieste inevase.

Per scrivere nella chat basta inserire il testo in basso a destra, all'interno del campo "Scrivi messaggio qui" e digitare invio o cliccare sulla freccia verde.

Il mio personale suggerimento, prima di iniziare ad assegnare, è quello di costituire il gruppo classe, ossia di accertarsi di essere riusciti a costituire un legame con gli alunni attraverso la chat. Al momento questo è l'unico canale che lega alunni e docenti ed è necessario tenerlo vivo anche al di fuori degli orari delle lezioni, lasciando i ragazzi liberi di esprimere le proprie opinioni e i propri dubbi liberamente ed in qualsiasi orario. Ovviamente questo richiede un controllo continuo da parte del docente.

Per cambiare bacheca e recarsi i quello di un'altra classe è necessario uscire dall'aula dove si è. Si può fare questo cliccanco sulla scritta "Classeviva" che riporta all'elenco delle "Aule virtuali". Cliccando invece su "Torna all'aula virtuale" si ritorna al menu della classe dove si sta lavorando.

Per avviare la lezione in diretta abbiamo due modalità

  • diretta streaming con YouTube
  • videochiamata con Hangouts Meet di Google

La prima icona in alto a sinistra "Nuovo live streaming" avvia la riproduzione di contenuti digitali visivi (immagini e video) all'interno del riquadro principale del Live forum.

Cliccando sull'icona si apre una finestra con un campo da compilare. E' richiesto il "Link dello streaming" questo vuol dire che non è possibile condividere contenuti presenti sul proprio dispositivo a meno di non archiviarli prima in cloud.

Condivisione di un'immagine sullo schermo

Volendo inserire un'immagine già presente in rete bisogna innanzitutto cercala (Google / ricerca per immagini ... ) poi è necessario copiarne l'URL (l'indirizzo) dopo aver cliccato sulla stessa con il tasto destro del mouse.

A questo punto basta incollare la stringa (il testo copiato) all'interno del campo richiesto dalla funzione Live Stream.

L'immagine potrebbe non adattarsi perfettamente alle dimensioni del riquadro, questo accade perché le dimensioni non sono diverse. Si può ovviare utilizzando le barre di scorrimento oppure cercando un'immagine differente. La risoluzione consigliata è di circa 700 x 500 px. - nota: da alcuni giorni l'immagine non si apre nella finestra di anteprima, ma risulta comunque condivisa nella chat attraverso il link.

Condivisione di un video

La funzione Live stream consente di condividere con la classe anche dei video, già caricati su Youtube oppure trasmessi in diretta dal docente. Il procedimento per l'incorporamento è identico, basta copiare e incollare nella finestra l'URL del contenuto multimediale. Apri l'applicazione per procedere, utilizza la barra di navigazione per cercare il contenuto e copia l'indirizzo oppure clicca sul pulsante condividi per memorizzare il collegamento.

Poi torna nel live streaming e, come ha già fatto per l'immagine, incolla la stringa nell'apposito campo.

Diretta streaming

Attenzione! Prima di procedere è necessario aver attivato la diretta sul canale Youtube associato all'account GSuite del proprio istituto (chiedere le credenziali alla propria scuola). E' richiesto un tempo tecnico di 24 ore.

All'apertura della finestra è necessario incollare il link alla diretta già attivata sul canale Youtube del docente. Vediamo come ottenerlo ... dopo aver eseguito l'accesso al nostro profilo GSuite dal pc, utilizzando le credenziali che sono state fornite dalla scuola, clicchiamo sul tastierino che si trova in alto a destra, apriamo la finestra delle applicazioni e selezioniamo youtube.

Portiamo il cursore in alto, clicchiamo sull'icona della webcam (rettangolo grigio con un segno + di colore bianco) e selezioniamo "Trasmetti dal vivo".

Si apre una finestra di dialogo e dobbiamo complilare alcuni campi. Selezioniamo la modalità "webcam", diamo un titolo alla nostra lezione in diretta, selezioniamo la modalità di condivisione come "Non in elenco" (ciò vuol dire che possono vederla solo le persone che hanno il link), lascio la spunta "adatto ai bambini" e vado "Avanti".

Parte il conto alla rovescia per la cattura dell'immagine di anteprima e inizia la trasmissione.

A questo punto stiamo trasmettendo dal vivo, ma non avremo partecipanti sino a quando non avremo condiviso il link alla diretta.

Per condiverlo dobbiamo cliccare sulla freccia in basso al centro e copiare l'indirizzo.

A questo punto possiamo tornare al Live forum e incollare il collegamento all'interno della finestra per iniziare la nostra lezione.

A questo punto siamo "in classe" e possiamo iniziare a interagire con gli alunni, i quali potranno vederci o vedere quel che mostriamo loro e interagire attraverso le due sezioni: "Forum" e "Materiali".

E' importante tenere a mente che tra l'emissione e la ricezione della trasmissione e dei messaggi nel forum vi è un ritardo dell'ordine di diversi secondi.

Per inviare un messaggio occorre compilare il campo che si trova in basso a destra e cliccare invio. Comparirà nella finestra laterale insieme al nome dell'autore e del momento della condivisione.

E' possibile scambiare anche dei materiali, ma devono passare per il docente. In alto al centro vi sono due icone per la gestione di questa funzione. Quando si attiva "Mostra materiali" si apre una seconda finestra laterale, nella quale sono listati tutti i documenti che abbiamo condiviso con l'aula. Per aggiungerne di nuovi basta cliccare su "Carica materiali" e compilare i campi richiesti.

I materiali caricati dagli alunni non vengono mostrati nella finestra in alto a destra, ma finiscono nella sezione materiali del docente il quale può decidere di condividerli con la classe.

Un aspetto molto interessante è offerto dalla possibilità di utilizzare una webcam esterna - diversa da quella integrata nel pc - da selezionare quando si avvia la diretta. Questa soluzione permette di mostrare con maggiore dettaglio attività operative e altri oggetti.

E' importante, quando si finisce, chiudere la diretta sia all'interno di Spaggiari sia sul canale Youtube. Il video verrà temporanemente salvato in modalità non elencata e condiviso con i ragazzi attraverso un link automatico all'interno del forum. E' comunque possibile eliminarlo sia dal registro elettronico sia dal canale Youtube.

Sino ad ora abbiamo visto come trasmettere una lezione in diretta utilizzando come periferica di input la webcam integrata oppure esterna. Sebbene sia utile questa funzione non consente di condividere il proprio schermo, ad esempio per commentare un testo, un esercizio di matematica oppure un disegno. Per farlo si può procedere in due modi:

  • pre-registrare la lezione con un tool di screencast e condividerla durante la lezione
  • scraricare sul pc e configurare un software per la trasmissione in streaming

Per la creazione di un filmato consiglio di scaricare il software Screencast - O - Matic

Produzione di un video

Videochiamata di classe

Da giovedì 26 marzo 2020 Spaggiari ha attivato la nuova funzione "live meeting" mediante la quale è possibile avviare una videochiamata di gruppo con gli alunni della propria classe, o anche di più classi in caso di un progetto plurisciplinare. La procedura è quasi identica.

Videoconferenza con Jit.si

Per avviare la riunione clicchiamo sull'icona "nuovo live meeting" che troviamo in alto a sinistra

Per avviare la riunione clicchiamo sull'icona "nuovo live meeting" che troviamo in alto a sinistra e apriamo la finestra di dialogo.

Al suo interno troviamo due campi da compilare:

  • il primo, quello in alto - "Piattaforma utilizzata" -, già riporta come scelta di default (in assensa di interventi) l'utilizzo di Jit.si quale strumento per la videoconferenza;
  • il secondo, al centro - "Link del meeting" è l'unico da compilare e ciò può essere fatto in modo automatico dal registro elettronico semplicemente cliccando sul pulsante "Crea nuovo".

Il campo "Link al meeting" è compilato automaticamente e l'unico passaggio richiesto è cliccare su "Avvia meeting", in basso sulla destra.

La videochiamata si attiva all'interno del riquadro principale della pagina del registro. Sull'immagine inquadrata compaiono diversi pulsanti che vediamo nel dettaglio:

  • in basso al sinistra troviamo le icone per la gestione della discussione
  • in basso al centro quelle per l'attivazione e la disattivazione delle periferiche
  • in basso a destra le opzioni di visualizzazione e le impostazioni generali
  • sulla destra al centro una fascia con le miniature dei partecipanti
  • in alto al centro il link alla riunione e l'ora
Videochiamata Jit.si incorporata all'interno del modulo live forum

Vediamo nel dettaglio tutte le funzioni di nostro interesse.

Le prime tre icone, in basso a sinistra, servono nell'ordine a:

  • condividere il proprio schermo o una parte dello stesso
  • alzare la mano per chiedere di intervenire
  • leggere la chat interna e lasciare un commento

Le successive tre icone, in basso al centro, servo per:

  • abilitare o disabilitare il microfono
  • chiudere la chiamata
  • aibilitare o disabilitare la webcam

Le ulteriori due, in basso a destra, ci consentono di:

  • cambiare la modalità di visualizzazione dei partecipanti
  • aprire il menu delle impostazioni

Guardiamo questo breve video per comprendere meglio come operare.

Una funzione estremamente interessante è quella di poter condividere un video Youtube all'interno della conferenza, azione più complessa con altri strumenti per la difficoltà di cambiare l'ingresso dell'audio che con Jitsi avviene automaticamente. Per farlo basta cliccare sui tre puntini in basso a destra, aprire la finestra di espansione e cliccare su "Condividi un video Youtube".

Si apre una finestra all'interno della quale incollare il link alla risorsa multimediale che si vuole condividere. Basta poi cliccare su "Condividi" per visualizzarla all'interno della finestra nel registro elettronico Spaggiari.

Quando, nella parte inferiore dello schermo, compare la bandiera che segue, vuol dire che si sta provando a parlare con il microfono spento ed è pertanto necessario cliccare sul pulsate "Abilita/disabilita microfono" per riattivarlo.

Icona microfono disattivato
Icona microfono attivato

E' possibile mutare (silenziare) i singoli partecipanti. Per farlo basta cliccare sui tre puntini che compaiono in basso a sinistra di ogni miniatura e selezionare la voce corrispondente. Sono presenti anche altre funzioni.

Per mutare (silenziare) tutti i partecipanti basta andare sui tre puntini in basso a destra e selezionare la voce: "Mute everyone". Attenzione! In Jitsi la facoltà di mutare ed espellere i partecipanti è assegnata a tutti indistintamente, non soltanto al moderatore.

E' inoltre possibile conservare una registrazione della videochiamata, ma collegando l'applicazione al proprio Dropbox.

Quando una lezione è conclusa è necessario compiere tre azioni:

  • chiudere la videochiamta cliccando sul telefono rosso posto in basso al centro
  • rimuovere il video dalla finestra cliccando su "Rimuovi il video/link" in alto a sinistra
  • rimuovere il link nella chat cliccando sulla crocetta all'interno della nuvola, nello stream sulla destra

Questo per evitare che gli alunni possano riaccedere nell'aula mentre il docente non è presente e non può controllare quel che avviene al suo interno.

Grazie per l'attenzione!

Created By
Giovanni Orefice
Appreciate