I solidi Dalle figure piane a quelle tridimensionali

I solidi, o solidi geometrici, in Geometria sono figure geometriche in tre dimensioni caratterizzate da una lunghezza, una larghezza ed una profondità. I solidi geometrici sono costituiti da spigoli e vertici e vengono caratterizzati da un volume.

Essi si dividono in poliedri e corpi rotondi. I poliedri sono limitati da superfici piane; i corpi rotondi sono limitati da superfici piane e curve o soltanto da superfici curve.

I poliedri sono divisibili in poliedri irregolari, piramidi e prismi. Mentre le varie componenti dei primi sembrano non seguire alcuna particolare regola di composizione, i secondi sono sempre formati da due figure piane che fanno da basi (regolari o irregolari, ma in ogni caso tra loro uguali) e un numero di parallelogrammi pari al numero di lati delle figure di base. Le piramidi, invece, sono formate da una figura piana che fa da base (come prima, regolare o irregolare) e da un numero di triangoli pari al numero dei lati della base; tutti i suddetti triangoli hanno un vertice in comune.

Prismi e Piramidi

Oltre che ai poliedri, la geometria solida si interessa anche ai cosiddetti solidi di rotazione, ovvero a quelle figure geometriche tridimensionali provviste di almeno una superficie curva. Questi solidi sono chiamati "di rotazione" perché derivano dalla rotazione di diverse figure geometriche piane, come parabole, cerchi, rettangoli, triangoli e altre ancora. Tra i solidi di rotazione più importanti ricordiamo la sfera (dal cerchio), il cilindro (dal rettangolo o dal quadrato) ed il cono (dal triangolo).

Solidi di rotazione

Credits:

Created with images by andrealcubo19 - "cubos"

Report Abuse

If you feel that this video content violates the Adobe Terms of Use, you may report this content by filling out this quick form.

To report a Copyright Violation, please follow Section 17 in the Terms of Use.