Loading

Il taccuino dello scrittore "usa il tuo taccuino per respirare nel mondo intorno a te" (Ralph fletcher)

"Il taccuino ti regala un posto dove vivere come uno scrittore, non solo a scuola ma dovunque tu sia, a qualsiasi ora del giorno"

(Ralph Fletcher)

"Scrivo per tenere tra le mani quello che trovo nella mia vita e per proclamarlo un tesoro"

(Lucy Calkins)

Alcuni taccuini dei miei alunni

IL TACCUINO PER...

...OSSERVARE IL MONDO CON GLI OCCHI DI UNO SCRITTORE

Imparare a fermarsi e osservare quello che ci circonda, a dar valore ai piccoli e grandi eventi che sfilano sotto i nostri occhi, a rubare conversazioni interessanti, a fotografare con l'inchiostro momenti che vorremmo far rivivere nella nostra scrittura.

L'idea di gironzolare fino ad un caffè con un taccuino e scrivere e vedere dove mi porta per un po' è pura beatitudine

(J.K. Rowling)

ORA TOCCA A VOI!

Ripensate a qualcosa che questa mattina ha attirato la vostra attenzione e scrivete, senza pensarci su troppo, per tre minuti (può trattarsi di una persona, di un paesaggio, di un oggetto, di un animale, di una conversazione...)

IL TACCUINO PER...

... AVERE UNA CASSETTA DEGLI ATTREZZI SEMPRE PRONTA ALL'USO

Avere un posto sicuro dove sperimentare le strategie apprese durante le minilesson o rubate leggendo un libro, dove prendere nota delle idee, anche delle più strampalate, per i nostri testi futuri.

Tengo un piccolo taccuino di cose da fare agli zombie che potrebbero essere buffe e divertenti

(George Romero)

Vai a letto alla sera con la storia che ti rimbalza nella testa e quando ti svegli allunghi una mano alla ricerca del tuo taccuino

(Neil Gaiman)

ORA TOCCA A VOI!

Sperimentiamo la scrittura di liste, ottimi attivatori di idee: scrivete scegliendo due proposte tra...

  • Le 5 migliori cose che mi sono successe
  • Le 5 peggiori cose che mi sono successe
  • Cose da non fare mai
  • Oggetti che mi rappresentano
  • Parole da tenere strette

IL TACCUINO PER...

... MIGLIORARE LA FLUENCY, LA SCORREVOLEZZA

La "fluency" è fondamentale: essere capaci di pensare e scrivere allo stesso tempo è una abilità da sviluppare attraverso l'abitudine alle annotazioni ma anche attraverso "quickwrite", esercizi di scrittura mirati su strategie suggerite nelle minilesson, ma non solo: su riflessioni scaturite durante la lettura ad alta voce o la lettura individuale, oppure durante la visione di un film, di uno spettacolo teatrale, di un'opera d'arte...

Se volete fare gli scrittori, ci sono due esercizi fondamentali: leggere molto e scrivere molto. Non conosco stratagemmi per aggirare queste realtà, non conosco scorciatoie

(Stephen King)

Man mano che riempivo il mio taccuino, cominciava a succedere qualcosa di significativo: stavo imparando a scrivere in modo scorrevole, a buttar giù il testo per poi ritornarci su. Stavo rileggendo, riflettendo, e scrivendo ancora. Scoprivo le mie idee e le cose che volevo dimorassero nel mio taccuino

(Aimee Buckner)

ORA TOCCA A VOI!

Tornate alle vostre due liste e scegliete una delle cose su cui pensate di poter scrivere, quindi scrivete un'annotazione per tre minuti.

IL TACCUINO PER...

... ESERCITARSI A LEGGERE CON GLI OCCHI DELLO SCRITTORE

Copiare poesie o brani di romanzi per studiarne la struttura, la tecnica, il lessico ed appropiarcene: come ben sanno gli artisti, copiare dai grandi aiuta a sviluppare un proprio stile, una propria voce.

Se non hai tempo per leggere, non hai tempo (o strumenti) per scrivere. E' così semplice.

(Stephen King)

Ho imparato a scrivere dagli scrittori. Non ne conosco nessuno personalmente, ma leggo.

(Cynthia Rylant)

ORA TOCCA A VOI!

Rubiamo dai grandi! A coppie, rileggete il celebre "Addio ai monti" ed evidenziatene la struttura, l'ossatura che può essere utilizzata per una scrittura a ricalco

Un aiuto?

La struttura del brano può essere semplificata così:

  • Addio a... (3 elementi con breve descrizione)
  • Addio!
  • Riflessione sui sentimenti di chi abbandona volontariamente gli elementi sopra descritti
  • Riflessione sui sentimenti di chi abbandona gli elementi sopra descritti perchè obbligato
  • Addio a... (3 elementi con breve descrizione)
  • Addio!

Cosa NON è un taccuino?

non è un diario personale:

non contiene sfoghi pesonali, o raccolte quotidiane di eventi; raccoglie invece molte cose, tra cui pensieri o eventi che sono agganciati alla scrittura, che potrebbero servire come spunti da cui partire a scrivere.

non è un quaderno degli esercizi:

può contenere esercizi di quickwrite su strategie apprese nelle minilesson o annotazioni specifiche richieste dall'insegnante, ma la maggior parte delle annotazioni vengono scritte in completa autonomia dagli alunni-scrittori

IN DEFINITIVA, CIÒ CHE CARATTERIZZA UN TACCUINO DELLO SCRITTORE È...

1) IL COSTANTE AGGANCIO ALLA SCRITTURA

(diversamente dal diario personale)

2) la libertà di scelta

(diversamente dal quaderno degli esercizi)

Come deve essere un taccuino?

È BENE CHE IL TACCUINO ABBIA...

  1. La copertina rigida (deve poter seguire ovunque lo scrittore)
  2. Un formato non troppo piccolo (le parole devono poter respirare, e anche i disegni...) ma nemmeno ingombrante (per viaggiare con noi)
  3. Una personalità che rispecchi quella del proprietario (via libera a disegni, adesivi, charms, e chi più ne ha più ne metta!)

COSA annotare sul taccuino?

Un compagno di viaggio nel processo di scrittura

1) Come cominciare?

Motivare alla scrittura tramite una serie di minilesson mirate... condite con molto entusiasmo!

2) Proporre svariati ATTIVATORI per far fiorire la scrittura

  • Per far sentire che ciascuno ha tante storie da raccontare
  • Per far sentire che la storia di ciascuno è importante
  • Per valorizzare l'esperienza personale degli studenti
  • Per creare archivi di idee e semi per la scrittura
  • Per collegare la scrittura alla vita

La mappa del cuore

I territori di scrittura

  • Argomenti
  • Generi
  • Destinatari

Mai senza...

Gli irrinunciabili

La mappa dei miei luoghi

La lettura della mano

Memorie tattili in palmo di mano

Le liste

  • Amo e odio
  • Le 10 cose che mi fanno arrabbiare
  • Le 10 persone che preferisco
  • Le 10 soddisfazioni più grandi
  • Prove difficili
  • Cose da non fare MAI!
  • Cose da fare il più spesso possibile
  • P.I.U. Le Prime, le Insolite, le Uniche volte che...
  • I miei numeri

Il taccuino delle feste

Una proposta della prof.ssa Barbara Licastro che ha avuto molto successo anche nella mia classe:

3) Insegnare l'organizzazione

In fase di prescrittura il taccuino si usa...

... per fare quello che Donald Murray chiama "collect and plan": raccogliere idee e pianificarle

Ad esempio con storyboard:

O focalizzandosi su personaggio e ambientazione:

Oppure usandolo come un "diario dell'esploratore" per un lavoro sul testo espositivo (questo è stato il mio compito per le vacanze estive)

4) Coltivare la fluency tramite quickwrite

I QUICKWRITE sono esercizi di scrittura per stimolare la creatività e migliorare la scorrevolezza, per far emergere pensieri nascosti e per scoprire nuove idee.

Come fare?

  • Scrivere tutto il tempo
  • Non giudicarsi
  • Permettere a se stessi di divagare
Quickwrite su "Sono una creatura" diG. Ungaretti

ora tocca a voi!

"lift a line..."

Ripercorrete quello che avete scritto finora, scegliete una parola o una frase che vi colpisce e scrivetela in alto, come titolo della nuova annotazione. Ora scrivete per cinque minuti SENZA FERMARVI e SENZA GIUDICARVI.

5) Abituare alla rilettura periodica per...

andare in profondità

È importante insegnare ai nostri studenti ad andare in profondità, a "fare i palombari, non i surfisti" (ormai è il mio tormentone per loro!):

  1. Mostriamo loro come rileggere periodicamente il taccuino a caccia di temi ricorrenti, di annotazioni significative, di passaggi riusciti, di un uso efficace del linguaggio: attività fondamentali per trovare la propria voce.
  2. Insegniamo come tuffarsi ancora più a fondo riutilizzando un'annotazione o una sua parte, ad esempio con la tecnica di "Lift a line" o "Lift a word".

revisionare

"Revisionare" è un verbo ricco di significato: significa visionare di nuovo, tornare e ritornare più volte sul nostro lavoro senza paure e senza pigrizie, per trovare parole che aderiscano perfettamente ai nostri pensieri.

È importante far capire ai ragazzi che "revisionare" e "correggere" non sono la stessa cosa e che la revisione è una fase molto personale del processo di scrittura: c'è chi revisiona man mano, chi solo ogni tanto e chi alla fine.

Le parole dei ragazzi però a volte sembrano scolpite su pietra!

Questo perchè i nostri studenti vivono la revisione come correzione di qualcosa che è sbagliato e quindi si mettono sulla difensiva, ma anche perchè...

sono innegabilmente PIGRI! Revisionare per loro significa ricopiare faticosamente sulle nuove bozze parti intere "giuste" per poi cambiare solo alcuni passaggi. Insegnamo loro a utilizzare il taccuino per sperimentare variazioni sul tema, ad esempio...

  • ...a scrivere sul taccuino diversi incipit per scegliere quello giusto (magari sottoponendo le varianti ai compagni durante una consulenza tra pari)
  • ...ad aggiungere emozioni e pensieri ad un testo molto descrittivo
  • ...ad "aprire in due" una parola per esplorarne svariate possibilità
  • ...ad aggiungere suspense ad un racconto piatto
  • ...

ora tocca a voi!

Riperendete i vostri quickwrite ed iniziate una revisione. Potete provare a...

  • aggiungere "dettagli che mostrano"
  • aggiungere pensieri ed emozioni
  • aggiungere una sequenza
  • aprire in due le parole (una parola o espressione generica viene ampliata in un paragrafo aggiungendo particolari sensoriali)
  • cambiare il punto di vista
  • cambiare l’ordine della narrazione
  • trasformare da prosa a poesia o viceversa

6) Lavorare sulla metacognizione

Come sappiamo, lavorare sulla metacognizione è molto motivante e rende più autonomi e responsabili i nostri studenti. Il taccuino è un potente strumento per per pianificare, riflettere sul nostro processo di scrittura e sul nostro modo di vedere noi stessi e il nostro rapporto con la scuola e...il mondo.

Il taccuino può essere usato in momenti diversi per...

  • ...pianificare il lavoro nella sessione di laboratorio, con le "plan box", riquadri che contengono tre obiettivi concreti da portare a temine durante la scrittura autonoma
  • ... riflettere a sessione finita: "Come ho lavorato oggi nel laboratorio?"
  • ... scrivere i "process paper", le biografie del testo (descrizioni del processo di cerazione del pezzo finito
  • ... ripensare al proprio lessico o all'uso della lingua, ad esempio "Io e il congiuntivo", "Io e la punteggiatura"

Esempio di lavoro metacognitivo di fine anno:

Ed ecco come alcuni ragazzi hanno riflettuto sulla mia proposta:

Diane
Octavian
Francesco
Laura
Giulia
Ivon

ora tocca a voi!

"Pair and share!"

A coppie, riflettiamo sul nostro processo di oggi:

  • Quale proposta oggi mi ha creato più difficoltà?
  • Ho scoperto qualcosa di me come scrittrice?
  • Cosa mi ha aiutato?
  • Cosa sono riuscita a fare bene?

Condizioni per il successo:

  • Insistere sulla regolarità nell’utilizzo e nella condivisione
  • Lasciare libertà nell'utilizzo, dopo aver guidato e consolidato la routine
  • Comunicare l’importanza che ha per noi, come insegnanti-scrittori, l'uso del taccuino
  • Dare molti modelli di svariati tipi
  • Garantire un ambiente favorevole allo scambio e alla condivisione

ora tocca a voi!

  • Che ne pensate?
  • Come vedete il taccuino nelle vostre classi?
  • Quale suo aspetto vi sembra più vicino a voi?

Grazie dell'attenzione!

Loretta De Martin

bibliografia:

  • "A writer's notebook", Ralph Fletcher, Harper Collins Publishers
  • "Notebook knowhow", Aimee Buckner, Stenhouse Publishers

Grazie anche a...

  • Jenny Poletti Riz, per la condivisione di infiniti spunti e materiale
  • Barbara Licastro,per la presentazione "Il taccuino delle feste" e i consigli
  • Agnese Pianigiani, Sabina Minuto e Silvia Pognante per i consigli
Created By
loretta de martin
Appreciate

Credits:

Created with images by qiye - "travel notebook cowhide" • Engin_Akyurt - "coffee caffeine beverage" • TerriC - "santa list christmas" • DariuszSankowski - "old retro antique" • josemdelaa - "wall wall bricks bricks" • Marco Bellucci - "Question mark" • Pexels - "fountain pen note notebook" • AlexanderStein - "colored pencils pens crayons" • SamuelFrancisJohnson - "meditation stone towers stone tower" • StockSnap - "people business office" • minthu - "child girl writing" • Free-Photos - "writing hand notes" • klimkin - "chess pawn king" • leovalente - "minions talking smile" • WordRidden - "365.22: Sing" • Vzsuzsi - "heart book blue"

Report Abuse

If you feel that this video content violates the Adobe Terms of Use, you may report this content by filling out this quick form.

To report a Copyright Violation, please follow Section 17 in the Terms of Use.