Vincent van Gogh Rassegna d'arte

Sul cielo nuvole come spirali si chiudono intorno a stelle dilatate nel buio

Autoritratto 1889

Autoritratto dedicato a Paul Gaugain

Autoritratto con il cappello di feltro

Parigi

Prima di dare del pazzo a Van Gogh sappi che lui è terrazzo tu ground floor

Prima di dire che era fuori di senno, fammi un disegno con fogli di carta e crayon

Van Gogh, mica quel tizio là, ma uno che alla tua età libri di Emile Zola

Shakespeare nelle corde

Dickens nelle corde

Tu, leggi manuali di DVD Recorder

Lui, trecento lettere, letteratura fine

Tu, centosessanta caratteri, due faccine, fine

Lui, London, Paris, Anvers

Tu, megastore, iper, multiplex

Lui, distante ma sa tutto del fratello Teo

Tu, convivi e non sai nulla del fratello Tuo

Lui a piedi per i campi, lo stimola

Tu, rinchiuso con i crampi sul Tapis Roulant

Beh, da una prima stima mio caro ragazzo

Dovresti convenire che

Tu sei pazzo

Mica Van Gogh

Mica Van Gogh

Mica Van Gogh

Tu-tu sei pazzo

Mica Van Gogh

Mica Van Gogh

Mica Van Gogh

Tu-tu sei pazzo

Mica Van Gogh

Mica Van Gogh

Mica Van Gogh

Tu sei pazzo, Mica Van Gogh

Tu sei pazzo, Mica Van Gogh

Van Gogh

A sedici anni girò tra collezioni d'arte

Tu a sedici anni Yu-gi-oh, collezioni carte

A vent'anni nel salon del Louvre

E tu nell'autosalon del SUV, rimani in mutande

Lui olio su tela, e creò dipinti

Tu olio su muscoli, e gare di body building

Lui paesane, modelle, prostitute

Tu passi le notti nel letto con il computer

Lui ha talento lo sai

Tu è un po' che non l'hai

Lui scommette su di sè

Tu poker online

Lui esaltato per aver incontrato Gauguin

Tu esaltato per aver pippato cocaine

Lui assenzio e poesia

Tu senza poesia

Lui ha fede

Tu ti senti il messia

Van Gogh, una lama e si taglia l'orecchio

Io ti sento parlare, sto per fare lo stesso

Ho il rasoio tra le dita ma non ti ammazzo

Avrò pietà di te perché

Tu sei pazzo

Mica Van Gogh

Mica Van Gogh

Mica Van Gogh

Tu-tu sei pazzo

Mica Van Gogh

Mica Van Gogh

Mica Van Gogh

Tu-tu sei pazzo

Mica Van Gogh

Mica Van Gogh

Mica Van Gogh

Tu sei pazzo, mica Van Gogh

Spacchi tutto quando fan gol

Fai la coda per lo smartphone

Tu sei pazzo, mica Van Gogh

Tu sei pazzo, mica Van Gogh

OK, Van Gogh mangiava tubi di colore ed altre cose assurde

Probabilmente meno tossiche del tuo cheeseburger

Allucinazioni che alterano la vista

Tu ti fai di funghi ad Amsterdam

Ma ciò non fa di te un artista

Tu in fissa con i cellulari

Lui coi girasoli

Girare con te è un po' come quando si gira soli

Colpo di mano cambia il vento come a rubamazzo

C'è una novità, ragazzo

Tu non sei più sano

Tu sei pazzo

Mica Van Gogh

Mica Van Gogh

Mica Van Gogh

Tu-tu sei pazzo

Mica Van Gogh

Mica Van Gogh

Mica Van Gogh

Tu-tu sei pazzo

Mica Van Gogh

Mica Van Gogh

Mica Van Gogh

Tu sei pazzo, mica Van Gogh

Tu sei pazzo, mica Van Gogh

Writer(s): Michele Salvemini

Mica van gogh Lyrics powered by musixmatch

Made with Adobe Slate

Make your words and images move.

Get Slate

Report Abuse

If you feel that this video content violates the Adobe Terms of Use, you may report this content by filling out this quick form.

To report a Copyright Violation, please follow Section 17 in the Terms of Use.